La musica tradizionale irlandese.


La musica tradizionale

Le seisiùn tradizionali e i pub non hanno poi tanto in comune.
La musica tradizionale è stata sì regalata alle famose
atmosfere dei pub di vecchia maniera,ma non sono questi
i luoghi che l'hanno vista crescere. Fino alla seconda metà
del Novecento,infatti,le gighe,i reel,la polka e le miriadi di
altri generi di musica irlandese si ascoltavano soltanto
nelle abitazioni private dei musicisti o degli amanti della
musica locale. Gli abitanti del posto erano invitati a riunirsi
in cucina attorno alla stufa,dove battevano i piedi sul
pavimento in segno di apprezzamento per il musicista:
un violinista nell'arpeggio veloce nello stile del Donegal,
un fisarmonicista che intonava una polka,genere molto
diffuso nel Kerry,o un cantante di "sean nòs" del Clare.
Non esistevano spartiti,ma la musica veniva tramandata
da un suonatore all'altro,così da radicarsi ed evolvere.
La nascita degli "stili regionali" fu dovuta al fatto che
ognuno cercava di imitare chi gli sembrava suonasse
meglio degli altri. Del resto la fluidità è un elemento
essenziale della musica tradizionale e spiega perché
sia così facile adattarla a forme musicali più moderne.
La musica irlandese ha infatti assorbito l'influenza
del blues,del rock e delle musiche folk di molti altri
paesi;a sua volta ha poi ispirato tante altre espressioni,
non ultimo il country americano. Ma,anziché sfociare
in un mèlange multiculturale irriconoscibile rispetto alle
origini,lo stile tradizionale irlandese ha conservato
una sua spiccata identità,trovate un pub di Miltown
Malbay dove si suona,e ve ne accorgerete.
  

Post popolari in questo blog

Gli Scozzesi,usanze,costumi e tradizioni.

Com'è fatta un'automobile.

L'igiene dell'apparato scheletrico. Anatomia.