Post

Visualizzazione dei post da Ottobre, 2014

Perché Google ha avuto successo.

Immagine
Perché Google ha avuto successo.Nel 2000 scoppiò la bolla della New Economy, che causò licenziamenti e bancarotte in tutta la Silicon Valley Google, però, rimase miracolosamente intatta. Già nel 2001, a neppure 3 anni dalla nascita, Google era il motore di ricerca numero uno, con più di 3 miliardi di pagine Web nel proprio archivio, superando i motori di ricerca allora più affermati, come AltaVista, HotBot (che aveva fatto la sua comparsa due anni prima di Google), Yahoo, MSN e Earthlink, che faceva uso del motore di ricerca a pagamento di Overture Services. Non solo primeggiava, già da allora, in termini di numero di utenti, ma anche in termini di tempo in cui gli utenti restavano collegati al sito, in media il triplo rispetto ai rivali. Il valore attuale di Google è stimato attorno a 157 miliardi di dollari. Un valore, scrive il New York Times, 8 volte superiore all'offerta pubblica iniziale (Ipo) del 2004, quando la società fu quotata per la prima volta in borsa. Le uniche…

L'età d'oro della chimica e della medicina.

Immagine
L'età d'oro della chimica e della medicina.La scienza collabora con l'industria. Il grande sviluppo industriale fece alzare la domanda di materie prime. Servivano, ad esempio, coloranti per l'industria tessile, soda per la produzione di vetro e saponi, stracci di lino e canapa per fabbricare la carta. Poiché, a lungo andare, le risorse naturali non bastarono più, imprenditori e governi chiesero la collaborazione degli scienziati, in particolare dei chimici, perché creassero in laboratorio nuove materie prime e nuovi metodi di lavorazione. Così nella seconda metà dell'Ottocento i coloranti naturali estratti dalle piante vennero a poco a poco sostituiti da coloranti sintetici; al posto degli stracci per produrre la carta si cominciò ad usare cellulosa, un materiale ricavato chimicamente dal legno e nel 1866 il belga Ernest Solvay inventò un nuovo metodo per ottenere la soda, usata per fabbricare vetro e saponi. Ben presto i prodotti chimici trovarono applicazion…

L'alluminio. Chimica degli elementi.

Immagine
L'alluminio. Chimica degli elementi.Da questo semplice diagramma appaiono evidenti due cose: uno) l'enorme sviluppo della produzione mondiale dell'alluminio dopo la II guerra mondiale; oggi la produzione è sui 10 milioni di tonnellate annuali: i più grandi produttori sono gli Stati Uniti (oltre 3 milioni di tonnellate) e l'U.R.S.S. (oltre 1 milioni di tonnellate), la produzione dell'Italia, dopo la perdita delle miniere dell'Istria, è di 146 mila tonnellate; due) l'epoca relativamente recente in cui si cominciò a produrlo nel mondo. Alcuni composti di questo metallo erano già noti nell'antica Roma, ma solo nei primi anni dell'Ottocento esso venne studiato dai chimici e sfruttato industrialmente per le sue preziose proprietà, prima fra tutte la leggerezza. I primi chimici che ottennero alluminio puro e ne descrissero le proprietà furono il danese Oersted (1824) e il tedesco Wohler (1827). Nel 1853 fu fondata, in Francia, la prima fabbrica, ma il m…

La combustione. Chimica organica.

Immagine
La combustione. Chimica organica.Quando, d'inverno, l'aria gelida ci tiene più spesso rinchiusi in casa, apprezziamo meglio i doni del fuoco, sia che esso si innalzi allegramente nella cappa del camino, facendo scoppiettare i grossi ceppi di legno, sia che soffi ben chiuso dentro la stufa, sia che, giù in cantina, riscaldi nella caldaia l'acqua che porta il calore ai termosifoni. Il fuoco, inoltre, cuoce le nostre vivande e fa funzionare macchine di ogni genere. Ma che cosa è il fuoco? Perché la legna, il carbone, il petrolio, insomma tutti i combustibili bruciano? Come si può produrre il calore che sempre accompagna il fenomeno della combustione? I primi esperimenti sulla combustione.A queste domande si seppe rispondere con precisione scientifica solo verso la fine del Settecento, specialmente per opera del chimico francese Antonio Lavoisier. Egli fece la seguente esperienza. Riscaldo sino a 300°C del mercurio in un recipiente chiuso e ottenne una polvere rossa (os…

Dietro a Google c'è un robot.

Immagine
Dietro a Google c'è un robot.Per fornire all'utente delle risposte il più possibile complete e rapide alle sue ricerche, Google fa uso di un grande numero di “crawler” (letteralmente “lombrichi”, detti anche “spider” o “bot”). Si tratta di software speciali che analizzano i contenuti di una Rete (o di un database) in un modo sistematico e del tutto automatizzato, simulando il comportamento di un bibliotecario che cerca fra gli scaffali di un'enorme biblioteca il libro richiesto da una persona. Ogni qualvolta si effettua una ricerca, i crawler o bot cercano i risultati fra i milioni di pagine Web acquisite. I crawler di Google si chiamano Googlebot. Questo processo è detto indicizzazione. Tramite l'indicizzazione, un sito è riconosciuto dai motori di ricerca e quindi può comparire nelle pagine generate dalle interrogazioni degli utenti. I tempi di indicizzazione di un sito Internet possono variare da pochi giorni a qualche mese. Google non aspetta che un webmaste…

Il metano. Chimica degli elementi.

Immagine
Il metano. Chimica degli elementi.Circa 2 secoli fa,Alessandro Volta,il famoso inventore della pila elettrica,camminando tra i canneti delle acque basse del Lago Maggiore fece una singolare scoperta. Egli si accorse che,agitando il fondo con un bastoncello,dalle bollicine che venivano alla superficie esalava un gas infiammabile. Questo gas,che Volta chiamò “aria infiammabile delle paludi”,non era altro che il metano. Nessuno poteva allora immaginare che quel gas si sarebbe sprigionato dal sottosuolo per milioni di metri cubi al giorno costituendo una grande ricchezza.
Che cos'è il metano.E' un gas composto di un atomo di carbonio e di 4 di idrogeno. Il metano è una sostanza incolore, inodore,che brucia nell'aria con fiamma azzurrognola. In natura,il metano si sviluppa dalla fermentazione di sostanze organiche animali e vegetali che sono in via di decomposizione nelle acque paludose (per questo è anche chiamato “gas delle paludi”). Si produce anche nelle miniere di carbone foss…

Saint Honoré. Semifreddo dessert.

Immagine
Saint Honoré. Semifreddo dessert.  Ingredients.  200 g white flour 00
100 g butter (at room temperature)
1 tablespoon granulated sugar
1 egg + 1 egg, lightly beaten
500 g of sweet dough for cream puffs (ready, or even
packaged)
1 beaten egg
For the filling.
500 ml of milk
1 teaspoon of vanilla extract
4 egg yolks
150 g of sugar
80 g flour
1 tablespoon rum
For the caramel glaze.
200 g of caster sugar
2 tablespoons water
For the frosting simple.
100 g of powdered sugar
2 tablespoons water
1 tablespoon unsweetened cocoa powder

Preparation.  Heat oven to 200 ° and take it. In a bowl, mix the flour and sugar, butter
(already soft and in small pieces) and work until you have a lumpy consistency.
Add the egg yolk and mix well using your hands until dough is smooth and
homogeneous, roll the dough into a disk of 28 cm, prick the surface using a
fork, and spread on a baking tray, brushing the edges with egg. Fill with half
the sweet dough for cream puffs (ready) a pastry bag and, using a tip o…

My cookies farmer. Pastries.

Immagine
My cookies farmer. Pastries.  Ingredients.
200 g white flour 00
200 g of frumina (is a type of flour thinner)
3 egg yolks (eliminating the egg whites)
130 g of caster sugar
butter (as needed) in small pieces soft
1 teaspoon of vanilla extract
well-grated zest of 1 lemon
½ tablespoon baking vanilla
milk (as needed)

Preparation.  Stir on a work surface (maybe one of the table) 2 flour then, in a
later add the sugar, egg yolks, lemon rind, the pieces of butter,
vanilla, and baking powder; using both hands begin to knead taking care of
collect all the ingredients well and keep adding, gradually, the milk that is
necessary to obtain a pastry homogeneous, smooth, soft, and compact, in processing
complete wrap it in plastic wrap (in absence, it is also convenient paper
foil) and place the pastry in the fridge for 30 minutes abundant. After the
time, take the dough, do not abandon the work plan, but started to knead
again, and then, using floured rolling pin, begin to roll out to a thickness

Treats apricot.

Immagine
Treats apricot. Ingredients. 
250 g of apricots in syrup (drained well)
150 g white flour 00
1 ½ teaspoon baking powder vanilla
1 pinch of salt
60 g of butter
100 caster sugar
1 teaspoon of vanilla extract
1 egg
60 ml of milk
180 ml of whipped cream

Preparation. 

Preheat the oven to 190 °. Grease and flour 6 ramekins good for pies. Slice
the apricots and place them on the bottom of each mold. In a second step, stir
the flour, baking powder and salt, mounted to cream the butter (at room temperature, and in pieces
very small) with the sugar and vanilla, add the egg and begin to mix very
well, alternating with the milk needed, pour the mixture into each mold and bake,
baking the cakes for 25-30 minutes at most. Sfornarle complete cooking and leave
cool, when cold remove them from their molds and fill them with sprigs of
fresh cream and well fitted.

Ring of rice in squid ink. Deli.

Immagine
Ring of rice in squid ink. Deli. 
Ingredients.
300 g Carnaroli or Arborio rice (risotto is perfect)
500 g of fresh squid (frozen ones are the coolest)
1 clove of garlic
4 tablespoons olive oil
2 sprigs of parsley
1 sachet of saffron
20 g of butter
salt and pepper

Preparation.
Thaw in cold water keeping the cuttlefish and plenty of water to change
fish (as necessary), remove the nozzle and pulling eyes-bags;
set aside the ink. Boil the squid, however, intact, for 30 minutes, gather out third,
tagliuzzatele and keep aside. Meanwhile, in a pan, fry the garlic with 2 tablespoons
a drizzle of olive oil, let us cook and season the cuttlefish, drain, and mix them with half the ink
chopped parsley and continue cooking for 15 minutes after. At the end of salted and
pepper. Next, cook the rice for 10 minutes in abundant salted water in which
you have already dissolved saffron. Drain and season with the remaining oil, cuttlefish into small pieces,
the remaining parsley and pepper. Butter well a…

Inkscape Tutorial - Penguin

Immagine

Inkscape Tutorial - Bowling Pin

Immagine

Inkscape Flourish.

Immagine
To learn .......

A people who will always love you.

Immagine
A people who will always love you. A people that is in my heart, just imagine their culture and their wisdom reveals a great sense of maturity. The charm of unspoiled territories are galloping imagination of how you could live, how to get food, a simple life for some factors, but alive. 


Italian Graphic.

Immagine
Italian Graphic.


Italian Graphic creation of prints, postcards ..... www.omegagrafica.altervista.org. All made ​​from high quality paper weights from 280/310 of the type: "Rice Paper", unique items that make them works to be exhibited, is practically Italy monumental and current.


2D/3D Platforming Game - Blender Game Engine

Immagine

Necrosis- nUpdate(Blender Game FPS)

Immagine

Cake Grandma'S Tuscan with cream and pine nuts.

Immagine
Cake Grandma'S Tuscan with cream and pine nuts. Ingredients. 
470 g white flour 00 
265 caster sugar 
175 g butter (soft and in small pieces) 
7 egg yolks + 1 egg 
7 dl of milk 
2 lemons 
1 tablespoon baking vanilla 
1 tablespoon powdered sugar 
1 pinch of salt 

Preparation. 
Mix flour with sugar, baking powder and salt, to work briefly with the 
butter in small pieces, add to center the yolks, whole egg and the zest of 1 lemon. 
Working very well by mixing all the ingredients to make a paste 
homogeneous, wrap in plastic wrap and put it in the refrigerator for 30 
minutes abundant. Meanwhile boil the milk with the other remaining lemon; mount
5 egg yolks 90 g sugar, 70 g of flour and incorporate us. Combine the hot milk, and 
then cook the cream over low heat, and removing from the flame 
add 15 g of butter in pieces, put on the fire and continue to mix 
very well. Line a baking pan well with baking paper and roll out two thirds of the 
dough to a thickness of 5-6 mm, prick the surface with a fork …

The Sioux.

Immagine
The Sioux.

 The Sioux were excellent horsemen, and therefore especially skilled in battle on horseback. They were led by warrior chiefs resolved, such as Red Cloud (Red Cloud) and Crazy Horse (Crazy Horse) whose authority was closely related to their conduct and charisma. The Sioux had arrived in recent times coming from the great plains region of the Great Lakes, but soon learned to tame, to assemble and use superbly horses and since then moved westward able to defeat all the tribes they encountered on their journey, becoming so formidable and experienced warriors.
The Apache, squeezed between other Indian tribes and the formidable presence of the Mexicans, they practiced the art of war mainly in the arid zone and rich canyon. Even among the Apaches were not many differences between the various groups that were part of the main stem. The same location in an area rather than another in the south-west determined the development of greater aggressiveness or belligerence. Their economy …

Zbrush Sculpting Tutorial - Dragon Design and Sculpting Techniques HD

Immagine

Blender 2.67 Tutorial - Creating a Woodland Path .

Immagine

Blender Tutorial: Wood Chipping Text Animation

Immagine

Blender Tutorial: Dissolve Animation

Immagine

Big Buck Bunny - 3D Blender Foundation

Immagine

Blender 3D short animation "Cheese"

Immagine

Blender 3D short animation "Cheese"

Immagine