Post

Visualizzazione dei post da Luglio, 2011

BackTrack Linux 5, la nuova modalità forensics.

Immagine
BackTrack Linux è la famosa distribuzione specificatamente dedicata alla sicurezza: al suo interno un vero e proprio arsenale di tool per hacker, oltre 300 nell'installazione di default. La distribuzione è molto usata dagli amministratori di rete e dagli esperti di sicurezza informatica, in quanto dispone di un ambiente completo per il penetration testing e l'analisi dei sistemi e delle reti.

BackTrack Linux dispone anche di un grande archivio di documenti e articoli sulla sicurezza e sull'hacking.

La nuova versione supporta le architetture a 32 e a 64 bit, accanto alleAdvanced RISC Machine, che consente l'analisi delle piattaforme mobili come Android.

La novità più interessante è senza dubbio la modalità forensics. In tale ambiente BackTrack Linux si dimostra una distro particolarmente valida nei casi in cui occorra analizzare i sistemi al fine di raccogliere prove e dati. Il team di sviluppo ha messo in pratica le migliori best practices del settore. Proprio l'int…

Adobe Flash Player 11 sbarcherà su Linux 64 bit.

Immagine
Adobe ha appena annunciato la pubbblicazione di FlashPlayer11 in versione "beta". Tra le novità principali nella nuova "major release" del popolarissimo componente che consente la riproduzione di contenuti in formato Flash, l'aggiunta del supporto per le distribuzioni Linux a 64 bit.
Il percorso che sta portando al rilascio di un prodotto, si spera, pienamente compatibile con "i pinguini" a 64 bit, è stato complesso ed irto di ostacoli. Già un anno fa, i laboratori di Adobeavevano rilasciato un'anteprima del componente. La novità è che, però, adesso, il prodotto entra a far parte del filone principale di sviluppo di Flash Player.

Secondo quanto riferito dai tecnici di Adobe, Flash Player 11 includerà le nuove API "Stage3D" per l'accelerazione grafica 3D e per l'ottimizzazione delle performance in 2D. La nuova release del prodotto, inoltre, integrerà il supporto per il codec audio G.711 (utile per lo sviluppo di applicazioni per l…

Ubuntu 11.10 Alpha 2.

Immagine
La fase di sviluppo è ancora lunga e terminerà con l’uscita della nuova versione della distribuzione GNU/Linux ad ottobre di questo anno. Tuttavia è interessante, dopo aver letto le varie indiscrezioni che si trovano in giro per il web, vedere quali sono effettivamente le scelte che vengono fatte dagli sviluppatori. Come già anticipato qualche giorno fa,Mozilla Thunderbird 5.0 prende ufficialmente il posto di Evolution come client di posta predefinito. Viene aggiornata anche la versione del browser della stessa suite, Mozilla Firefox 5.0, che continua quindi ad essere, per il momento, la scelta didefault. Un altra novità è l’aggiornamento del kernel che è stato portato alla versione 3.0. Ovviamente, non è solo questione di numerazione, visto che con questa release sono stati infatti introdotti nuovi driver e un migliore supporto hardware. GNOME 3 è l’ambiente desktop predefinito insieme a Unity, che è stato migliorato permettendo agli utenti ulteriori personalizzazioni. Un importante n…

Cosa c'è di nuovo in Linux 3.0.

Immagine
Incrementare il numero principale di versione e l'introduzione di un sistema completamente nuovo di numerazione sono state entrambe discusse in passato, ma il passaggio alla 3.0, quando è venuto, è venuto un po 'di punto in bianco. L'anno scorso ha guardato come se gli sviluppatori del kernel volevano colpire almeno la versione 2.6. 42 prima di passare alla 3.0.Nella seconda metà di maggio, una settimana dopo il rilascio di Linux 2.6.39, Torvalds inaspettatamente ventilata l'idea di passare alla versione 2.8, perché "i numeri sono sempre troppo grandi". La discussione che ne seguì sulla lkml rapidamente gettato l'idea di trasferirsi a 3,0 - il '3 'è una strizzatina d'occhio a Linux entrando nel suo terzo decennio, con il dovuto celebrare il suo 20 ° compleanno poco OS. La decisione di rendere effettiva la transizione e ridurre il numero di versione a due, anziché tre, insiemi di cifre è stata scattata da Torvalds pochi giorni dopo, di liberare …

Mageia 1 Linux - altro sistema operativo nuovissimo -

Immagine
Mageia nasce a Settembre 2010 come biforcazione di Mandriva Linux. E' supportata da una organizzazione senza scopo di lucro (no-profit)gobernata da un corpo riconosciuto ed eletto di collaboratori, e realizzata da più di 100 persone in tutto il mondo. Il nostro lavoro si aggiunge a quello eccellente della più ampia comunità di Linux e del Software Libero. Il nostro scopo è di fornire una delle migliori, più stabili, affidabili e divertenti piattaforme ed esperienze che possiamo realizzare; per un utente normale, per uno sviluppatore o per un business. E ti incoraggiamo ad essere parte di questo, nel tuo tempo libero o attraverso la tua attività professionale. A 9 mesi dall'inizio abbiamo raggiunto: Più di 100 collaboratori in più di 10 squadrePiù di 180  generosi donatori di Più di 11.700 EURO di cui solo 4.700 spesisino ad ora e 20.000 previsti per il 2011. 5 rilasci tecnici intermedi. 7.389 pacchetti sorgente, 2 × 14.226 pacchetti binari per 2 architetture (i586 e x86_64 – AR…

I virus più potenti del Mondo.

Immagine
Jerusalem - Registrato nel 1988
Questo è uno dei primi virus di MS-DOS che ha causato enormi danni, colpendo molti paesi, università e società di tutto il mondo. Era il Venerdì 13 del 1988, quando questo virus è riuscito a infettare un gran numero di istituti in Europa, America e MedioOriente. Il nome “Jerusalem” gli è stato attribuito dall’università che lo ha analizzato, la Jerusalem University.

Morris -Registrato nel Novembre 1988
Questo virus ha infettato più di 6000 computer negli Stati Uniti d’America, tra cui il famoso istituto di ricerca della NASA, che per qualche tempo è rimasta completamente paralizzata da questo potentissimo attacco. A causa della irregolare scrittura codice, il worm è riuscito a inviare milioni di copie di se stesso a diversi computer in rete, ed è stato in grado di paralizzare completamente tutte le risorse di rete. I danni causati dal virus del computer Morris sono stati stimati a 96 milioni di $, un virus che ha fatto tremare, nel vero senso della parol…

Software per bambini e grandi - didattica.

Immagine
Ecco un piccolo assaggio per grandi e piccoli
per imparare giocando.




 /home/mauro/Scaricati/01. Il giorno e la notte.zip


/home/mauro/Scaricati/02. Le parti della giornata.zip


/home/mauro/Scaricati/03. La settimana.zip


A breve ve ne saranno altri,un buon divertimento
a grandi e piccoli. 

Estensione molto pericolosa.

Immagine
Questo è uno dei tanti esempi di come un Virus può senza nessun problema infettare il nostro computer e
se lo vuole rubare i nostri dati più segreti un esempio: i nostri dati Bancomat , i dati della nostra posta e
tanto altro ancora, questo è solo uni dei tanti, attenti a voi possessori di Windows la minaccia prolifica
in ogni istante dalla Rete.
Sembra un plugin di Firefox , invece è un Troyan molto dannoso , il suo nome : Downloader - AXM.
Si presenta come una pagina HTML che , quando viene caricata , scatena un codice Visual Basic ostile .
Per questo motivo fa danni solo su Windows , mentre Linux e Mac OS X non hanno questo problema.
Il Troyan cerca di trasferirsi sul disco rigido con il nome file q 123.vbs . Secondo la variante , cerca di terminare i processi DRWEB.exe e Ourlook.exe . A questo punto scarica in automatico dopo averlo generato
un file che si chiama : Troyan-Downloader.Win32.CWS.gen , che viene salvato nella directory di sistema
come : sm.exe . Il file viene lanciat…

Prossimo inserimento Software didattici.

Immagine
Dal greco didàsko insegno, la didattica è la teoria e la pratica dell'insegnare.
La didattica è la scienza della comunicazione e della relazione educativa. L'oggetto specifico della didattica è lo studio della pratica d'insegnamento, quindi un progetto mirato, razionale: è un vero e proprio "congegno sociale" mirato e progettato. Questa strategia didattica concerne in che modo si debba insegnare, dando uno scopo all'insegnamento; chi insegna (docente) avrà la capacità di trasmettere in modo esatto il proprio messaggio, facilitando l'apprendimento dell'allievo (discente). Come è possibile questo? È possibile grazie ad un processo di educazione autogestito, poiché educare significa far venir fuori se stessi ed il docente ha il compito di far comprendere al discente di essere se stesso attraverso il <>, quindi a scoprirsi, a mostrarsi così come si è, manifestando la propria autenticità. L'educatore non ostacolerà il processo di maturazione aut…

Formattiamo il nostro disco esterno.

Immagine
Se volessimo formattare il nostro disco fisso esterno USB 2.0 e dal formato NTFS volessimo portarlo al formato FAT 32, basta solo eseguire alcune piccole ma significative procedure. Se il nostro Computer usa XP basta scaricare da Internet il programma: USB Disk Storage Format Tools, che funziona sui dischi USB di qualsiasi marca. Installiamo il programma, poi colleghiamo al computer il disco da formattare ed esegui la formattazione. Scegli dall'elenco la lettera di unità che corrisponde all'hard disk, scegliamo file system FAT 32 e poi confermiamo la scelta. Se usiamo invece Windows 7 a 64 bit il programma potrebbe interropersi con un errore. In questo caso possiamo rimediare in due soli modi: il primo consiste nell'usare il nuovo comando Windows 7 di partizionamento di formattazione, che si chiama diskpart. Apriamo la finestra della riga di comando di Windows e scriviamo : “diskpart/?” e otterremo l'elenco dei parametri che ci permetteranno di selezionare, partizionare e fo…

Ecco la possibile roadmap di Fedora 11.

Immagine
Tra pochi giorni, il 25 novembre, Fedora 10 “Cambridge” vedrà la luce nella sua veste definitiva, ma sono già cominciati i preparativi per Fedora 11 con la definizione di una possibile release schedule. Il ritardo di un mese accumulato nell’attuale ciclo ha sfalsato il calendario dei rilasci, che tradizionalmente vuole l’uscita delle nuove versioni della distribuzione il 1 maggio e il 31 ottobre di ogni anno. Secondo labozza di roadmap, Fedora 11 dovrebbe essere disponibile il 26 maggio prossimo, senza alcuna compressione del periodo di sviluppo, che resta quindi di 6 mesi pieni. Questa scelta, come spiega Jesse Keating, è dovuta al fatto che Fedora 11 costituirà una piattaforma di testing privilegiata di alcune delle tecnologie che Red Hat prevede di includere in RHEL 6. Avere un mese in più in cui sfruttare il lavoro dei developers di Rad Hat costituisce certamente un vantaggio importante.

Circa 9 milioni e mezzo le installazioni di Fedora.

Immagine
Fedoraconta i suoi utenti e i risultati sono sorprendenti. Con circa 9 milioni e mezzo di installazioni stimate, la distribuzione si attesta ai vertici tra i sistemioperativi basati su Linux, superando anche i numeri di Ubuntu, per cui Mark Shuttleworth aveva recentemente stimato circa 8 milioni di utilizzatori. La stima è stata ottenuta contando gli indirizzi IP unici che accedono agli aggiornamenti per le versioni 7, 8 e 9 della distribuzione. Si tratta comunque di una metodologia che ha l’inconveniente di contare più volte le macchine che hanno un IP dinamico e di non considerare invece quelle reti che si interfacciano agli updates con un unico indirizzo. I dati disaggregati ci dicono che Fedora 7 conta circa 3,5 milioni di utenti, Fedora 8 arriva a 3.9 milioni e Fedora 9 si ferma a 1,8. Numeri importanti che sono destinati ad aumentare con il rilascio di Fedora 10 “Cambridge”, attesa per il 25 novembre.

Lubuntu diventerà ufficiale per Canonical partendo da Oneiric Ocelot .

Immagine
Lubuntu è la distribuzione basata su Ubuntu con LXDE, un progetto coreano, come desktop predefinito. Lo sviluppo di Lubuntu progredisce da diversi rilasci, però non ha ancora ottenuto l’ufficialità da parte di Canonical. Ciò dovrebbe essere risolto col rilascio di Oneiric Ocelot: se ne sta parlando all’Ubuntu Developer Summit (UDS). A partire da Ubuntu  11.10, quindi, Lubuntu affiancherà Kubuntu e Xubuntu come distribuzione ufficiale di Canonical. È un passo importante per Lubuntu, perché con l’ufficialità dovrebbero arrivare i mirror e l’hosting delle immagini CD/DVD: ora i download s’appoggiano principalmente a BitTorrent e l’unicorepository è con Launchpad. Particolarmente utile sull’hardware più datato, Lubuntu contribuisce allo sviluppo di LXDE: negli ultimi mesi il desktop è maturato molto, piano piano svincolandosi dalla dipendenza con GNOME. Mark Shuttleworth aveva speso parole d’elogio per Lubuntu alla fine del mese scorso e più di 460 sviluppatori hanno abbracciato il progetto…

Canonical renderebbe il Software Center di Ubuntu più simile a Steam.

Immagine
Il Software Center di Ubuntu, l’app store che dovrebbe “rimpiazzare” strumenti di gestione dei pacchetti come Synaptic e PackageKit,potrebbe diventare più simile a Steamcon Oneiric Ocelot. È la volontà espressa durante l’Ubuntu Developer Summit (UDS) di Budapest, sulle novità per Ubuntu 11.10: la lista degli aggiornamenti è lunga. Steam è la piattaforma di Valve per l’acquisto, il download e l’aggiornamento dei videogiochi: più volte annunciata e sempre smentita per Linux, offre un interessante modello di comunità. Ad esempio, consente ai giocatori di “chattare”, nel corso delle sessioni di gioco. Il Software Center consente già il rating delle applicazioni. Alcuni miglioramenti, come il drag’n'drop dei pacchetti o il controllo avanzato delle dipendenze, riguardano più l’interfaccia del Software Center. La parte relativa alla comunità prevede l’integrazione dei video da YouTube, per l’anteprima dei programmi e il recupero delle recensioni dai social network, oltre a una sorta di for…

Ubuntu 11.10 'Oneiric Ocelot'.

Immagine
Ubuntu 11.04 “Natty Narwhal” è ancora piuttosto “fresca”, ma già si sta lavorando alla prossima versione della distribuzione e durante l’Ubuntu Developer Summit a Budapest sono state prese le decisioni su cosa si dovrà portare avanti nei mesi che ci porteranno verso Ubuntu 11.10 ‘Oneiric Ocelot’. La prima alpha è attesa per il 2 giugno, già da quella data potrebbe essere interessante andare a curiosare su cosa è stato fatto finora. 1. Unity migliorato
Natty è nato con la nuova interfaccia Unity che alcuni utenti Ubuntu non hanno accolto a braccia aperte, ma per la prossima versione si stanno pensando ad alcuni cambiamenti che renderanno più appetibile la nuova shell. 2. GNOME 3
Il nuovo desktop di GNOME non è incluso nel CD ufficiale, mentre potrebbe fare il suo ritorno in futuro. Pc per le Forze Armatewww.RuggedOne.it Distributore italiano di Notebook, PDA e dispositivi (MIL 810). Wi-fi per installatoriwww.oorl.it Hot spot + software autenticazione Ordina il Kit, facile e a norma Documental…

Kubuntu 11.10: le interfacce per mobile, tablet con KWin e OpenGL ES.

Immagine
Kubuntu 11.10 sarà una distribuzione particolarmente interessante per i dispositivi mobili: dopo un’ampia digressione sull’Ubuntu Developer Summit (UDS) dedicato a Oneiric Ocelot, Harald Sitter ha presentato le novità riservate a smartphonetablet per Kubuntu. Novità che seguono in ogni aspetto il percorso dell’innovazione di KDE. Anzitutto, con Kubuntu/Oneiric sarà considerata stabile Kubuntu Mobile. Esordita con Maverick Meerkat e orientata soprattutto al Nokia N900, includerà Kontact Touch eCalligra Mobile (in sostituzione a FreOffice). Anziché un “desktop” in versione ridotta Kubuntu Mobile avrà un’interfaccia più simile a prodotti come MeeGo o Android. Quanto alla versione per netbook e tablet, Kubuntu 11.10 offrirà Plasma Active e lockingdello schermo in assenza di screensaver. I dispositivi privi di tastiera potranno usufruire dellaon-screen keyboard prevista da Plasma od optare per l’alternativa fornita ad esempio con MeeGo. Non si conoscono ancora i dispositivi compatibili.