Post

Visualizzazione dei post da Settembre, 2016

Italia.

Immagine
Italia.
La mia Italia vista con una forma grafica diversa dal solito:

http://la-mia-italia.webnode.it/

Per chi lo desidera, dategli una sbirciatina..........

Professional.

Immagine
Professionista.
Scrivo questo articolo con immenso piacere e lo dedico ad un professionista serio, e motivato, per professionisti seri e persone serie, leggete bene e decidete.........E un finanziatore privato. Offriamo prestiti a persone sono nel bisogno.
Hai bisogno di soldi per i tuoi progetti o altre cose, e li per aiutarti.
Ha interessato il tasso e del 2%, e ha al suo più di €80.000.000 per risolvere io attivo disponibile di vostri problemi conseguenza.
SE siete interessati in una tra individui contattati prestito e me lo faccia sapere che il dritto e importato periodo di male e necessario Pagaré indietro noi.
la mia mail:  

jacquesclaudeb@gmail.com
Professional.
I write this articlewith great pleasureandI dedicate itto aserious professional,and motivated,andserious peoplefor seriousprofessionals, read carefullyand decide.........Anda private lender.We offerloans to peoplein need.
Do you need moneyfor yourprojectsor other things,andto helpthem.
It affected therateof2%,anditsmore than€…

Artista del Restauro.

Immagine
Artista del restauro un professionista del settore edile.

Restoration artist a construction industryprofessional.



 http://artista-del-restauro.webnode.it/portfolio/


Egitto.

Immagine
La popolazione e l'economia.

Esclusa la Nigeria, l'Egitto è il Paese più popoloso dell'Africa, ma su una superficie che
supera di oltre tre volte quella dell'Italia sono effettivamente abitabili solo poco più di
35.000 km²: in questo territorio, esteso quanto la Sicilia e la Liguria insieme, vivono
quasi tutti gli Egiziani, che raggiungono così l'altissima densità di oltre 1000 abitanti
per km². La popolazione si addensa infatti lungo la Valle del Nilo e nella regione del Delta
(ben 22.000 km², come l'Emilia Romagna!), concentrandosi in grossi villaggi rurali
accanto ai quali sorgono anche le grandi città: il Paese, quindi, è forse l'unico al mondo in
cui non c'è distinzione fra popolazione urbana e rurale. Il notevole incremento
demografico (gli abitanti aumentano al ritmo di 800.000 all'anno) crea dei grossi problemi
soprattutto per quanto riguarda i posti di lavoro, ancora insufficienti alle effettive necessità:
anche in Egitto, quindi, è diffusa…

L'Italia Settentrionale.

Immagine
La nostra Italia.

L'Italia è una penisola che si protende nel Mar Mediterraneo, delimitata a settentrione
dall'arco delle Alpi. Diciamo Italia Settentrionale l'intera parte continentale della penisola
che comprende la Pianura Padana ed il versante interno dell'arco alpino. Amministrativamente
l'Italia Settentrionale è suddivisa in otto regioni: Liguria, Piemonte, Valle d'Aosta, Lombardia,
Trentino-Alto Adige, Friuli-Venezia Giulia, Emilia Romagna.

Le Alpi.

Le Alpi sono la catena di monti più estesa, più elevata e più importante non solo d'Italia, ma
d'Europa. Alcune nostre regioni sono interamente occupate dal versante interno dell'arco
alpino (Valle d'Aosta e Trentino-Alto Adige): altre lo sono per buona parte (Liguria, Piemonte,
Lombardia, Veneto, Friuli-Venezia Giulia). Il versante esterno dell'arco alpino si estende
invece su buona parte dei paesi europei a noi più vicini (Francia, Svizzera, Germania, Austria,
Jugoslavia). Le alte vette e …

Smartphone e tablet.

Immagine
Smartphone e Tablet rigenerati, una scelta ecologica.
Ma ecco a cosa fare attenzione.

Che pensare dei prodotti high tech "rigenerati" o "ricondizionati", ovvero
smartphone e tablet usati che, dopo essere stati revisionati o riparati,
vengono rimessi in vendita a prezzo scontato? In linea di massima, è più
prudente acquistarli dai siti dei produttori o da rivenditori molto affidabili
nell'assistenza post vendita, come Amazon.

Provare per credere.
Qualcuno di noi ci ha provato e racconta:<<Ho appena comprato un iPhone
su uno dei siti che trattano questo tipo di usato. L'ho pagato online e il
giorno dopo era già sulla mia scrivania. Mi ha spinta soprattutto l'idea di
resuscitare un rifiuto high tech, che poi rifiuto vero e proprio non è, perché
in fondo si tratta di apparecchi che hanno non più di 2-3 anni di vita.
Trovo che sia un buon modo per allungare la vita di un prodotto, per
diminuire la quantità di rifiuti e recuperare materiali preziosi o per…

Funghi, ecologia ambientale.

Immagine
Funghi: conoscerli per non correre rischi.

La sicurezza alimentare passa anche per il buon senso e di certo non è
logico scherzare con i funghi, alimenti prelibati ma potenzialmente
pericolosi. Chi ne è ghiotto deve informarsi bene e rispettare alcune
regole fondamentali di sicurezza, evitando i consigli popolari del
tutto inaffidabili. Non esistono metodi empirici per stabilire se un
fungo è commestibile (quindi non è detto che siano buoni se sono
stati mangiati da parassiti, non è l'aspetto a stabilirne la tossicità,
non vale neppure la leggenda secondo cui quelli cresciuti sugli alberi
sarebbero sani, così come il latte non è un antidoto..). L'unica buona
regola è comprare funghi certificati, provvisti dell'etichetta di controllo
dell'Ispettorato micologico dellAsl. Se si desidera raccoglierli da soli,
prima di mangiarli li si deve far controllare da un micologo professionista.
Serve attenzione anche in cucina. La cottura e l'essiccazione non
servono a rendere m…

Malta.

Immagine
L'ipogeo di Hal Saflieni, Malta.

Nel corso dei lavori a Paola, nei dintorni di La Valletta, venne scoperta
nel 1902, durante gli scavi di un pozzo, un'imponente struttura ipogea
su più piani, con un intrico di passaggi, camere e nicchie fino alla
profondità di oltre 10 m, per più di 500 m q di estensione, nella quale
erano disposti i resti di circa 7000 defunti. In origine il suo ingresso in
superficie era segnato da un santuario. Si sa che la parte più antica
dell'ipogeo era già decorata, intorno all'anno 3000 a.C., con semplici
attrezzi neolitici, fatti di corno o di pietre scheggiate, e che vi sono stati
apportati continui ampliamenti nell'arco di 1300 anni circa.
L'ipogeo svolgeva una funzione cimiteriale e cultuale. Al centro si trovava
un sacello, verosimilmente adibito non al culto pubblico, bensì a riti
iniziatici, con aspetti sacrificali e oracolari, secondo quanto indicano i
reperti archeologici. Pareti e soffitti erano scanditi da grandi pilastri
ver…

L'isola di Malta.

Immagine
I Templi megalitici di Malta.

Le costruzioni megalitiche, tradizionalmente attribuite alla civilizzazione
fenicia, sono state analizzate con nuove tecniche di datazione, le quali
hanno rivelato che si tratta delle più antiche costruzioni religiose in pietra
esistenti al mondo. Il più antico dei sette grandi complessi templari finora
scoperti è quello di Ggantija, sull'isola di Gozo: è formato da due templi
circondati da una cinta muraria, con più camere a forma di ferro di cavallo,
per oltre 10 m di lunghezza, disposte a trifoglio intorno a una corte interna.
Anche i templi rinvenuti nell'isola maggiore, Malta, adottano questa
particolare planimetria. Il sito di Hagar Qim, che sorge in una posizione di
incomparabile bellezza naturalistica, risale al 3000-2500 a.C. e raggiungeva
un'altezza di 12 m. Gli scavi hanno riportato alla luce sculture cultuali, delle
quali la più nota è senz'altro la statuetta delle "Venere di Malta".
Il sito cultuale di Mnajdra presen…

Servono a poco.

Immagine
San Piero a Sieve - Firenze.
Persone da evitare.........da evitare qualsiasi dialogo.

People avoid ......... to avoid any dialogue.

Leggimi......mi potresti trovare interessante......

 http://worldfilia-tracking.ddns.net/goto/57e404511d58d/1ddc417a


Genti da Evitare.

Immagine
Borgo San Lorenzo - Firenze.

Persone da evitare.........non sono quelli che dicono di essere.


People avoid ......... are not what they claim to be.

I Cavalieri di San Giovanni e di Malta.

Immagine
Nel segno della Croce.

La storia dell'ordine dei cavalieri di San Giovanni ha inizio con la
vittoriosa prima crociata. Venne fondato nell'anno 1099 presso
l'Ospedale di San Giovanni in Gerusalemme, che fungeva da ricovero
per i pellegrini cristiani infermi o bisognosi di assistenza.
Per la sua organizzazione gerarchica e le sue dotazioni, esso funse da
modello per altri ordini ospitalieri tardo medievali. Ancora oggi
l'assistenza agli infermi è fra i compiti principali dell'ordine evangelico
di San Giovanni, che con l'ordine cattolico dei cavalieri di Malta prosegue la
tradizione di quel primo ordine cavalleresco. Pochi decenni dopo la sua
fondazione, l'ordine assunse un carattere non più assistenziale, ma militare, e
furono i cavalieri a eleggerne i Gran Maestri. Gli ideali di assistenza e di
amore cristiano cedettero all'imperativo della difesa della fede per mezzo
della spada. Ma l'avventura palestinese non era destinata a durare.
Nel 1291 i cava…

Malta.

Immagine
La Valletta, Malta.

Circondata su tre lati dal mare, La Valletta sorge su uno sperone roccioso alto
circa 60 m, sulla costa settentrionale dell'isola di Malta. Nel corso dei secoli si
sono succeduti nel dominio dell'isola fenici, greci, cartaginesi, romani, bizantini e
arabi, finché, dopo l'assedio turco del 1565, essa non venne occupata dai
cavalieri di San Giovanni, che vi costruirono una piazzaforte secondo le più
avanzate concezioni dell'architettura militare dell'epoca, con una possente
cinta muraria realizzata da Francesco Laparelli e Girolamo Cassar dal 1566 al 1571.
All'interno delle mura vennero edificati il Palazzo del Gran Maestro, chiese ed
edifici civili (chiamati "alberghi") in stile rinascimentale e barocco.
Nell'allestimento del Palazzo del Gran Maestro e nei due cortili interni si
manifesta l'austero splendore dell'ordine cavalleresco. In ringraziamento per il
successo della resistenza all'assedio ottomano, nel 1567 ve…

Presentazione Aziendale.

Immagine
Presentazione Aziendale.

Ecco quello che facciamo..........

Per tutti voi: se desiderate crearvi un sito Web si apersonale che Aziendale da un occhio qui...

   http://worldfilia-tracking.ddns.net/goto/57e404511d58d/0267e8ff


Bellezze d'Italia.

Immagine
Il villaggio nuragico di Barumini, Sardegna.

Molti misteri avvolgono le spettacolari costruzioni in pietra della
Sardegna preistorica. Le imponenti strutture di forma tronco-conica
vennero erette con grosse pietre a secco, ovvero senza fare uso di
malta, proprio come nel caso dei trulli dell'Italia meridionale.
I nuraghi si rastremano nella parte superiore, fino a un concio di volta.
Nei pressi di Barumini si trova Su Nuraxi, il più importante e meglio
conservato complesso nuragico, portato alla luce dagli scavi archeologici
effettuati tra il 1951 e il 1956. Il corpo principale era costituito da una
torre centrale ( XIII-IX secolo a.C.) e da un bastione alto 14 metri, con
quattro torri angolari di difesa. Il complesso era circondato da una
cinta muraria, coronata da sette torri alte circa 10 metri.
Nelle vicinanze si trovava un villaggio dell'età del bronzo, del quale si
sono potute parzialmente ricostruire alcuni abitazioni. A nord di
Barumini si estende il tavolato della Gia…

Bellezze d'Italia.

Immagine
Siracusa e la necropoli rupestre di Pantalica.



Siracusa venne fondata sull'isola di Ortigia nell'anno 733 a.C. da
coloni provenienti da Corinto sul luogo di antichi insediamenti siculi.
Nell'antichità fu la maggiore e la più potente città siciliana.
Cicerone la qualificò come la più magnifica fra le città greche; Platone
vi soggiornò; Archimede vi nacque e vi operò. Al IV secolo a.C.
risale il teatro greco, interamente scavato nella roccia, con una capienza
di 15 000 spettatori. All'epoca romana risale invece un'arena per
spettacoli gladiatorii. Altri monumenti antichi sono l'anfiteatro romano, a
forma di ellittica, e la colossale Ara di Gerone II, della quale rimane
solamente l'imponente basamento scavato nella roccia. Qui venivano
sacrificati moltissimi buoi, trascinati per mezzo di apposite rampe.
Il Duomo fu eretto nel VII secolo sui resti dell'antico tempio dorico
dedicato ad Atena, risalente al V secolo a.C., e di cui sono ancora visibili
alcune c…

Italia, Sicilia.

Immagine
Villa romana del Casale, Sicilia.


Le ville romane di campagna rispondevano a un'esigenza economica, in
quanto erano legate alla produzione agricola, ma in epoca imperiale si
trasformarono in molti casi in semplici residenze estive per i più abbienti.
Un esempio interessante si trova in località Casale, a pochi chilometri di
distanza da Piazza Armerina. La parte più antica della costruzione,
edificata fra il 310 e il 340, con molta probabilità era appartenuta
all'imperatore Massimiano. Intorno alla corte interna si sviluppa un labirinto
di 50 locali: bagni, ginnasi, camere di abitazione, depositi. In questa
residenza, che è la maggiore nel suo genere in Sicilia, si sono conservate in
buono stato anche le latrine. Scavata sistematicamente a partire dagli anni
venti, la villa è celebre innanzitutto per i grandi mosaici pavimentali, in
marmi policromi, realizzati verosimilmente da artisti provenienti dal
Nordafrica. I mosaici si estendono su una superficie di oltre 3500 m.q e
rapp…

Bellezze d'Italia, Sicilia.

Immagine
Città tardobarocche in Val di Noto.  Sicilia.

Dopo il grave sisma del 1693 in Val di Noto, che fece quasi 100 000
vittime, nelle otto città del comprensorio oltre a Catania, Caltagirone,
Militello in Val di Catania, Modica, Noto, Palazzolo Acreide, Ragusa e
Scicli si avviò energicamente la ricostruzione che in pochi anni portò
alla realizzazione di impianti urbanistici tardobarocchi dalla rara unità
stilistica. La qualità artistica e costruttiva degli edifici è delle migliori, e
vi si trovano applicate idee urbanistiche innovative, adattate alla
tipologia tradizionale di insediamento umano in quella regione.
Nonostante notevoli segni di decadenza, le otto città ancora testimoniano
la felice creatività dell'epoca in cui furono ricostruite, quando il barocco
europeo era all'apice del suo splendore. Particolare importanza per la
storia dell'arte riveste il Duomo di Catania, costruito sulle rovine di
un edificio normanno preesistente (Xi secolo), con la facciata tardobarocca
a…

Ombre

Immagine
Ombre.

Oggi siamo caduti, il Mondo si accorgerà presto che l'inevitabile si avvicina a grandi passi, ombre solo ombre.........in cuori feriti e colmi d'odio.

Aprire un conto ONLINE non è mai stato così facile.....Leggimi.....

 http://worldfilia-tracking.ddns.net/goto/57e404511d58d/28f70721

Bellezze d'Italia.

Immagine
L'area archeologica di Agrigento (Sicilia).

Il poeta greco Pindaro la celebrò come "la più bella fra le città dei mortali".
Essa occupava una superficie vastissima per l'epoca (2 km per 1,6),
interamente circondata da mura, che peraltro non fu mai del tutto occupata
da edifici, neppure nel periodo del suo massimo splendore. La ricchezza
dell'antica poli di Akragas fondata nel VI secolo a.C. da coloni rodio-ciprioti e
divenuta potente nel V secolo a.C. sotto il tiranno Terone era leggendaria, e le
proveniva dai commerci, dall'agricoltura e dai bottini di guerra.
Oggi la zona archeologica della Valle dei Templi si estende lungo parte del
tracciato delle antiche mura, in parte ancora visibili. Fra i numerosi
templi dorici che si snodano in bella vista sui colli, si distingue particolarmente il
Tempio della Concordia (edificato intorno al 430 a.C.), senz'altro uno dei
templi dorici meglio conservati. Il Tempio di Giunone risale al 450 a.C. Il
Tempio di Eracle…

Bellezze d'Italia.

Immagine
Le isole Eolie (Sicilia).


L'arcipelago delle Eolie, o Lipari, è formato dalle isole Vulcano,
Lipari, Alicudi, Filicudi, Salina, Panarea e Stromboli, per un
totale di circa 115 km quadrati di superficie. La sua origine risale
alla sua formazione del mare Tirreno (avvenuta circa 7 milioni di
anni fa, nel pliocene), e al vulcanismo poi sviluppatosi con ulteriori
rivolgimenti, a partire dal pleistocene, con tre distinti periodi di attività.
Oggi, oltre allo Stromboli, è attivo solamente il Gran Cratere (o Fossa
Grande) a Vulcano, che dà luogo a numerose solfatare e fumarole,
mentre a Lipari e a Panarea restano solamente sorgenti termali.
L'isola più spettacolare è Stromboli, dominata dalla parte emergente
di un vulcano sottomarino, che si eleva fino alla quota di 750 metri
(mentre la base si trova a -2100 metri). L'attività vulcanica dello
Stromboli e dei suoi predecessori, ormai spenti, iniziò 40 000 mila
anni fa. A mezza costa si trovano bocche eruttive, dalle quali
fuoriesc…

Alberobello (Puglia).

Immagine
I Trulli di Alberobello.

I trulli che formano quasi interamente questo paese nell'immediato
entroterra adriatico, circa 60 km a sud-ovest di Bari, sono piccoli
edifici a base circolare (i più antichi) o quadrangolare, costruiti a
secco con lastre di pietra del luogo imbiancate a calce e culminanti
con una copertura conica in pietra. All'interno sono costituiti da un
unico locale. Il tetto è formato da sottili lastre calcaree, disposte a
secco in cerchi concentrici parzialmente sovrapposti e aggettanti
per circa metà della loro larghezza. La stabilità è garantita dal peso
della struttura. Per scongiurare la cattiva sorte, sui tetti sono stati
tracciati disegni con latte di calce. Non si conosce l'origine di
questa tipologia costruttiva. Una possibile spiegazione può riferirsi
al fatto che nel XVII secolo le imposte venivano commisurate al
numero di edifici in muratura: per eluderle, gli abitanti avrebbero
escogitato di costruire i loro edifici senza impiego di malta, ma a
s…

Matera (Puglia).

Immagine
I sassi di Matera.

Fino agli anni cinquanta il labirinto rupestre dei Sassi di Matera, in
Basilicata, era ancora abitato, benché sprovvisto di energia elettrica e
di acquedotto. La testimonianza di Carlo Levi sulle terribili condizioni
di vita di quell'insediamento, descritte nel suo romanzo "Cristo si è 
fermato a Eboli," richiamò l'attenzione delle autorità su questo problema e
portò infine allo sgombero e al trasferimento degli abitanti nei villaggi
appositamente costruiti di La Martella e Borgo Venusio.
L'insediamento rupestre restò quindi in stato di abbandono, finché il
governo italiano non avviò, a metà degli anni ottanta, un piano di
risanamento e di recupero. Nei Sassi sono rappresentate tutte le ere
dello sviluppo umano. Le prime abitazioni rupestri risalgono all'epoca
preistorica. Nell'VIII secolo si rifugiarono a Matera dei monaci
provenienti dall'Asia minore, che vi costruirono chiese rupestri con
volte, cupole e colonnati decorati con aff…