Post

Visualizzazione dei post da 2018

Composta di mandarini e noci

Immagine
Ingredienti per 4 persone
300 g di mandarini
1 limone non trattato
200 g di zucchero
400 g di formaggio fresco del tipo: PrimosaleGiuncataTomino
100 g di noci
1 ciuffo di menta



Preparazione


Lavare il limone e 1 mandarino, strofinandoli con una spazzola, e asciugarli con carta assorbente. Grattugiare finemente la scorza dei due agrumi, evitando la parte bianca. Sbucciare tutti i mandarini e il limone, pelarli al vivo.
Trasferire la frutta in un tegame e melo sul fuoco; aggiungere lo zucchero e le scorze grattugiate, mescolando con delicatezza. Cuocere per 10-15 minuti, mescolando di tanto in tanto con un cucchiaio di legno. Togliere dal fuoco e lasciare raffreddare.
Sgocciolare il formaggio dal suo siero e tagliarlo a dadini. Sgusciare le noci e tritarle grossolanamente con un coltello. Lavare il ciuffo di menta, asciugarlo bene, con carta assorbente da cucina e separare le foglie.
Amalgamare la composta di mandarini con i dadini di formaggio e le noci con una ciotola capient…

Una valida alternativa a Ubuntu Software

Immagine
Una valida alternativa a Ubuntu Software


Lo strumento per cercare e installare con un clic tutte le applicazioni e gli strumenti di cui abbiamo bisogno, un tempo chiamato Software Center e ora più semplicemente Software, non riscuote la simpatia di tutti gli utenti. Infatti può risultare particolarmente pesante, sopratutto per chi non possiede un computer molto recente. Per fortuna c'è una alternativa davvero ottima che si chiama App Grid e che particolarmente piacerà anche a chi non ha particolari problemi hardware. Per installarla, prima di tutto dobbiamo eseguire la riga dal nostro Terminale:
sudo addapt-repository ppa:appgrd/stable, premendo Invio quando richiesto per confermare l'aggiunta del repository. Poi naturalmente dobbiamo procedere all'aggiornamento con la riga di comando: sudo apt update . Infine installiamo l'applicazione con l'altra riga: sudo apt install appgrd, che andremo a confermare con S e Invio. Al termine, apriamo il menu Mostra applicazio…

Dual boot del tutto inutile

Immagine
Dopo tantissimi post scritti, indirizzati a non gettare via i nostri vecchi PC, finalmente una grande soddisfazione: mi veniva richiesto da un utente che voleva provare Lubuntu sul suo vecchio computer nel quale aveva installato Ubuntu su come procedere per creare una eventuale altra partizione. Una delle caratteristiche più interessanti di Ubuntu è quella di non avere sempre bisogno di installazioni parallele. Infatti possiamo usare distribuzioni diverse, senza fare troppa fatica per creare partizioni che servono ad altri sistemi operativi proprietari. Linux non finirà mai di stupirmi, naturalmente dobbiamo impegnarci nel conoscere il suo linguaggio, ma credetemi: mai un sistema operativo coì mi ha regalato soddisfazioni così grandi.



Vediamo come fare Per Lubuntu procediamo in questo modo. Aggiorniamo Ubuntu, poi da Terminale eseguiamo la riga di comando: sudo apt install lubuntu-desktop e confermiamo con S e Invio. Nella finestra che appare durante l'installazione lasciamo sel…

Privacy sotto controllo con Firefox Monitor

Immagine
Mozilla Firefox è senza alcun dubbio uno dei browser più apprezzati dagli utenti [ indipendentemente dal sistema operativo utilizzato ] sopratutto grazie all'alto livello di sicurezza che offre. E così Mozilla Foundation ha deciso di innalzare ancora di più l'asticella, introducendo un nuovo tool votato a chi ama difendere la propria privacy. Chiunque conosca già il sito Web: Have I Been Pwned [ https://haveibeenpwned.com ] sa che compilando l'unico campo presente in home page è possibile verificare se il proprio indirizzo email [ e gli account ad esso associati ] sia stato compromesso almeno una volta nel passato. In caso di esito tristemente positivo, il sito Web consiglia alcune misure di sicurezza che permettono di evitare altri attacchi hacker. Bene, Mozilla con il suo Firefox Monitor ha deciso di integrare questa funzionalità, informando l'utente nel caso di compromissioni dell'account e consigliando misure di sicurezza per evitare di incorrere in pericoli. U…

Firenze - Chiesa di Santa Croce

Immagine
Storicità interna
È una delle più grandi chiese della città e presenta una facciata neogotica, ricostruita nell'Ottocento. L'edificio è attribuito ad Arnolfo di Cambio [ XIII secolo ], ha un interno grandioso a tre navate. Nella navata di destra si può ammirare la famosa Madonna del Latte, bassorilievo di Antonio Rossellino; alla parete si trovano i Monumenti funebri di Michelangelo Buonarroti, del Vasari [ 1564 ]; di Vittorio Alfieri, del Canova [ 1803 ] e di Niccolò Macchiavelli, di Innocenzo Spinazzi [ 1787 ]. Nella chiesa si trovano inoltre il Pulpito ottagonale di Benedetto da Maiano [ 1475 ], un tabernacolo in pietra serena con l'Annunciazione di Donatello [ 1472 – 76 ]; la tomba dello storico Leonardo Bruni, del Rossellino; il Monumento funebre a Gioacchino Rossini e quello ad Ugo Foscolo, di Antonio Berti [ 1939 ]. Nella Cappella Castellani, o del Sacramento, nel braccio destro del transetto si può ammirare il ciclo di affreschi di Agnolo Gaddi [ 1385 ]. Segue, in…

Perfetti per improvvisare

Immagine
Se c'è poco tempo per preparare il menu, ci sono delle ricette imperdibili: basta scegliere in base ai propri gusti e agli ingredienti disponibili in frigorifero o in dispensa per ottenere dessert squisiti in pochi minuti.



Sfoglia di frutta e crema di limone Ingredienti per quattro persone 200 g di pasta sfoglia
1 uovo
2 pesche noci
3 prugne
1 vasetto di crema di limone già pronta
30 g di marmellata di albicocche
20 g di mandorle a lamelle
“ Tempo di realizzazione 30 minuti “



Tirare la sfoglia, ritagliare un rettangolo di circa 15x25 cm e due strisce di 2,5x25 cm; ripiegare queste ultime sui lati lunghi del rettangolo per formare i bordi. Bucherellare la base con una forchetta, per evitare che trattenga l'umidità e che aumenti il volume con la cottura.



Preriscaldare il forno a 180° C. Ricoprire la placca con un foglio di carta da forno e disporvi la sfoglia; sbattere l'uovo e spennellare i bordi. Cuocere per 20 minuti, fino a leggera doratura, poi sformare, trasferire delic…

Cambiare lo sfondo autonomamente

Immagine
Col nostro sistema operativo: Ubuntu possiamo fare veramente tutto, lo possiamo fare gratis, in modo sicuro e veloce; ma questo tanti di noi già lo sanno, Ubuntu è universale, versatile, ecco perché con pochi clic lo possiamo personalizzare a nostro piacimento. Ma per tornare a spiegare su come fare ad impostare gli sfondi che si alternano in maniera autonoma ecco come fare.



Procedura I modi su come procedere sono due. La prima procedura è la più semplice. Infatti il nostro sistema operativo ha già una funzione preinstallata di questo genere. Basta fare clic sulla Scrivania e selezionare Cambia sfondo nel menu contestuale che appare. Nella nuova finestra, premiamo Sfondo e, nell'elenco delle immagini che ci viene mostrato, selezioniamo la prima, che ha sovraimpressa l'icona di un orologio. Poi confermiamo con Seleziona. Altrimenti installiamo DesktopNova da Software. In questo caso però dovremo selezionare un nostro elenco immagini, indicandone la cartella nella finestra di c…

Principi sbagliati

Immagine
Dopo avere scritto tanto su come installare e configurare una macchina virtuale con VM VirtualBox di Oracle, e, dopo avere spiegato che questo tipo di procedura simila un computer per testare sia i sistemi operativi che le varie applicazioni che lo compongono, mi sono arrivate tantissime email che elencano le varie problematiche riscontrate, ma tutte legate a una grande confusione di concetto, ma vediamo nel dettaglio. Uso del sistema operativo Premetto che questo è il classico approccio sbagliato all'uso del nostro grande sistema operativo: Ubuntu. Nel dettaglio balza agli occhi che l'installazione scelta. Infatti i programmi come VM VirtualBox di Oracle simulano un computer, ma in realtà non lo sono. Anche volendo attribuire a una macchina virtuale il massimo delle risorse, non otterremo mai le prestazioni di una vera. Infatti di solito si usano queste applicazioni [ Software ] per testare un sistema operativo installato e non la sua versione Live.



Piccole considerazioniI…

Deliziose vitamine

Immagine
Ciliegie, prugne, mele, mandarini, uva........la frutta non solo ci regala sapore e colore ai dolci, ma è anche una preziosa fonte di vitamine. Ci sono così tanti modi per presentarla che la parte più difficile sarà sceglierne uno.






Vasetti di mele con crema di formaggio Ingredienti 4 persone
4 mele Golden 3 arance non trattate Succo di ½ limone 300 g di quark magro 4 cucchiai di yogurt magro naturale 1 cucchiaio di zucchero Cannella in polvere EsecuzioneSbucciare le mele, dividerle in quarti, eliminare il torsolo e tagliarle a fette sottili. Irrorarle con il succo di limone perché non si ossidino.



Lavare 1 arancia e asciugarla con carta assorbente; tagliare un pezzo si scorza, evitando la parte bianca, e ricavare due listelle.



Spremere tutte le arance, filtrarne il succo e versarlo in un tegame. Aggiungere le scorsette di arancia e le mele, coprite e cuocere per 10-12 minuti a fiamma bassa, fino a quando le mele diventano morbide ma non disfatte. Togliere dal fuoco e far raffredare.



Sgocci…

Cupolette di cocco al cioccolato

Immagine
Questi dolcetti sono tra i miei preferiti, essendo un amante del cioccolato non perdo l'occasione quando ho tempo di mettermi ai tegami e realizzare qualcosa di veramente “ stuzzicante “. Io personalmente ritengo che ci sono tante golosità, ma, il cioccolato e magari fondente...............
Ingredienti per realizzare 25 pezzi 200 g di cocco grattugiato
150 g di zucchero
2 uova
200 g di cioccolato fondente da copertura



PreparazionePreriscaldare il forno a 180°. Mettere lo zucchero in una ciotola, sgusciarvi le uova e sbattere per 2 o 3 minuti con la frusta a mano, fino a scioglierlo.



Incorporare il cocco grattugiato, mescolando bene con una spatola in silicone. Trasferire il composto in frigorifero e lasciarlo riposare per 30 minuti.



Rivestire la placca con carta da forno e, con un cucchiaio, formare delle palline di impasto della dimensione di una noce, distanziandole tra loro sulla placca.



Cuocere i biscottini per 12 o 15 minuti, fino a leggera doratura; sformare, lasciarli raf…

LibreOffice e il Cloud

Immagine
Possiamo evitare la scomodità di dovere portare con noi troppe unità esterne. Grazie a LibreOffice possiamo salvare i nostri file online e accedervi ovunque siamo.
Una caratteristica che troppo spesso ignoriamo di LibreOffice è la sua capacità di salvare i nostri file direttamente su un servizio cloud di nostra scelta. Il comando specifico lo troviamo nel menu File di tutte le applicazioni del pacchetto ed è Salva remoto. Grazie a questa soluzione, non saremo costretti a portare con noi altre unità esterne, a parte la chiavetta USB con Ubuntu. È evidente che il lavoro di salvataggio deve essere già stato fatto mentre eravamo in ufficio o magari a casa. Tuttavia nulla ci vieta di archiviare in questo modo anche documenti prodotti mentre siamo in vacanza, cosicché non esauriremo lo spazio disponibile sulla nostra chiavetta, che non è certo paragonabile a quello di un disco rigido vero e proprio. Quindi vediamo come procedere da zero per avere disponibile nel cloud i file che vogliamo.



Deepin desktop

Immagine
In questa piccola guida daremo a Ubuntu 18.04 l'aspetto di Deepin, la distribuzione cinese che sta riscuotendo tanto successo per la qualità estetica e la praticità d'uso.
Modificare l'ambiente desktop di Ubuntu non è ne difficile ne inusuale. Così possiamo avere l'interfaccia che più ci piace. In questo caso prendiamo in esame quella di Deepin, il sistema operativo cinese basato sul nostro. Le differenze estetiche con Ubuntu sono evidenti, a partire dalla presenza di una Dock completamente personalizzabile e posizionabile su un lato qualsiasi dello schermo. Inoltre abbiamo un ricchissimo Control Center, sotto forma di pannello laterale, per una completa gestione del sistema operativo. Basta dare un'occhiata per capire quanto sia ben organizzato, facile da navigare, grazie ai pulsanti tematici, ed estremamente intuitivo. Per usare Deepin al top abbiamo però bisogno di un computer performante perché non si tratta di un ambiente desktop leggero.
Installazione e con…

Gelatini al cioccolato

Immagine
Essendo un amante del cioccolato, non posso non scrivere questa ricetta, mi spiace di non aver potuto fare un piccolo video, ma, vi garantisco che la riuscita è fantastica.
Ingredienti per dodici pezzi – necessitano di 6 ore di freezer
325 ml di latte 325 ml di panna liquida 90 g di zucchero 80 g di cacao in polvere 20 g di amido di mais 1 cucchiaino di zucchero vanigliato [ 4 g ] 1 pizzico di sale

PreparazioneVersare mezzo bicchierino di latte in una ciotola, aggiungere l'amido di mais e mescolare fino a incorporarlo. Mentre il latte rimane in un tegame: aggiungere la panna, lo zucchero il cacao e il sale. Sbattere in modo energico, meglio con una frusta a mano, fino ad amalgamare completamente gli ingredienti. Versando il latte a filo aggiungere l'amido, senza mai smettere di mescolare.



Cuocere il composto a fiamma bassa, mescolando di continuo con la frusta, fino a quando inizia ad addensarsi: si deve ottenere una crema soffice ed omogenea. Togliere dal fuoco e unire lo zucc…

Un tocco di Mac

Immagine
Come tanti di noi già sanno Ubuntu ci regala tanto software, ecco perché con questa semplice applicazione, installabile da Software, potremo aggiungere una Dock alla Scrivania del nostro [ grande ] sistema operativo e arricchirla come vogliamo.



Non posso negare che lo stile del sistema operativo di casa Apple piaccia a molti, quindi perché non aggiungere alla nostra Scrivania un po' del suo stile? Con Docky avremo proprio il lanciatore di applicazioni tipico del macOS. Tra le sue caratteristiche c'è quella di non dovere essere avviato ogni volta, perché basta lasciare attiva l'opzione che troveremo nella sua finestra di configurazione per avere la nostra dock sempre disponibile, inoltre dispone di una discreta libreria di applicazioni, chiamate docklet, che la arricchiscono. Per esempio, potremo avere sempre sott'occhio il livello di occupazione della CPU, oppure conoscere la temperatura e il meteo in tempo reale. Per non disturbare l'uso dei nostri programmi pos…

OpenVPN funzionante

Immagine
Se per caso la nostra VPN non funziona correttamente con l'installazione della versione 18.04 di Ubuntu; niente paura, in questi casi, la cosa più pratica da fare è ripartire da zero, disinstallando OpenVPN. Dopodiché seguiamo la seguente procedura. Nel Terminale eseguiamo la riga di comando: sudo apt-get install -y openvpn. Poi creiamo una cartella VPN con il comando sempre da Terminale: mkdir ~ /ipvanish e accediamoci con cd ~ /ipvanish. Ora scarichiamo lo script che ci serve per far funzionare correttamente IPVanishin Linux, digitando:
wget http://files.ipvanish.com/ipvanish-vpn-linux e premendo Invio. Attribuiamo i privilegi di esecuzione dello script con: sudo chmod +x ipvanish-vpn-linux. A questo punto dobbiamo configurare il collegamento. Quindi scriviamo sempre nel Terminale:
sudo ./ipvanish-vpn-linux start. Per procedere dovremo digitare il nostro nome utente IPVANISH, la password, il nome del Server, per fare un esempio: Ion-a01. Ipvanish.com e il protocollo [ udp ]. Pe…

Audio e Video alle Slide

Immagine
Aggiungere audio e video alla Slide Con l’ottica di rendere più immediata, snella e veloce la nostra presentazione, sfruttiamo suoni e immagini in movimento.
Audio e video sono mezzi potenti per fornire chiarimenti ed esemplificazioni sugli argomenti trattati. Possono servire a fugare un poco di tempo i dubbi nati in seguito all’esposizione a voce, supportata dal testo scritto. Oppure possiamo pensare a suoni, voci registrate e filmati come elementi aggiuntivi per strizzare l’occhio al pubblico con qualcosa di divertente o stupefacente che risvegli l’attenzione. Potremo inserire un audio che riproduca i suoni dell'ambiente marino per commentare una foto naturalistica, o un video umoristico che colleghi una sezione della presentazione all’altra. Non importa se il nostro progetto è nato per svago o per lavoro: spezzare la monotonia è sempre una bellissima idea. Infine vediamo come registrare la nostra voce come accompagnamento alle slide quando non possiamo essere presenti.
Direttam…

Cuori al miele

Immagine
Ricetta per 6 pezzi
Ingredienti
1] Pera coscia
2] 75 g di albumi [ 2 albumi ]
3] 75 g di zucchero a velo
4] 35 g di farina 00
5] 35 g di farina di mandorle
6] Un cucchiaio di lievito
7] 4 g di burro
8] 1 cucchiaino di miele
Preparazione Fondere 30 g di burro e lasciarlo raffreddare. Mettere gli albumi in una ciotola e amalgamarli allo zucchero a velo senza sbattere. Unire la farina 00 setacciata con quella di mandorle e il lievito, sbattere, incorporare il miele e il burro.
Imburrare 6 stampi monoporzione a forma di cuore e versarvi il composto, riempiendoli per ¾ perché aumenteranno il volume con la cottura.
Lavare la pera e tagliarla a metà, eliminando il torsolo, quindi tagliare delle fettine sottili e tenerle da parte per la decorazione. Sbucciare la parte rimasta, tagliarla a dadini, poi distribuirli sui cuori.
Cuocere i dolcetti per 15 minuti in forno preriscaldato a 180°C, fino a doratura; sformare e fare raffreddare. Sformare, decorare con le fette di pera e servire.




Torta gelata alla ricotta e lamponi

Immagine
Per la base:
150 g di burro
150 g di biscotti secchi ( tipo gallette )
Per il ripieno:
2 uova
500 g di ricotta
150 g di zucchero
1 yogurt al limone
1 cucchiaio di amido di mais
200 ml di panna liquida
Per la salsa:
400 g di lamponi
3 cucchiai di zucchero a velo
PreparazionePreparare la base: ammorbidire il burro a temperatura ambiente e tritare finemente i biscotti con un frullatore. Unire i due ingredienti e mescolare per ottenere un composto omogeneo.
Preriscaldareil forno a 180° C. Disporre un disco di carta da forno sulla base di uno stampo a cerniera di 20 cm di diametro, ricoprire la base con il composto di biscotti e pressare con le dita in uno strato uniforme. Infornare per 10 minuti, sfornare e far raffreddare.
Setacciare la ricotta e mescolarla in una ciotola con lo yogurt, la panna, lo zucchero e l’amido di mais. Sgusciare le uova, aggiungere anch’esse e sbattere con le fruste per ottenere un composto cremoso e omogeneo.
Versatelo sulla base di biscotti, livellare la s…

La letteratura cristiana

Immagine
La letteratura cristiana Sotto le grandi navate della chiesa risuonano le note solenni dell’organo. Mentre i raggi del primo sole piovono dal grande rosone istoriato,creando isole di luce sul pavimento di marmo,i monaci si avviano con passo lento verso il coro. Prendono posto,e stanno un attimo in silenzio prima di iniziare il loro canto; poi,il suono possente dell’organo si fa più sottile,più velato e le voci dei monaci intonano,gravemente ma gioiosamente,il canto del mattino. Questo canto ha 1600 anni: lo intonò per la prima volta,in un giorno del 386 d.C, il santo vescovo Ambrogio,per rincuorare i fedeli asserragliati con lui nella Basilica di Santa Tecla,a Milano,mentre fuori una torma di eretici urlava minacciosa. Il vescovo di Milano scrisse molti altri inni oltre a questo: perché non era solo un sant’uomo,ma anche poeta. In quei tempi essere cristiani non voleva dire soltanto professare una fede: era un modo di vivere,di sentire,di pensare. La Buona Novella entrava in tutti i c…

Blog Informatica

Immagine
Se lo desiderate, e, se avete del tempo, sul Blog: www.hydrasviluppo.it  ci sono dei post veramente interessanti, grazie a tutti voi.

Easystroke per controllare Ubuntu disegnando

Immagine
Come tutti noi sappiamo, il nostro computer può compiere azioni, anche complesse, grazie a semplici movimenti del mouse. Ci basta solo insegnarglielo: ecco come fare.
Oltre al controllo vocale, il nostro sistema operativo può essere in buona parte controllato da semplici movimenti del mouse che tracciano disegni precisi, ognuno dei quali corrisponde a un’azione. Nell’esempio che andremo a fare insegniamo ad Ubuntu ad aprire il Terminale, tuttavia è possibile spingersi ben oltre. Per esempio possiamo associare un’intera combinazione di tasti a un singolo gesto che tracceremo tenendo premuto uno specifico pulsante del mouse. Se visualizziamo la scheda Preferenze, notiamo che come predefinito c’è il pulsante 2, cioè la rotellina del mouse, tuttavia possiamo modificare questa impostazione selezionando ad esempio il pulsante destro che corrisponde al 3. Oltre alla facilità d’uso Easystroke è un valido aiuto per quelle persone che hanno limitazioni motorie.
Iniziamo la procedura:
Installazio…

Ubuntu controlliamolo col nostro volto

Immagine
Che il nostro sistema operativo fosse “fantastico” già lo sapevamo, dopo aver testato questo mi rendo conto che veramente siamo al massimo come operatività, funzionalità, e, poi che dire; giudicate voi.
Installiamo l’applicazione. Nel Terminale eseguiamo il seguente comando:
sudo add-apt-repository ppa:cesar-crea-si/eviacam e premiamo Invio per confermare. Poi eseguiamo: sudo apt-get update per aggiornare i repository, infine sudo apt-get install eviacam, confermando con S e Invio per installare l’applicazione.



Primo avvio. Colleghiamo la Webcam, assicurandoci che sia compatibile con Linux e che Ubuntu la riconosca, poi nel Terminale scriviamo: eviacam e premiamo Invio. Se appare un messaggio di errore che ci dice che la nostra Webcam è già in uso, ignoriamolo e aspettiamo che appaia la finestra di Benvenuto.



Iniziamo la procedura guidata. Facciamo clic su Successivo e poi, se necessario, premiamo su Impostazioni webcam per cambiare per esempio i frame rate. Quindi facciamo clic su Suc…

Mettere ordine nel Boot Manager

Immagine
All’avvio, gli elementi del boot manager hanno una certa priorità e se non premiamo qualche tasto entro qualche secondo ne verrà avviato uno, sia esso quello che vogliamo o meno. Noi cercheremo di usare EFI Boot Manager per prenderne il controllo! Una volta avviato l’ambiente Live apriamo un Terminale e installiamolo con i seguenti comandi:
sudo apt-get install efibootmanager. Poi usiamo l’altro comando: sudo efibootmgr per vedere l’ordine del boot attuale.
Otterremo un output simile a quello che segue:
BootOrder : 0004,0001,0002
Boot0001 Windows Boot Manager
Boot0002 Network
Boot0004 ubuntu
Per cambiare l’ordine d’avvio, dovremo utilizzare il codice numerico che corrisponde al dispositivo di avvio che vogliamo per primo. Per esempio, se desideriamo che il sistema provi ad avviarsi per prima cosa da Ubuntu e poi Windows dobbiamo scrivere: sudo efibootmgr -o 0006, 0004, 0001.
Ecco fatto, ora daremo noi i comandi al boot del nostro computer.

Dedizione

Immagine
Tanto impegno, con la speranza di realizzare qualcosa di veramente carino, una grafica veramente curata nei dettagli..............

http://diffusioneitalia.blogspot.it








Cuore

Immagine
Cuore di un tempo
La bellezza di quando i tuoi occhi si perdono nel mare E tu in pace con l’universo: ricordare gli amici dei tempi andati, quelle speranze e gli amori che ornavano i cuori poi la gioia del tuono a rischiarare le menti. Tu sei il mare amore mio.

Vecchio

Immagine
Vecchio Tutto nel cielo cammina come un fiume, tu, Vecchio I tuoi pensieri scorrono come fiamma e ombra. Tutto intorno a te il mare che rompe onda dietro onda, come fuggenti dune. Il tuo cuore Vecchio si è chiuso nel puro contorno oscuro Come uno che sta sulla soglia, muto senza batter ciglio, negli Spazi agitati dal trapasso del giorno.

Madre

Immagine
Madre

Il tuo cuore da l’ultimo battito e avrà fatto cadere il muro d’ombre per condurmi, Madre, sino al Signore ancora una volta mi darai la mano. In ginocchio e fiera sarai una statua davanti all’Eterno, come già ci vedeva quando ancora eravamo in vita. Solo dopo il suo Perdono ci verrà chiesto di guardarci ricorderemo d’averci atteso tanto, e avremo nei nostri occhi quel rapido sospiro tanto atteso.

Due righe che dedico a mia madre e, a tutte le mamme scomparse, nel ricordo, nell’amore che ha un figlio verso quella “Donna” che amerà per sempre.

Che c’è da fare oggi?

Immagine
Come spessissimo accade, durante la fase di avvicinamento all’uscita di una nuova versione del nostro sistema operativo, ci giungono voci di corridoio sulle novità che ci aspettano. In questo caso parliamo di una nuova applicazione che troveremo preinstallata in Ubuntu 18.04 LTS. Si tratta di Gnome To Do, un gestore di eventi completamente personalizzabile, a partire dal colore dello sfondo. Attualmente è disponibile in Software di Ubuntu 17.10, verrà rilasciato anche nel prossimo aggiornamento della daily build di Bionic Beaver [ https://tinyurl.com/yav2sqyd ], ma nulla ci impedisce di provarlo immediatamente, se abbiamo già la versione Gnome di Ubuntu. Con questa applicazione potremo organizzare tutti i nostri impegni in modo semplice e intuitivo, anche per aree tematiche, sfruttando proprio la tavolozza dei colori, oppure creando nuovi elenchi. Inoltre ciascuno dei nostri impegni potrà essere contrassegnato con una priorità, in modo da permetterci di scegliere nel caso di sovrappos…

Gli Sniffer di Windows

Immagine
Come già scritto nei precedenti articoli, sono un amante Open Source e non capisco lo spendere denaro per software proprietari, ma quando serve bisogna necessariamente mettere mano al portafoglio specialmente chi lavora con Windows, tutti noi sappiamo che il sistema operativo di casa Microsoft è instabile e, lasciatemelo dire avido di risorse. Con WinOptimizer 15 cercheremo di mantenere Windows un po' più stabile e affidabile.
Windows 10 continua a fare notizia per la sua fame di dati, ma non è il solo. Anche le versioni precedenti di Windows consentono di raccogliere dati relativi alle nostre abitudini al PC, per fare un esempio: tramite la segnalazione degli errori..................................
www.hydrasviluppo.it


Comunicazioni efficienti

Immagine
Comunicazioni efficienti Se abbiamo uno o più gruppi con i quali vogliamo tenerci in contatto costante per discutere su qualsiasi tema, Slack è lo strumento che fa per noi anche se è completamente in inglese. Come tutti noi sappiamo le applicazioni di messaggistica istantanea sono tra le più in voga, perché ci permettono di restare in contatto con chiunque, ovunque noi siamo, Slack è tra quelle più utili se dobbiamo gestire temi e conversazioni con i cosiddetti gruppi da lavoro. L’interfaccia è semplice e pratica, con un pannello a sinistra che mostra i nostri canali [ Channels ], le conversazioni dirette [ Direct Messages ] e i contatti. A destra c’è invece la classica area di conversazione, con un campo per scrivere i messaggi, munito della funzione: @ per comunicazioni dirette e le immancabili emoji. Sebbene sia in inglese, la ricchissima presenza di procedure guidate ci permette di impararne l’uso in un modo veloce. Così potremo creare tutte le aree tematiche che vogliamo e invit…

Comunicato

Immagine
Ciao a tutti, vorrei dirvi che ci sono tante altre utili guide nel Blog: www.hydrasviluppo.it  sempre se interessano. Grazie a tutti

Ottimizziamo Windows

Immagine
Molti utenti sono frastornati da decine di complicate impostazioni da ricordare, mentre invece vorrebbero soltanto ottimizzare il loro Computer, vediamo come fare avvalendosi semplicemente di WinOptimizer 15 che ci fornisce gli strumenti per ottenere un sistema più veloce e per liberare spazio sul Disco Rigido.
La soluzione: è l’ottimizzazione a un clic, che fa tutto ciò che ha senso fare, senza però assillare con continue richieste tecniche. Per utilizzare la funzione, chiudere tutti i programmi aperti e facciamo un doppio clic sul collegamento Ottimizzare a un clic [ WO15 ] presente sul Desktop e poi su . Se necessario chiudiamo la pubblicità facendo clic su Chiudi o No, grazie, poi attendiamo che venga effettuata la verifica automatica dei file spazzatura. Questa combina Pulizia Internet [ cancella tracce dal Browser ], pulizia dischi [ rimuove la zavorra lasciata dai programmi ] e Ottimizzatore registro [ rimuove i residui delle disinstallazioni ]. Dopo i test il programma visua…