Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2016

Usiamo le applicazioni Windows con Ubuntu con Swine.

Immagine
Usiamo le applicazioni Windows con Ubuntu.
Una delle armi vincenti di Ubuntu è la possibilità di fare funzionare moltissime applicazioni di Windows, rendendo ancora più inutile il sistema operativo di casa Microsoft. Andremo a installare un'interessante variante denominata: Swine che aggiunge diverse caratteristiche all'applicazione originale. Infatti non solo potremo diversificare le varie versioni di Windows che vengono emulate, ma anche creare nuovi collegamenti con impostazioni grafiche specifiche per quella singola applicazione. In pratica sarà come avere più versioni del sistema Operativo di Microsoft installate in Ubuntu, senza dovere sprecare un sacco di spazio e, sopratutto, senza doverne subire gli effetti collaterali.

1} Installazione del repository. Nel Terminale lanciamo le righe:
wget http://dswd.github.com/Swine/repository/key.gpg e sudo apt-key add key.gpg e sudo apt-add-repository 'deb http://dswdgithub.com/Swinw/repository/deb stabe main'



2} Install…

Firenze "Vecchia".

Immagine
Firenze "Vecchia".
I Fiorentini di un tempo, la mia Firenze, ecco una foto della nostra storia.


www.omegagrafica.altervista.org.

www.saporitoscani.altervista.org.













Il Maremmano Abruzzese

Immagine

Non aprite quella mail!

Immagine
Non aprite quella mail!I cybercrimini sono in forte aumento. Ecco come riconoscere i rischi. E come difendersi.
Non deve essere stato piacevole, lo scorso luglio, per gli iscritti al sito di incontri extraconiugali Ashley Madison, scoprire che i loro dati personali erano stati rubati e pubblicati sul Web da un gruppo di hacker chiamato “The Impact Team”. Trentotto milioni di persone, che attraverso il portale avevano cercato un'evasione dal loro menage di coppia, si sono trovati di punto in bianco clamorosamente scoperti. Lo scandalo ha destato scalpore in tutto il mondo e il suo impatto ancora non è chiaro: soltanto il costo delle cause civili per divorzi e separazioni potrebbe ammontare a diverse centinaia di milioni di euro. Ma il prezzo è anche umano: famiglie sfasciate, celebrità e politici smascherati nei loro più intimi segreti, ben 15.000 dipendenti pubblici americani che rischiano di perdere il lavoro perché hanno usato una mail del governo per iscriversi al sito. …

Come eseguire il controllo del disco.

Immagine
Come eseguire il controllo del disco.Ubuntu è già impostato in modo da eseguire dei controlli del disco automatici dopo un certo numero di riavii, quindi serve attivarne uno generico.

Se per qualche ragione ce ne serve di lanciarne uno immediatamente all'avvio successivo, scriviamo il comando: sudo touch/forcefsck. Terminato il controllo dobbiamo però rimuovere il file creato per evitare che venga fatto il controllo ad ogni avvio. Avviamo il Terminale, e scriviamo il comando: sudo rm/forcefsck e premiamo INVIO.

Mettiamo Ubuntu dentro una chiavetta USB.

Immagine
Mettiamo Ubuntu dentro una chiavetta USB.


Anche gli utenti Windows possono avere il loro sistema operativo Linux in versione Live pronto all'uso in qualsiasi momento. Basta dotarsi di una chiavetta USB e di Rufus.

Procedura.


1} Colleghiamoci alla pagina: https://rufus.akeo.ie/ e nella sezione download facciamo clic sul collegamento, Rufus 2.5. Quindi attendiamo che il file .exe venga scaricato.



2} Apriamo la cartella in cui abbiamo scaricato l'eseguibile di Rufus e facciamo clic su di esso. Nella finestra Policy aggiornamenti Rufus, premiamo su .



3} Rufus individua immediatamente la chiavetta USB collegate al nostro computer e, prima di installare il nuovo sistema operativo, possiamo fare alcune operazioni preliminari.



4} Facciamo clic sul pulsante Registro, in fondo alla finestra di Rufus e, in quella che viene visualizzata, premiamo su Azzera Registro e poi su Chiudi.



5} Ora controlliamo che la chiavetta USB non abbia alcun difetto, nella sezione Opzioniformattazione, …

Scienza e cultura.

Immagine
Professionisti.

Scienza e cultura, approfondimenti, tutto quello che vogliamo sapere.


www.cliccc.ithttp://www.cliccc.it/iscrizione/




Questo succede in Italia.

Immagine
Questo succede in Italia.
Sta succendo ad una persona che lavora.

www.informazione.it


Questa è la risposta:

Buonasera, mi chiamo Gianluca Bardi e' sono stato coinvolto nominalmente e personalmente nella truffa da voi indicata, vi e' da parte del sottoscritto denuncia alle autorità competenti le quali stanno portando avanti tutte le indagini al fine di far piena luce sui fatti realmente accaduti, purtroppo essendoci delle indagini in corso non posso dire più di questo, al momento che sara' conclusa l' indagine , chiederò alle autorità competenti il permesso di divulgare il tutto, in fede Bardi Gianluca.



Eliminiamo i File senza paura.

Immagine
Eliminiamo i File senza paura.

Eliminare in sicurezza i file che non ci servono più è una buona abitudine. Per farlo, avviamo il Terminale e scriviamo il comando nella forma wipe –r percorso file o wipe –r nome cartella da eliminare. Prima di procedere installiamo lo strumento Wipe avviando il Terminale e scrivendo sudo apt-get install wipe. Al termine dell’installazione, proviamo a eliminare una cartella salvata sulla scrivania (che in questo esempio abbiamo chiamato buttare). Digitiamo nel Terminalecd ~/Scrivania seguito da INVIO e poi wipe -r buttare, seguito anch’esso da INVIO. Scriviamo
yes per confermare la scelta.



Installiamo il nostro Antivirus.

Immagine
Installiamo il nostro Antivirus. Un gran numero di utenti Linux, in generale, e di Ubuntu, in particolare, non ha installato alcun antivirus. Il motivo principale è che i virus creati per gli altri sistemi operativi non possono infettare il nostro e che per il nostro ne esistono pochissimi in circolazione. Quindi molti di noi confidano proprio su questo fattore ed evitano di proteggersi. Tuttavia, il fatto che i virus che possono colpirci siano pochissimi, non significa che non ce ne sono affatto, quindi meglio chiudere la stalla prima che i buoi siano fuggiti e proteggerci adeguatamente.
INSTALLIAMO CLAMAV L’antivirus di cui ci occupiamo in queste pagine si chiama ClamAV e possiamo installarlo facilmente da Terminale, facendolo poi agire in sottofondo, o background, senza che nemmeno ce ne accorgiamo. Per prima cosa installiamo il programma vero e proprio tramite la riga di comando sudo apt-get install clamav clamav-daemon -y. Premiamo INVIO e aspettiamo la fine dell’operazione. Poi do…

Ripariamo le chiavi con F3.

Immagine
Ripariamo le chiavi con F3.
Uno dei migliori programmi di riparazione per Ubuntu, utile in caso di chiavi USB, memorie SD e microSD non funzionanti è F3. Per installarlo, in una finestra del Terminale scriviamo sudo apt-get install f3 e premiamo INVIO per confermare la scelta. Ora inseriamo il dispositivo da controllare o riparare, avviamo il file manager per copiare il percorso del dispositivo, in genere è /media/nomeutente/ nomechiavetta, e, avviato il Terminale, scriviamo f3read percorso_memoria, per esempio
f3read /media/0AEF-2495/.

Un'alternativa al Software Center.

Immagine
Un'alternativa al Software Center.
Le possibilità da affiancare al Software Center non sono poche, una delle più valide è App Grid, ed è consigliabile proprio perché la sua caratteristica principale è quella di essere veloce e di non obbligarci ad attese interminabili quando lo avviamo e facciamo qualche ricerca. Per installare App Grid avviamo il Terminale e scriviamo sudo add-apt-repository -y ppa:appgrid/stable. Premiamo INVIO, aggiorniamo poi l’elenco dei pacchetti disponibili nel repository con il comando sudo apt-get update e premiamo ancora INVIO. Passiamo poi all’installazione scrivendo sudo apt-get install appgrid e
premendo di nuovo il tasto INVIO.

Ubuntu al centro spaziale.

Immagine
Ubuntu al centro spaziale.
Chi ritiene che Ubuntu sia una sistema operativo adatto solo alla famiglia o alle piccole aziende non potrebbe essere più in errore. Una delle numerose dimostrazioni ci viene addirittura dall’Ente Spaziale americano. Infatti la NASA sta gestendo il progetto Kennedy Space Center proprio tramite il sistema operativo di Canonical. Tale progetto si occupa della realizzazione di satelliti e robot che verranno usati nelle prossime missioni. La versione di Ubuntu scelta per questo scopo, alla quale vengono affiancate alcune applicazioni dedicate, è la 12.04 LTS, che ha ampiamente dimostrato la
propria stabilità e affidabilità.

Sony Xperia Z2 Tablet.

Immagine
Sony Xperia Z2 Tablet.
Indubbiamente questo nuovo modello di tablet marcato Sony, capace di resistere all’acqua per ben 30 minuti fino a 1,5 metri di profondità, è un prodotto ben riuscito, il cui unico vero difetto è il prezzo un po’ alto. Infatti andiamo dai 499 euro della versione Wi-Fi ai 699 euro di quella predisposta per accogliere una SIM telefonica. Ma al di là di questa considerazione, l’Xperia Z2 si presenta come un prodotto di ottima qualità e dalle prestazioni assolutamente di prim’ordine. Questi risultati vengono ottenuti grazie a un processore Qualcomm quad-core a 2,3 GHz, affiancato da una GPU Adreno 330 e da ben 3 GB di RAM. Ciò significa che questo tablet è in grado di affrontare anche le situazioni più estreme, come i videogiochi di ultimissima generazione. Il sistema operativo di cui è dotato, l’Android 4.4, e le applicazioni precaricate da Sony occupano ben 6 dei 16 GB di memoria. Quindi dovremo probabilmente prevedere l’acquisto di una scheda microSD per espander…