Italia, Sicilia.





Villa romana del Casale, Sicilia.


Le ville romane di campagna rispondevano a un'esigenza economica, in
quanto erano legate alla produzione agricola, ma in epoca imperiale si
trasformarono in molti casi in semplici residenze estive per i più abbienti.
Un esempio interessante si trova in località Casale, a pochi chilometri di
distanza da Piazza Armerina. La parte più antica della costruzione,
edificata fra il 310 e il 340, con molta probabilità era appartenuta
all'imperatore Massimiano. Intorno alla corte interna si sviluppa un labirinto
di 50 locali: bagni, ginnasi, camere di abitazione, depositi. In questa
residenza, che è la maggiore nel suo genere in Sicilia, si sono conservate in
buono stato anche le latrine. Scavata sistematicamente a partire dagli anni
venti, la villa è celebre innanzitutto per i grandi mosaici pavimentali, in
marmi policromi, realizzati verosimilmente da artisti provenienti dal
Nordafrica. I mosaici si estendono su una superficie di oltre 3500 m.q e
rappresentano pesci e delfini, scene di caccia e scene di vita quotidiana,
oltre a soggetti mitologici. Molto note sono le "ragazze in bikini", giovani
romane in vesti succinte intente a fare esercizi ginnici. I mosaici della villa,
sfarzosi e vivaci, si possono considerare un vero e proprio libro di storia
che descrive con chiarezza lo stile di vita tipico dei ceti più abbienti della
società romana in epoca imperiale.


Vuoi aprire un conto ONLINE veloce, sicuro e a zero spese.......Leggimi......

 http://worldfilia-tracking.ddns.net/goto/57e404511d58d/28f70721

Acquista Online su IlGiardinodeiLibri.it

Post popolari in questo blog

Gli Scozzesi,usanze,costumi e tradizioni.

Le conquiste di Carlo Magno.