Gnu Linux nel router.


Gnu Linux nel router.

Assumiamo il controllo completo del nostro router installandoci dentro la distro “free” OpenWRT, e sfruttiamo tutte le potenzialità di questi strumenti spesso nascoste agli utenti.

Dentro il router Alice.

Per quanto riguarda il Pirelli Gate 2 Plus Wi-Fi distribuito
da Telecom Italia, sul sito di OpenWRT è presente la pagina
descritta una procedura per il backup del firmware originale
(rimettere sul router qualora avessimo dei problemi).
Il dispositivo è perfettamente supportato, anche grazie al
lavoro dalla community Ninux( http://wiki.ninux.org/Hackalice-gate).
Il router dispone di un processore Broadcom 6358, 16 MB di
memoria Flash e 32 MB di RAM: cifre di tutto rispetto per un
router. Anche la sua scheda di rete Wi-Fi è targata Broadcom
e tutto gira grazie al noto bootloader CFE. Collegando il
dispositivo con un connettore USB, è possibile accedere
tramite seriale, alla console del router stesso quando ancora
gira con il firmware fornito da Telecom Italia. Ci verrà
richiesto di inserire nome utente e password: entrambi i
valori sono admin. Dopo pochi secondi, avremo a disposizione
un prompt di comandi, che ci permetterà di avere il controllo
completo sul dispositivo. Potremmo anche decidere di
installare alcuni programmi ma, non essendo presente un
gestore di pacchetti come in OpenWRT, dovremmo compilarli
manualmente. Per concludere, ricordiamo che, qualora i LED
non dovessero funzionare a dovere, possiamo sostituire il
contenuto del file /etc/config/system con quello seguente:

config 'led'
option 'sysfs' ' power : red '
option 'trigger ' ' heartbeat '
config ' led '
option name lan
option ' sysfs ' ' usrl : red '
option trigger netdev
option ' dev ' ' ethl . 0 '
option mode ' rx tx '
config ' led '
option name wan
option ' sysfs ' ' usr2 : red '
option trigger netdev
option ' dev ' ' eth1 . 1 '
option mode ' rx tx '

Su YouTube è disponibile un filmato
che mostra alcune operazioni eseguite direttamente
sulla console del router.

Problemi legali.

I router in comodato d'uso non vanno toccati.
Se il router è di vostra proprietà potete tranquillamente
installare OpenWRT, anche se questo probabilmente
annullerà la garanzia. Invece, sui dispositivi forniti in
comodato d'uso non è consentito eseguire installazioni:
tali router, infatti, rimangono di proprietà del provider
telefonico che ce li ha forniti. Una possibilità, per
risparmiare qualcosa, consiste nell'acquistare un
minicomputer su cui installare OpenWRT: ad esempio
prodotto da Technogic Systsems, che costa circa
100 euro, ed ha ottime caratteristiche. Ma per il
momento non è questo il nostro obbiettivo.
Eventualmente è anche possibile recuperare un vecchio
computer ed utilizzarlo come router, ma il consumo
di energia sarà notevole.


GNU Linux dentro il router di Alice.

Come collegare il dispositivo al computer per installare OpenWRT.

Passo uno.
Porta seriale.
Prima di tutto dobbiamo poter collegare il router al
computer: è necessario collegare i pin della seriale
ad un connettore USB. Il pin 6 va collegato al canale
di ricezione [RX], il 2 va collegato al trasmettitore [TX],
ed il 4 va collegato all'alimentazione [3V].

Passo due.
L'immagine da scaricare.
Arrivati a questo punto, eseguiamo il seguente comando
per scaricare l'immagine di OpenWRT compatibile:
cd /tmp && wget http://downloads.openwrt.
org/snapshots/trunk/brcm63xx/openwrt-AGV+W-jffs2-
128k-cfe.bin.

Passo tre.
Installazione.
Prepariamo la connessione [bisogna mettere mano al
saldatore] e carichiamo l'immagine sul router con il
comando ifconfig eth0 192.168.100 && dnsmasq -d—ena-
ble-tftp-tftp-root=/tmp && tftp-i 192.168.1.1 PUT
openwrt-AGV2+W-jffs2-128k-cfe.bin.

GNU Linux dentro la Vodafone Station.

Come collegare il router al computer e installarci dentro OpenWRT.

Passo uno.
Ancora seriale.
Anche in questo caso dobbiamo collegare il computer
al router tramite un connettore USB. Contando da
sinistra, i pin che vediamo evidenziati nell'immagine
della scheda madre, vanno collegati come segue:
1 va a RX, 3 va all'alimentazioine, il 4 alla presa
di terra e il 5 a TX.

Passo due.
L'immagine da scaricare.
A questo punto, come abbiamo fatto in precedenza,
eseguiamo il seguente comando per scaricare l'immagine
di OpenWRT adatta alla Vodafone Station:
cd/tmp && wget http://downloads.openwrt.
org/snapshots/trunk/brcm63xx/openwrt-HW553-jffs2-64k-cfe.bin.

Passo tre.
Installazione.
Esattamente come per Alice Pirelli, prepariamo la connessione
e carichiamo l'immagine sul router con il comando
ifconfig eth0 192.168.1.100 && dnsmasq -d –enable-tftp-tftp-root=/
tmp &&tftp-i 192.168.1.1 PUT openwrt-HW553-jffs2-64k-cfe.bin.

Post popolari in questo blog

Gli Scozzesi,usanze,costumi e tradizioni.

Com'è fatta un'automobile.

L'igiene dell'apparato scheletrico. Anatomia.