La Biologia e la varietà della vita.


La Biologia e la varietà della vita.

Nonostante tutti gli esseri viventi abbiano in comune
queste caratteristiche generali,l'evoluzione ha prodotto
una stupefacente varietà di forme di vita. La
classificazione e le strutture degli organismi saranno
analizzate a fondo,ma pensando che non tutti gli
organismi,di cui spesso si sente parlare,e sono
familiari,vengono proposti nelle descrizioni le
principali categorie e moltissime raffigurazioni,
rappresentanti I cinque regni dei viventi .
Gli organismi viventi sono raggruppati in
cinque regni:Monera,Protista,Fungi,Plantae
e Animalia. Anche se i biologi sono convinti
che i raggruppamenti rispecchino relazioni
evolutive tra organismi,occorre classificare
gli esseri viventi in base alle caratteristiche
che possono essere viste e misurate.
Non esiste dunque,un criterio base,per
definire i regni che tuttavia,non comporti
delle eccezioni;tuttavia,tre elementi si rivelano
di particolare utilità:il tipo cellulare,il numero
di cellule presenti in ciascun organismo e il
modo di acquistare energia .
TIPO CELLULARE . Esistono fondamentalmente
due tipi di cellule:procarioti ed eucarioti .
Il termine “cariota” si riferisce al nucleo della
cellula:un involucro formato da una membrana
che contiene il materiale genetico. “Eu” in
greco significa “vero”,per cui le cellule
eucarioti si distinguono per la presenza
di un nucleo delimitato da una membrana.
Le cellule eucarioti sono più grandi delle
procarioti e contengono altri numerosi
organuli,in gran parte racchiusi da membrane.
Le cellule procarioti,invece,non possiedono
un nucleo ;i loro geni si trovano nel citoplasma
cellulare. Sono piccole,lunghe non più di uno
o due micrometri,e prive di organuli avvolti
in una membrana. “Pro” in greco significa
prime”,poiché si ritiene che le cellule procarioti
sono più primitive,e cioè precedenti l'evoluzione
del nucleo cellulare. C'è un buon motivo di
credere che le cellule eucarioti siano derivate
dalle procarioti. Tutti gli organismi del regno
Monera sono formati da cellule procarioti,
mentre negli altri quattro regni dominano le
cellule eucarioti.
NUMERO DI CELLULE. Gli organismi dei
regni Monera e Protista sono per lo più
unicellulari,sebbene alcuni vivano in filamenti
o in agglomerati di cellule che presentano
rudimentali forme di comunicazione,cooperazione
e organizzazione. I funghi,le piante e gli animali
sono pluricellulari,poiché la vita delle singole
cellule e degli interi organismi dipende da
un'intima cooperazione intercellulare.

ACQUISTO DI ENERGIA. Ogni organismo ha
bisogno di energia per sopravvivere. Gli organismi
capaci di fotosintesi catturano energia dalla luce
del Sole e la concentrano in molecole di zuccheri
e grassi. Questi organismi,comprendenti le
piante e un certo numero di monere e protisti,
sono perciò autotrofi,cioè “in grado di nutrirsi
da soli”. Gli organismi incapaci di fotosintesi
necessitano invece dell'energia contenuta nelle
molecole preformate da altri organismi;sono
dunque eterotrofi,ovvero “dipendenti da altri
per il nutrimento”. Molte monere e protisti,tutti
i funghi e gli animali sono eterotrofi. Gli
eterotrofi si diversificano per il grado si
suddivisione” del materiale alimentare:
taluni,come i batteri e i funghi,assumono
il cibo sotto forma di singole molecole,altri,
compresa la maggior parte degli animali,
sotto forma di “pezzi” che vengono
progressivamente “demoliti” nelle molecole
costituenti in un apposito canale,quello del
sistema digerente.
 

Post popolari in questo blog

Gli Scozzesi,usanze,costumi e tradizioni.

Com'è fatta un'automobile.

L'igiene dell'apparato scheletrico. Anatomia.