Fonte Gaia,Palazzo Sansedoni


Fonte Gaia,Palazzo Sansedoni

Edificata sul lato opposto del Palazzo Pubblico,nel luogo
in cui sorgeva precedentemente una fontana trecentesca,
la Fonte Gaia è opera di Jacopo di Pietro detto della Quercia,
probabilmente dal luogo di origine della famiglia,Quercegrossa,
nei dintorni di Siena (1374 circa-Siena,1438). Concepita a
guisa di bacino rettangolare circondato da tre parti da un
alto parapetto ed eseguita tra il 1409 e il 1419,la fontana
appare come un grandioso altare di candidi marmi che
anticipa,nello stretto rapporto fra scultura e architettura
e nella potenza plastica delle sue forme,alcuni tra gli
aspetti fondamentali del Rinascimento. Nelle sculture
che adornano la fontana al centro si trova l'immagine
della Madonna,circondata dalle Virtù e dalle
rappresentazioni della Creazione d'Adamo e della
Cacciata dal Paradiso Terrestre. Nel 1858 i rilievi
originali vennero sostituiti da riproduzioni di Tito
Sarocchi e trasferiti nella Loggia del Palazzo Pubblico.
Palazzo Sansedoni,sormontato da una torre a pianta
rombica,innalzato nella prima metà del XIII secolo
e ampliato poi nel 1399,ripete come altri palazzi
del Campo,i caratteri essenziali del Palazzo Pubblico.

Post popolari in questo blog

Gli Scozzesi,usanze,costumi e tradizioni.

Com'è fatta un'automobile.

L'igiene dell'apparato scheletrico. Anatomia.