La Zuppa Emiliana.Dolci.




La Zuppa Emiliana.Dolci.

Ingredienti
1 Pan di Spagna (da circa 300 g)
150 g di zucchero
30 g di farina bianca
2 uova
½ l di latte
marmellata di amarene
50 g di cioccolato amaro grattato
Rum o Alchermes (o Triple sec e
Cherry brandy)

Procedimento: In una casseruola sbattete le due uova
intere con lo zucchero. Quando saranno ben montate
unite la farina,e poi,poco alla volta,il latte bollente.
Mettete sul fuoco e cuocete mescolando continuamente
per circa 10 minuti abbondanti a fuoco basso.
Una volta che è pronta dividetela in 2 metà;ad una
aggiungete,sempre mescolando,il cioccolato.
Rimettetela sul fuoco,e tenetela solo pochi minuti.
Tagliate prima in due,e poi a fette il Pan di Spagna;
imbevete ogni fetta nei due liquori mescolati insieme e
diluiti con poca acqua. Imburrate bene una pirofila o
uno stampo e disponete sul fondo le fette di Pan di
Spagna,stendetevi sopra un primo strato di crema gialla,
poi ponete uno strato di marmellata sulla superficie della
crema stessa,e su questa fate successivamente uno strato
alternativo di cioccolato. Appoggiate sopra le altre fette
di Pan di Spagna,anch'esse bagnate con il liquore,
premete,e lasciate il dolce in frigorifero per qualche ora.
Si può servire questo dessert così com'è,al cucchiaio,
oppure può essere rigirato su un vassoio.

In modo analogo...può essere preparata (senza marmellata)
la zuppa a due colori,è fatta con biscotti savoiardi al posto
del Pan di Spagna. In questo caso viene fatto prima uno strato
di biscotti (è importante che siano tagliati a metà nel senso
della loro lunghezza,perché altrimenti possono risultare troppo
spessi),poi uno strato di crema gialla,poi ancora savoiardi,
poi crema al cioccolato,e così via.
Anche questo dessert è necessario tenerlo in frigo fino al
momento della consumazione. La conosciuta “Zuppa
inglese” è molto simile alla zuppa ai due colori:salvo

la sostituzione dei savoiardi con il Pan di Spagna.

Post popolari in questo blog

Gli Scozzesi,usanze,costumi e tradizioni.

Com'è fatta un'automobile.

L'igiene dell'apparato scheletrico. Anatomia.