Le Carie. Igiene orale.





Le Carie. Igiene orale.

I nostri denti non sono semplici pezzetti di osso duro,senza vita,piantati nelle ossa mascellari.
Se potessimo aprire un dente qualsiasi,vedremo che è formato da uno strato esterno di durissimo
smalto,da uno strato di avorio più tenero (dentina) e dalla polpa dentaria,nella quale si trovano
sia i vasi sanguigni sia i nervi. Quindi nei nostri denti penetrano i nervi e scorre il sangue che li
nutre,permettendo loro di accrescersi. Questo li rende “vivi”,esattamente come un dito o qualsiasi
altra parte del nostro corpo,e come le altre parti possono naturalmente ammalarsi.

Sviluppo della carie in un dente.

Tra le malattie dei denti,la carie è la più diffusa. Vediamo quindi nelle varie fasi lo sviluppo di questa comunissima malattia. Per semplificare il procedimento,prendiamo come esempio una
persona che consumi molti alimenti dolci. Questi contengono alte dosi di zuccheri che,rimanendo
tra i denti,fermentano e si trasformano in acidi. Gli acidi sono i nemici più pericolosi dello smalto,
perché sciolgono il calcio di cui è composto,aprendo delle piccole fessure. Queste microscopiche
“brecce” nella difesa dei denti sono sufficienti ai batteri per perforare completamente lo smalto
e giungere fino alla dentina,dove scavano una cavità. Se il dente è malato e non viene curato in
tempo,i batteri raggiungono la polpa dentaria,creando un focolaio pericoloso per la salute dell'intero
organismo.

L'igiene dei denti.

Per fortuna,noi abbiamo il mezzo per mantenere i denti in buona salute:l'igiene dentaria. L'igiene
fondamentale è un vitto sano e sostanzioso. I migliori protettori dei denti sono le vitamine
(specialmente la vitamina C) e i sali minerali,contenuti nelle verdure fresche,nella frutta e
sopratutto nel limone. Non potranno invece mai avere denti sani e ben sviluppati coloro che
esagerano nel consumo di dolci,ghiaccio o gelati,o che bevono acqua gelata mentre mangiano
la minestra bollente;infatti i bruschi sbalzi di temperatura sono dannosi ai denti. La seconda
norma dell'igiene è,naturalmente,la pulizia. Si debbono lavare i denti con uno spazzolino morbido
la mattina e la sera prima di coricarsi. Dopo il pranzo del mezzogiorno,se non è possibile pulire
accuratamente i denti con lo spazzolino,è bene sciacquare la bocca per asportare i residui di cibo.
Un'altra regola salutare per l'igiene dei denti consiste in un controllo periodico (almeno annuale)
delle loro condizioni generali. Questo controllo è possibile solo al dentista,che può individuare
ogni carie,anche se piccolissima e in via di formazione,e intervenire in tempo per impedire
che contagi i denti ancora sani. Il trapano del dentista,che incute tanto timore,è in realtà una
arma efficacissima per la cura della carie in atto. Infatti,asporta la parte ammalata,lasciando una

cavità che viene “otturata” con apposite sostanze.
  

Post popolari in questo blog

Gli Scozzesi,usanze,costumi e tradizioni.

Com'è fatta un'automobile.

L'igiene dell'apparato scheletrico. Anatomia.