Le Crociate. Storia di basso Medioevo.




Le Crociate. Storia di basso Medioevo.

La conquista di Gerusalemme.

Nella primavera del 1097,tutto l'esercito crociato si trova radunato a Costantinopoli. Sono più
di 300.000 uomini tra italiani,francesi,inglesi,normanni e tedeschi. Da qui,le forze cristiane
iniziano la marcia per intraprendere la traversata dell'Anatolia (Asia Minore),e dirigersi in
Terra Santa. Il primo grande scontro tra l'esercito cristiano e i guerrieri turchi avviene il 1 luglio
del 1097,nei pressi di Dorilèa. La battaglia si fa subito violentissima:i Turchi,decisi a sterminare
l'esercito cristiano,impegnano nel combattimento le loro forze migliori. In un primo momento,
l'esercito turco ottiene alcuni successi;ma poi i Crociati riescono a mettere in fuga gli infedeli.
Con la grande vittoria di Dorilèa i Crociati possono continuare la loro marcia verso la Terra Santa.
Ma presso la città di Antiochia,i Turchi tentano di arrestare l'avanzata dei Cristiani. La grande
lotta intorno alla città dura dal 20 ottobre del 1097 al 2 giugno del 1098;poi,sebbene ridotti di
numero per le gravissime perdite subite,i Crociati riescono a vincere il nemico. Gerusalemme
non è più molto lontana. Il 7 giugno del 1099,l'esercito cristiano giunge finalmente alle porte
della Città Santa. Contemporaneamente,ecco giungere nel porto di Giaffa 2 galere genovesi
cariche di materiale da costruzione e di carpentieri. Questi hanno l'incarico di allestire le
macchine da guerra necessarie per l'assalto a Gerusalemme. In poco tempo tutto è pronto per
l'impresa;nella notte del 13 luglio i Crociati assaltano di sorpresa la città. Ma nell'interno delle
mura i Turchi vigilano;all'assalto dei Crociati,essi rispondono immediatamente rovesciando sugli
attaccanti una quantità enorme di materiale da getto. Per quasi 2 giorni i violenti,ripetuti assalti
dei Cristiani rimangono senza alcun esito,ma verso la sera del 15 luglio i Crociati riescono a
scavalcare in più punti le mura e a penetrare nella città. I Turchi cercano ancora di resistere
asserragliandosi nel tempio di Salomone:ma,sopraffatti dai Cristiani,sono costretti ad arrendersi.
Così dopo oltre 2 anni di guerra accanita,Gerusalemme torna finalmente ai Cristiani.

La seconda crociata.

I pochi Crociati rimasti in Palestina non potevano certo rappresentare una valida difesa contro gli
attacchi dei Turchi. E infatti,nel 1144 la città di Edèssa,occupata dai Cristiani durante la prima
Crociata,cadde nuovamente in mano agli infedeli. Fu allora organizzata una seconda Crociata,
agli ordini del re di Francia Luigi VII e dell'imperatore di Germania Corrado III. Nel 1147 partirono
i Tedeschi ma,giunti in Anatolia,furono massacrati dai Turchi. Poco dopo seguirono i Francesi:
anch'essi però subirono una sanguinosa sconfitta. Congiunti i loro eserciti,i 2 sovrani cercarono
allora di attaccare Damasco. Fallita anche questa impresa,nell'estate del 1148 fecero ritorno in
Europa. La seconda Crociata si concludeva così con un grave insuccesso per i Cristiani.

La Crociata dei “Tre Re”.

Nel 1187 giunse in Europa questa tremenda notizia:Gerusalemme era stata conquistata da Saladino,
sultano dell'Egitto. Tutti i Cristiani furono allora animati da un unico desiderio:riconquistare la
Città Santa. I tre più potenti sovrani dell'epoca,l'imperatore di Germania Federico Barbarossa,il
re d'Inghilterra Riccardo Cuor di Leone e il re di Francia Filippo II Augusto,decisero di condurre
i loro eserciti alla conquista di Gerusalemme. Federico Barbarossa morì annegato nell'attraversare
a nuoto il fiume Saleph in Cilicia. Riccardo Cuor di Leone e Filippo II Augusto cinsero d'assedio
San Giovanni d'Acri,la munita piazza forte sulla costa settentrionale della Palestina (autunno 1189).
Grazie sopratutto alle flotte dei Genovesi e dei Pisani,che bloccarono per mare la piazza forte,
le truppe Cristiane riuscirono a occupare la città. Ma lo scopo cui era destinata questa terza
Crociata non fu raggiunto:visto fallire ogni attacco a Gerusalemme,i 2 sovrani fecero ritorno in

Europa.
  

Post popolari in questo blog

Gli Scozzesi,usanze,costumi e tradizioni.

Com'è fatta un'automobile.

L'igiene dell'apparato scheletrico. Anatomia.