Gli urodeli. Zoologia.



Gli urodeli. Zoologia.


CHE COSA non fecero gli alchimisti nel Medioevo per ottenere l'oro! Quando si accorsero che
non era possibile ricavarlo dai metalli vili o produrlo con i loro misteriosi intrugli,essi si
rivolsero persino al regno animale. Chi fece le spese delle loro assurde esperienze fu un piccolo
e simpatico animale. Secondo gli alchimisti,per ottenere il prezioso metallo bastava versare
sopra le sue ceneri del mercurio. Il risultato....si può immaginare. Ma questa era soltanto una
delle eccezionali proprietà attribuite dagli alchimisti a quell'animale. Lo si riteneva anche
capace di passare tra le fiamme senza ustionarsi,di avvelenare chiunque venisse in contatto con
la sua pelle e persino chi mangiasse cibi cotti sulla legna su cui era posato. Chi è mai questo
animale sul quale la fantasia degli alchimisti medioevali si è tanto sbizzarrita? No,non è un
mostro:ma semplicemente un anfibio non più lungo di 20 cm. Si tratta della salamandra,il più
noto rappresentante degli Urodeli.

Anfibi forniti di coda.

Come dice lo stesso nome,gli Urodeli (dal greco “urà” coda,e “delos” manifesto) sono un ordine di
Anfibi che hanno la particolarità di possedere la coda durante tutta la vita. E' questa la caratteristica
che differenzia gli Urodeli da tutti gli altri Anfibi,detti Anuri. Questi infatti,passando dallo stato di
larve a quello di adulti perdono la coda. Quasi tutti gli Urodeli hanno il corpo di forma affusolata,
che ricorda vagamente quello dei pesci. Tale forma è adattissima al nuoto. La loro pelle è
completamente nuda,ciò significa che non è ricoperta né da peli,né da squame o da penne.
Un'altra caratteristica degli Urodeli è quella di possedere delle zampette troppo esili in proporzione
alle dimensioni del corpo. Tutti i rappresentati di quest'ordine di Anfibi sono inoltre dotati di
una curiosa particolarità,e cioè quella di poter rigenerare il loro corpo,sopratutto la coda.
Come tutti gli altri Anfibi,anche gli Urodeli depongono le uova,che nascondono generalmente tra
le piante acquatiche,da cui nascono i piccoli. Vi sono però alcune specie di Urodeli vivipari,cioè
che mettono al mondo i loro piccoli già vivi e formati.

Salamandra pezzata.

Di 20 cm di lunghezza media,vive nei luoghi molto umidi,vicino ai ruscelli e va a deporre le uova
nell'acqua. La sua pelle secerne un liquido irritante,che è però assolutamente innocuo per l'uomo
a meno che non venga a contatto con organi molto delicati come,ad esempio,l'occhio.
In tal caso può causare una fastidiosa irritazione,che è però di breve durata. Essa non è facilmente
visibile date le sue abitudini notturne. Nel complesso è un animaletto molto utile:infatti compie
vere e proprie stragi di insetti dannosi alle coltivazioni.

Salamandra dagli occhiali.

È una piccola salamandra di 5-10 cm. La si trova soltanto in Italia,sopratutto nelle zone
appenniniche. Intorno agli occhi ha due macchie gialle,che sembrano un vero e proprio paio di
occhiali.

Salamandra rossa.

Vive esclusivamente negli Stati Uniti orientali:è frequente nei prati e nei boschi umidi. Lunga 16
cm al massimo,ha le parti superiori del corpo di un rosso corallo vivo sul quale fanno contrasto
macchie tondeggianti nerissime.

Tritone alpino.

E' molto diffuso sulle Alpi. Lo si trova però anche sugli Appennini. Anche questo urodelo può
essere assai longevo;alcuni esemplari sono vissuti fino a 15 anni.

Il Pròteo.

E' uno strano urodelo,simile a un verme e munito di esili zampette. Vive nel buio delle caverne
(sopratutto nel Carso). Rimanendo sempre nelle oscurità,i suoi occhi non si sono sviluppati e
quindi il pròteo è un urodelo cieco.

Tritone crestato.

Di lunghezza 15 cm al massimo,è detta anche salamandra d'acqua. Infatti il suo ambiente è
esclusivamente l'acqua,di preferenza stagnante. Animale molto longevo (può vivere anche 20-30
anni) è dotato di grosse ghiandole sparse sulla pelle delle quali,quando esso è molestato,
fuoriesce il veleno. Vive in Europa o nell'Asia occidentale.

Tritone comune.

Di 8 cm,è uno dei più piccoli tritoni comunissimo in tutta l'Europa. Se non fosse per la cresta
seghettata che si trova sul suo dorso,lo si può a prima vista confondere con la salamandra
comune. Però questa è nera a macchie gialle,mentre il tritone comune è bruno chiaro a macchie
nere.

Geotritone italiano.

Lungo 10 cm,è abbastanza comune sulle Alpi Marittime,ma è molto difficile vederlo. Soffre
terribilmente il caldo e vive perciò esclusivamente nei luoghi molto umidi e freschi. Durante
l'estate,esso sta rintanato nelle crepe del terreno o nelle caverne,sopratutto nelle parti più esterne,
dove giunge ancora un po' di luce;qui caccia insetti.

Salamandra del Giappone.

E' il gigante degli Urodeli. Può infatti misurare fino a 1 m e ½ di lunghezza e raggiungere il
peso di 1 quintale. Indolente e pigra,la Salamandra del Giappone può rimanere anche un'intera
settimana sott'acqua senza cibarsi e senza salire a galla per respirare. Si trova soltanto nell'isola

di Honshù.
  

Post popolari in questo blog

Gli Scozzesi,usanze,costumi e tradizioni.

Com'è fatta un'automobile.

L'igiene dell'apparato scheletrico. Anatomia.