Guglielmo il Conquistatore. Storia.




Guglielmo il Conquistatore. Storia.

Feudatario a 8 anni.

Guglielmo nacque nell'anno 1027 a Falaise un villaggio presso Caen,in Normandia.
Era figlio di Roberto I,duca di Normandia. A 7 anni fu presentato ai baroni normanni come
successore al trono. L'anno dopo,nel 1035,Roberto morì e Guglielmo si trovò ad essere uno
dei più grandi feudatari di Francia. Crebbe guidato da alcuni tutori e verso i 15 anni prese in
mano il governo della Normandia. Il suo compito era duro perché il Paese a quel tempo era
agitato da lotte fra nobili,congiure,delitti,rivolte popolari.

La costruzione dello stato normanno.

Dal 1047 al 1066,Guglielmo si dedicò tutto alla formazione di un forte Stato normanno:era,abbiamo
detto,un compito duro,che trovò però un uomo energico,intelligente,dalle idee molto chiare.
Egli rafforzò il suo potere,riordinò tutte le istituzioni del Paese,fece rifiorire l'economia e
l'agricoltura. In questo modo,il Ducato di Normandia diveniva una potenza formidabile:e nell'animo
di Guglielmo maturava una grande impresa. Edoardo il Confessore,re d'Inghilterra e cugino di
Roberto I (il padre di Guglielmo),non aveva discendenti:perciò Guglielmo seguiva con attenzione
le vicende inglesi. Nel 1064 sulle coste di Ponthieu prese terra una nave che trasportava il duca
Aroldo di Wessex,feudatario inglese e pretendente al trono. Guglielmo,comunque,accolse Aroldo
e riuscì a strappargli la promessa che avrebbe sostenuto le sue pretese al trono d'Inghilterra.
Aroldo promise,ma non mantenne la promessa:infatti,quando nel 1066 Edoardo morì,egli si fece
eleggere re.

La conquista d'Inghilterra.

L'ira di Guglielmo fu terribile;egli inviò ambasciatori ad Aroldo per rammentargli la parola data,
ma il nuovo re d'Inghilterra non se ne dette per inteso. Guglielmo allora si decise all'azione militare:
raccolse truppe in Normandia,in altre parti della Francia e in Fiandra e,il 28 settembre 1066 sbarcò
a Pervensey,sulle coste inglesi. Nella battaglia Hastings,di cui abbiamo parlato all'inizio,sconfisse
l'esercito di Aroldo e nei primi giorni di dicembre fece il suo ingresso in Londra. Il 25 dicembre,
nella Cattedrale di Westminister,Guglielmo fu incoronato re d'Inghilterra. Ora egli era veramente
“il Conquistatore”. Soddisfatto di questa vittoria,nominò due reggenti che avevano il compito di
sostituirlo nel governo del suo nuovo regno e tornò in Normandia. Ma vi rimase ben poco:infatti,
in Inghilterra scoppiarono subito violente rivolte,che Guglielmo domò con repressioni sanguinose
sia nei riguardi del popolo sia verso i nobili del luogo,a molti dei quali confiscò le terre per
distribuirle a baroni normanni. Ristabilita la pace,impose a tutta l'Inghilterra un rigido ordinamento
feudale,che accentrava nelle sue mani ogni potere. Questo gli permise di attuare una imponente
riforma amministrativa,che stimolò la rinascita economica del Paese.

La morte.

Negli ultimi anni del suo governo Guglielmo I dovette far fronte a continue rivolte. Il re di Francia
Filippo I,geloso della sua potenza,suscitava continui disordini in Normandia. Guglielmo chiese a
Filippo I di sgomberare alcuni territori occupati ai confini. Il re rifiutò e scoppiò subito la guerra.
Il 28 o 29 luglio 1087,Guglielmo passava a cavallo con alcuni uomini in una via della città di Nantes,occupata e incendiata. A un tratto cadde da cavallo:non si sa se per un malore oppure
perché ferito da una freccia. Fu trasportato a Rouen,poi al convento di S. Gervasio,lontano dal
rumore e dall'agitazione. Il suo stato andò sempre peggiorando e il 17 settembre 1087,all'alba,
morì. Il corpo di Guglielmo il Conquistatore fu seppellito,mentre infuriava un temporale,

nell'Abbazia di Saint-Etienne a Caen.

Post popolari in questo blog

Gli Scozzesi,usanze,costumi e tradizioni.

Com'è fatta un'automobile.

L'igiene dell'apparato scheletrico. Anatomia.