Il Coniglio. Zoologia.




Il Coniglio. Zoologia.

L'ANIMALETTO che nelle case di campagna noi vediamo chiuso nella conigliera
o in un recinto è il coniglio domestico. Ecco,come sempre accade quando si parla
di un animale “domestico”,è il discendente del coniglio selvatico. Fino a circa 2000
anni fa,sulla Terra esistevano soltanto conigli selvatici che vivevano liberi nei
boschi dell'Europa e dell'Africa:pensiamo a quanta carne essi fornirono alle
truppe romane,che combattevano lontane dalle loro basi! All'inizio della nostra era,
i Romani cominciarono ad addomesticare il coniglio selvatico,abituandolo a
vivere in recinti chiamati “leporarie”(dal latino “lepus,leporis”,lepre,animale cui
il coniglio somiglia moltissimo). Da allora,l'allevamento del coniglio si è diffuso
praticamente in tutto il mondo e oggi quasi in tutte le case di campagna si trova
la conigliera con questi orecchiuti animali.

La vita.

Il coniglio nasce di solito assieme a sette,otto,dieci fratellini,nudo oppure ricoperto
di una fine peluria;ha gli occhi chiusi,pesa circa 200 grammi. Per 30-32 giorni viene
allattato dalla mamma (è un mammifero!) e quando ha circa 1 mese di età comincia
a mangiucchiare gli stessi cibi degli adulti. A 10 mesi circa,il coniglio è già adulto,
è un roditore perfetto:ha 4 grossi incisivi nella mascella superiore,2 nella mascella
inferiore,e con essi rosicchia in maniera caratteristica il cibo,anche durante la notte.
Il coniglio,infatti,dorme piuttosto poco. Quando è adulto,esso raggiunge un peso che
va da una media di 4 kg per i conigli nostrani,a 8 kg per il coniglio gigante di
Fiandra. Dai 3 ai 4 anni il coniglio comincia a invecchiare,e i suoi denti si fanno
neri:la durata della vita è di 8-9 anni,ma naturalmente non ci arriva perché viene
ucciso prima.

La giornata del coniglio.

Il coniglio durante la sua giornata non si muove molto,e la sua principale
preoccupazione è quella di mangiare. E' un animale vorace e goloso:ogni giorno
mangia una quantità di cibo corrispondente quasi a 1/3 del suo peso. Fortunatamente,
mangia di tutto,o quasi,e il suo allevamento è redditizio proprio per questo motivo.
L'elenco degli alimenti che il coniglio può mangiare è incredibile:fieno,erbe,steli di
granturco;fave,vecce,fagioli,radici,tuberi,come patate e topinambour;insalate,cavoli,
foglie e ramoscelli di alberi,bacche,semi di scarto,frutta non completamente sana,
i residui della lavorazione della soja,del lino,del cocco;residui di cucina,vinacce.
E il coniglio trasforma tutta questa roba da poco in circa 2 kg ½ di ottima carne.
Contrariamente a una credenza diffusa,i conigli,come tutti gli animali,bevono,
salvo quando mangiano erba fresca.



La vita del coniglio selvatico.

Abbastanza diversa,naturalmente,è la vita del coniglio che vive libero,allo stato
selvatico. Questi animali vivono a milioni in Australia (dove molto spesso sono
troppo invadenti),in Africa,e un po' in tutta Europa;da noi sono abbondanti in
Sicilia. Il coniglio selvatico vive di preferenza nei terreni sabbiosi o rocciosi,e nei
boschi,dove può costruirsi facilmente le tane o utilizzare buchi,e anfratti sotterranei.
Vive in gruppi,talvolta molto numerosi,anche se il suo carattere non è proprio
mitissimo,e litiga volentieri con i suoi simili. Ha un curioso sistema di costruirsi
l'abitazione:le tane sono scavate una vicina all'altra e spessissimo collegate fra loro
da gallerie sotterranee. Questa piccola città nel sottosuolo si chiama “garenna”,ed
è la disperazione degli agricoltori;infatti i conigli aprendosi il passaggio sotto terra,
rodono le radici delle piante che incontrano,provocando danni molto gravi. Per
questo motivo,oltre che per le sue ottime carni,il coniglio selvatico viene cacciato
senza pietà:in Australia,dove milioni di conigli infestano le campagne,provocando
enormi danni,vengono fatte addirittura delle battute periodiche di caccia.



Post popolari in questo blog

Gli Scozzesi,usanze,costumi e tradizioni.

Com'è fatta un'automobile.

L'igiene dell'apparato scheletrico. Anatomia.