L'Italia e i suoi laghi. Geologia ambientale.




L'Italia e i suoi laghi. Geologia ambientale.

Quanti sono i laghi italiani? Sono numerosissimi e ogni lago ha una sua storia,una
sua origine,una sua bellezza. I laghi italiani si trovano sulle alte montagne,come
il Lago Azzurro di Cima Tessa a 3045 m o il Lago Verde sul Monte Rosa a 2856 m;
ai piedi della catena alpina,come il lago Maggiore di Como e di Garda;nel cratere
di un antico vulcano come i laghi laziali,lungo le coste del mare come i laghi delle
Puglie.

I laghi più caratteristici.

Lago D'Iseo (Sebino): Dalle acque del lago d'Iseo,metà bresciano e metà
bergamasco,emerge il cono di Montisola,l'isola più grande dei laghi italiani (con
superficie di 4,3 kmq),alta 600 m.

Lago d'Orta (Cusio): Contrariamente agli altri laghi prealpini,scarica le sue acque a
nord;infatti il suo emissario,la Niguglia-Strona,esce a nord e si getta nel fiume Toce.

Lago Trasimeno: E' il più grande lago dell'Italia peninsulare. Si getta nel Tevere
attraverso un emissario sotterraneo scavato dai Romani e più volte restaurato.

Lago d'Averno: Questo lago ha acque ferme e cupe,che anticamente sembra
emanassero gas velenosi. Forse questo spiega l'origine del suo nome (Averno deriva
dal greco “aornos”=senza uccelli,infatti gli uccelli non volavano sopra di esso).

Laghi di Lèsina e Varano: Il mare ha trasportato sabbia e detriti sulla costa
formando un cordone che ha delimitato piccoli laghi di acqua salmastra.

I laghi prealpini: I laghi prealpini alimentano continuamente i loro emissari anche
quando dalle cime dei monti scende poca acqua;per questo i fiumi della pianura
hanno sempre acqua e ciò permette una continua irrigazione. Questi laghi purificano
le acque dei fiumi immissari,che abbandonano in essi detriti e sabbia;inoltre
contribuiscono a rendere mite il clima delle regioni circostanti.

Come si sono formati i laghi della nostra penisola.


Laghi vulcanici: Vi sono molti laghi che occupano il cratere di antichi vulcani ora
spenti:sono laghi vulcanici. Solitamente il lago vulcanico ha una forma circolare,e
ciò si verifica sempre quando esso occupa un solo cratere. Il maggior lago vulcanico
italiano è il lago di Bolsena (area 114.53 kmq,profondità massima 146 m),formato
da diversi crateri vulcanici.


Laghi di sbarramento: Sono formati da un ristagno di acque ostacolate da uno
sbarramento naturale (frane,depositi alluvionali,ecc) o artificiali (dighe). Un esempio
di lago di sbarramento naturale è quello di Alleghe (in provincia di Belluno)
formatosi a causa di una frana. Fra i maggiori laghi di sbarramento artificiale vi
sono quelli di S. Giustina e di Salto.

Laghi carsici: Sono così chiamati perché numerosi nella zona del Carso. Possono
essere in superficie,sul fondo di colline,oppure sotterranei. Un lago carsico sotterraneo è quello delle Grotte di Castellana (in provincia di Bari) mentre un lago
carsico di superficie è quello del Matese (in provincia di Caserta).

Laghi alluvionali: Quando un fiume è in piena e straripa,trasporta con sé detriti di
ogni genere. Se l'acqua va a ricoprire una conca nel terreno,la riempie e deposita sui
bordi i suoi detriti,si forma così uno sbarramento,che impedisce all'acqua di uscire
quando il fiume rientra nel suo letto. Questi laghi alluvionali sono frequenti in
pianura.

Laghi morenici: Oltre ai laghi glaciali vi sono altri laghi prodotti dalle glaciazioni,
i laghi morenici. I ghiacciai nella loro avanzata trascinano a valle molti detriti,le
morene;queste,quando i ghiacciai si ritirano,costituiscono delle dighe naturali di
sbarramento dei corsi d'acqua che hanno preso il posto dei ghiacciai,e che sono
diventati laghi.

Laghi di circo: Nella parte più alta delle vallate vi sono altri laghi di origine
glaciale:sono i laghetti alpini,chiamati anche laghi di circo,che si formano dallo
scioglimento dei nevai e dei ghiacciai. Il loro numero è elevatissimo;si trovano
sparsi a centinaia,isolati o a gruppi,per tutta l'estensione delle Alpi. Alcuni di questi
laghi sono famosi per il colore delle loro acque dal quale prendono il nome.

Laghi glaciali: I principali “costruttori” di laghi sono stati i ghiacciai,che molte
migliaia di anni fa sono giunti fino alla Pianura Padana. Sotto il ghiaccio scorreva
dell'acqua che rodeva il fondo delle valli,formando le conche. Quando i ghiacciai si

ritirarono,restarono queste conche piene di acqua:i laghi prealpini.
 

Post popolari in questo blog

Gli Scozzesi,usanze,costumi e tradizioni.

Com'è fatta un'automobile.

I Merovingi, Carolingi, Capetingi. Storia.