Lubuntu 15.04 solo perfetto.







Lubuntu 15.04 solo perfetto.

Lubuntu 15.04 è perfetto per chi vuole ridare la vita ad un vecchi PC, dobbiamo solo immaginare come questo sistema operativo “viaggia” su dei computer di nuova generazione.
Lubuntu Vivid Vervet è ancora basata su LXDE. Chi segue il mondo di questo ambiente desktop molto leggero sa, infatti che ormai da qualche tempo gli sviluppatori del progetto LXDE stanno puntando su una riscrittura completa del desktop, chiamata LXQt. La grande differenza, infatti, è che il nuovo LXQt è basato sulle librerie Qt, mentre infatti LXDE [ che a breve tempo verrà abbandonato ] è basato sulle librerie GTK. LXQt è più performante, ma purtroppo per ora non è ancora completamente stabile, e i responsabili di Lubuntu hanno deciso che per questa edizione si affideranno al “vecchio” ambiente desktop. Dalla versione 15.10, però, Lubuntu avrà LXQt come proprio desktop predefinito.

Il pannello di controllo.

In LXQt è presente un “centro di configurazione” che è una sorta di pannello di controllo in stile KDE 4. Tramite esso è possibile gestire facilmente non solo le proprietà del desktop, ma anche quelle dello schermo [ per configurare schermi multipli ]. Si possono gestire le stampanti, e le connessioni di rete. Ed è anche possibile gestire gli utenti, creandone di nuovi, modificandone i loro privilegi e variandone le password. Insomma, il pannello di controllo di LXQt si avvicina sempre di più a quello degli ambienti desktop più famosi e diffusi mantenendo la sua fantastica leggerezza.



Nuovi software.

Nella versione LXQt di Lubuntu il riproduttore multimediale predefinito è VLC. Manca l'editor di testi Abiword, ma è presente un semplice e veloce blocco note chiamato JuffEd. Il browser predefinito è QupZilla, basato su QtWebKit è rapido e supporta benissimo gli ultimi standard di HTML 5 ed SVG. Il gestore dei file è sempre PCManFM, ma è stato riscritto per essere integrato nel nuovo ambiente tutto a base Qt [ il suo nome è infatti pcmanfm-qt, qualora volessimo lanciarlo da terminale ]. Il Terminale presente nel menu dei programmi è sempre Xterm, ma se dal gestore dei file premiamo il tasto F4 apparirà Qterminal, un emulatore di riga basato sulle Qt.



In evidenza.

Lubuntu integra gli ultimi driver, in particolare quelli delle nuove schede grafiche: perché Lubuntu non è solo per chi vuole resuscitare i vecchi computer, ma anche per chi vuole esasperare la potenza di quelli nuovi.



Acquista Online su IlGiardinodeiLibri.it

Post popolari in questo blog

Gli Scozzesi,usanze,costumi e tradizioni.

Le conquiste di Carlo Magno.