L'applauso è contagioso? Psiche.




L'applauso è contagioso? Psiche.

Si. L'intensità e la durata dell'applauso sono influenzate dalle caratteristiche di quello del resto del pubblico. Il fenomeno è frutto del cosiddetto “contagio sociale”, in virtù del quale, all'interno di un gruppo, un comportamento che emerge in una cerchia ristretta di individui si diffonde rapidamente agli altri. La conferma che l'applauso è soggetto al contagio sociale arriva da uno studio anglo-svedese. Alcuni sociologi hanno filmato sei gruppi di studenti ai quali era stato chiesto di applaudire dopo una lezione. Le riprese mostrano che, in media, una persona applaude battendo le mani 15 volte, ma se c'è un leader che si fa sentire di più, gli altri tendono a seguirlo fino a raddoppiare il numero dei battiti, rendendoli più forti. Inoltre, la probabilità che un individuo inizi ad applaudire aumenta in proporzione al numero degli altri membri del gruppo che già lo fanno e, se qualcuno smette, l'applauso si esaurisce rapidamente. L'apprezzamento per la performance, invece, non influenza granché la lunghezza dell'applauso.
Acquista Online su IlGiardinodeiLibri.it

Post popolari in questo blog

Gli Scozzesi,usanze,costumi e tradizioni.

Le conquiste di Carlo Magno.