La terra dell'Irlanda.

Aramini Parri Lucia


La terra dell'Irlanda.

Il litorale roccioso.
Due volte al giorno il riflusso della marca scopre ampie distese di costa rocciosa che nascondono una moltitudine di organismi marini specificamente adattati alla durata di emersione della parte di litorale a cui sono fissati: quelli della parte bassa emergono solo per breve tempo, mentre quelli della parte alta devono attendere dodici ore perché il mare li sommerga nuovamente. In Irlanda la varietà morfologica dei luoghi dipende dalla posizione geografica dell'isola, punto d'incontro delle acque fredde del Nord e delle correnti calde del Sud. L'irlanda possiede molte zone umide, tra le più importanti in Europa, che in inverno offrono rifugio a numerosi trampolieri e limicoli. Migratori provenienti da Canada, dalla Groenlandia, dall'Islanda, dall'Europa del Nord e dalla Siberia (rispettivi ambiti di riproduzione), un nutrimento ricco, al riparo dal gelo e sempre accessibile. Il parco naturale di Wexford Wildfowl Reserve ospita per esempio 10.000 oche della Groenlandia (all'incirca metà della popolazione mondiale) che vi giungono in inverno per cibarsi di cereali, patate non raccolte, semi ed erbe.

Il litorale sabbioso.

Benché di natura essenzialmente rocciosa, il litorale irlandese offre belle spiagge di sabbia che si estendono per un totale di 750 km. In alcuni casi i granelli di quarzo o granito trasportati dai fiumi che si mescolano alla sabbia formano caratteristiche dune sabbiose che bordano le spiagge. Nel Connacht il greto è per lo più formato da minuscole conchiglie o frammenti di alghe calcaree. Mentre la costa atlantica, particolarmente esposta al vento e alle correnti, non favorisce affatto lo sviluppo della vita marina, le baie settentrionali, formate da sedimenti più fini, ospitano una fauna più ricca e variata.
Acquista Online su IlGiardinodeiLibri.it

Post popolari in questo blog

Gli Scozzesi,usanze,costumi e tradizioni.

Com'è fatta un'automobile.

I Merovingi, Carolingi, Capetingi. Storia.