È vero che gli alligatori mangiano i meloni?



È vero che gli alligatori mangiano i meloni? Curiosità.

Si. E non solo: a finire spesso tra le fauci di diverse specie di rettili sono anche bacche, legumi, noci e frutta di ogni tipo. È il risultato di una ricerca della Wiltlife Conservation Society americana: gli autori dello studio hanno esaminato in gran numero di esemplari di 13 diverse specie di coccodrilli e alligatori, scoprendo un'insospettabile passione degli animali per la cucina vegetariana. Parte di questa frutta e verdura mangiata dagli animali, ammettono i ricercatori, potrebbe essere stata ingerita accidentalmente nella caccia, ma la grande quantità di resti vegetali ritrovati nelle feci escludono che il caso sia l'unica spiegazione. Ancora non si sa in che modo i coccodrilli e alligatori possano assimilare i nutrienti, ma la scoperta svela qualcosa sul ruolo ecologico di questi rettili: potrebbero partecipare alla dispersione dei semi, e quindi essere utili al rinfoltimento della vegetazione.

A cosa servono i peli degli insetti?

I peli degli insetti, detti setae, possono avere una funzione protettiva o sensoriale. La maggior parte delle setae sul corpo di un insetto costituiscono un generico rivestimento protettivo mentre altre, associate a cellule nervose, formano recettori tattili o olfattivi. Alcune, come quelle che ricoprono il bruco della processionaria del pino, sono strumenti di difesa: contengono sostanze urticanti che irritano la pelle dell'aggressore. Le setae si trovano su tutto il corpo di un insetto, ma sono particolarmente evidenti intorno alla bocca, sugli occhi composti, sulle antenne e sulle zampe.
Acquista Online su IlGiardinodeiLibri.it

Post popolari in questo blog

Gli Scozzesi,usanze,costumi e tradizioni.

Com'è fatta un'automobile.

I Merovingi, Carolingi, Capetingi. Storia.