Che aria tira dentro un sottomarino.



Che aria tira dentro un sottomarino. Tecnologia.

Tutto considerato, niente male, grazie a un sistema di filtri sofisticati. Dall'aria in un sottomarino devono infatti essere rimossi l'anidride carbonica (in ogni espirazione la concentrazione è circa il 4%) e il vapore acqueo che si emettono respirando. L'anidride carbonica va eliminata perché ad alte concentrazioni nell'ambiente (sopra il 5%) diventa tossica. Il vapore acqueo per evitare che condensi, depositano goccioline di acqua sulle pareti e sugli strumenti di bordo. I filtri per l'anidride carbonica sfruttano una reazione che impiega l'idrossido di sodio (NaOh), noto anche come “soda caustica”, e l'idrossido di calcio (Ca(oh)2,noto anche come “calce spenta”. Alla fine della reazione l'anidride carbonica viene assorbita e si ottiene del carbonato di calcio (CaCO3). Il vapore acqueo, invece, viene rimosso grazie a particolari deumidificatori. Vengono inoltre utilizzati filtri per rimuovere le polveri. E l'ossigeno? Viene fornito da serbatoi sotto pressione. Oppure si ricava dall'elettrolisi dell'acqua (che lo separa dalle molecole di idrogeno grazie all'elettricità) o dalla reazione di decomposizione del clorato di sodio (NaClO3)che, ad alte temperature, si scompone in ossigeno e cloruro di sodio (NaCl)
Acquista Online su IlGiardinodeiLibri.it

Post popolari in questo blog

Gli Scozzesi,usanze,costumi e tradizioni.

Le conquiste di Carlo Magno.