Il mondo è più Open.

Aramini Parri Lucia




Il mondo è più Open.

Ciò che un tempo veniva guardato con una certa diffidenza, oggi si sta imponendo come una realtà mondiale. Stiamo parlando dell'Open Source in generale e, in particolare, di tutti quei prodotti, tra applicazioni e sistemi operativi, che possiamo avere gratuitamente. L'equazione gratis uguale scadente è stata ormai smentita dai fatti e sempre più persone e istituzioni pubbliche si rivolgono a questo mondo che, non solo garantisce risparmio, ma anche professionalità. La fine di un gigante come Internet Explorer, di cui parleremo nel prossimo articolo, sconfitto da programmi di navigazione come Chrome e Opera, ne è un esempio di portata planetaria. Una specie di crollo del muro di Berlino informatico o le prime note di una marcia funebre inarrestabile. Un altro esempio ci viene dal mondo dei dispositivi mobili, nel quale compare Sirius, un assistente vocale open source in diretta concorrenza con Siri, Google Now e Cortana, sviluppati rispettivamente da Apple, Google e Microsoft. Ma l'indizio più eclatante è che tra gli sponsor di questo progetto, oltre a DARPA e NSF, troviamo di nuovo Google che, evidentemente, preferisce tenere I piedi su due staffe. D'altra parte, Sirius ha caratteristiche molto simili a quelle dei concorrenti proprietari, visto che, non solo è in grado di riconoscere la voce dell'utente, ma riesce anche a fare ricerche immediate su Wikipedia. Inoltre ha una caratteristica unica: il riconoscimento delle immagini. Tutto questo grazie a Ubuntu, che è alla base di questo progetto in sviluppo.
Acquista Online su IlGiardinodeiLibri.it

Post popolari in questo blog

Gli Scozzesi,usanze,costumi e tradizioni.

Le conquiste di Carlo Magno.