La Cina diventa più verde. Curiosità.

Aramini Parri Lucia







La Cina diventa più verde. Curiosità.

La Cina punta su una maggiore consapevolezza ambientale, con più azioni. Come lo stop alla produzione di idrocloro fluorocarburi (Hcfc), sostanze usate come refrigeranti e in vari processi industriali, che per un po' hanno sostituito i clorofluorocarburi che erodevano lo strato di ozono. Ma anche gli Hcfc hanno un effetto sull'ozono e in alcune produzioni si crea un potente gas serra (trifluorometano). Ora la Cina aderisce alla messa al bando degli Hcfc: bloccherà la produzione per il 2030, in cambio di 385 milioni di dollari dal Fondo multilaterale per l'attuazione del Protocollo di Montrèal (sulle sostanze pericolose per l'ozono).
Acqua. E la capitale, Pechino, dopo i gravissimi problemi di inquinamento, ha varato un piano di pulizia da 16 miliardi di dollari in tre anni, puntando a depurazione dell'acqua, blocco di costruzioni abusive, qualità dell'aria.

Lotta alle malattie killer dei bambini. Salute.

Salvare i bambini da diarrea e polmonite, che ogni anno uccidono 2.000 milioni di piccoli sotto i 5 anni, dall'Africa all'Asia. OMS e Unicef hanno lanciato un piano di azione con una strategia integrata che, tra vaccinazioni, interventi sanitari, promozione dell'igiene. Vuole fermare queste morti evitabili per il 2025.

Il casco avvisa se ci sono ostacoli. Tecnologia.

Un casco potrà segnalare ostacoli non visibili a causa di buio o fumo. Ideato all'Università di Sheffield (Gran Bretagna), sfrutta sensori a ultrasuoni per calcolare la distanza degli ostacoli che indica facendo vibrare cuscinetti all'interno del casco: questi toccano la fronte di chi lo indossa, ad esempio i vigili del fuoco.

A lezione di caldo globale. Scuola.

Il cambiamento climatico, con la responsabilità dell'uomo nel causarlo, potrebbe entrare nei programmi di scienze delle scuole Usa. Il tema è inserito nelle nuove linee guida elaborate da scienziati ed educatori, e da 26 Stati (ma non sono obbligatorie: non si sa quanti Stati e scuole le adotteranno).

Casa al fresco con il super riflettente. Ingegneria.

Rinfrescare casa senza sprecare energia: si potrà mettendo su tetti o muri pannelli di materiali
fotonici nano strutturati ( a base di quarzo e carburo di silicio),capaci di riflettere la luce solare
in modo super efficiente. Ideati da ingegneri di Stanford,riflettono la maggior parte della luce
solare,irradiando calore nella lunghezza d'onda che riesce ad attraversare l'atmosfera. Mettendoli
sul 10% del tetto di una villetta,si potrebbe tagliare del 35% l'uso del condizionatore.
Acquista Online su IlGiardinodeiLibri.it

Post popolari in questo blog

Gli Scozzesi,usanze,costumi e tradizioni.

Com'è fatta un'automobile.

I Merovingi, Carolingi, Capetingi. Storia.