Le difficoltà di Nokia.

Mauro Goretti

Le difficoltà di Nokia.

Il mondo della tecnologia, a livello economico, cambia repentinamente: allo stesso ritmo delle innovazioni tecnologiche. Nokia, qualche anno fa, quand'era in situazione di vantaggio su tutti i
concorrenti, probabilmente non ha saputo cogliere i cambiamenti in atto,e ha perso il treno degli
smartphone, il vero boom degli ultimi anni. In realtà Nokia ci aveva provato, con qualche modello
non troppo riuscito dopo l'N95, e con uno store, OVI, che non ha mai preso veramente piede; per
non dire di un sistema operativo, Symbian, che è stato spazzato via da iOS e compari.
Figuriamoci se poteva reggere un sistema come Meego. Comunque Nokia nel 2007, anno di arrivo
deel'iPhone, aveva la metà di quel mercato. Da quando i negozi di telefonia sono stati inondati dagli
smartphone della Mela e poi da quelli con Android, persino Microsoft (che ha stretto un patto proprio con Nokia), nel settore, tentenna. Per intendersi: Nokia perde il 20% all'anno mentre Samsung, in periodo di crisi mondiale, guadagna il 10%. Tant'è che molti vedono proprio nei sudcoreani la nuova Nokia. Il colosso finlandese, alle prese con una strategia di riposizionamento
del mercato avviata a inizio del 2011, fa molta fatica. È vero che è ancora leader nel settore dei
telefonini a basso budget, soprattutto in Asia, ma non sta il vero businness, adesso. Per quanto riguarda la chiusura delle fabbriche, soprattutto in Europa, la storia è sempre la stessa: probabilmente ne apriranno altrettante in Asia, dove il costo del lavoro è molto inferiore: non è un caso se tutti i prodotti di elettronica di consumo sono costruiti presso le enormi fabbriche produttive
cinesi o comunque asiatiche. Ora Nokia ci riprova con la serie Lumia. Saprà recuperare quote di mercato e invertire il trend negativo? Staremo a vedere...




Post popolari in questo blog

Gli Scozzesi,usanze,costumi e tradizioni.

L'igiene dell'apparato scheletrico. Anatomia.

Com'è fatta un'automobile.