Il Terminale, vediamo come funziona.

Mauro Goretti

Impariamo a usare il terminale.

Si può fare di tutto.

È ovvio che per usare il Terminale è necessario imparare questo linguaggio composto da termini
in inglese. Quindi chi già conosce almeno un po' questa lingua partirà sicuramente con un po' di
vantaggio. Certo, non è obbligatorio imparare la “lingua di Ubuntu” tuttavia, in tal caso, avremo
precluse molte operazioni, come l'installazione di certi programmi non presenti nel Software Center, a meno di trovare qualche guida che ci dica come fare. In questa guida cominceremo dalle
operazioni più semplici, come accedere alle cartelle presenti nel nostro disco fisso per poi affrontare
operazioni molto più interessanti come la gestione dei permessi e la pulizia del sistema operativo.

Muoviamoci tra file e cartelle.

Passo uno. Navighiamo tra le cartelle.
Usiamo cd per navigare tra le cartelle.
Per esempio, per entrare nella cartella
Scrivania, scriviamo cd /home/nomeutente/
Scrivania. Per tornare indietro di un livello,
scriviamo cd .. e per tornare all'inizio cd.

Passo due. Visualizziamo il contenuto di una cartella.
Per vedere cosa c'è in una cartella, scriviamo
Is. Per vederne anche i file nascosti, scriviamo
invece Is -a. Per un elenco del contenuto
con gli attributi, il comando è Is -I.
Per vedere le dimensioni dei file scriviamo Is -s.

Passo tre. Creiamo una o più cartelle.
Esempio, siamo in Scrivania. Scriviamo
mkdir PROVA e vediamo apparire la cartella
nella Scrivania. Se invece scriviamo
mkdir -p PROVA/PROVA1, creiamo una
cartella e una sottocartella.

Passo quattro. Cancelliamo un file o una cartella.
Per cancellare una cartella vuota, scriviamo
mdir nomecartella. Per cancellare una cartella
e ciò che contiene, scriviamo m -rf nomecartella.
Per cancellare un file nella cartella scriviamo
m nomefile.

Passo cinque. Copiamo e spostiamo i file.
In Scrivania, creiamo la cartella COPIA_QUI.
Per copiarvi dentro un file, scriviamo cp
nomefile /home/nomeutente/Scrivania/COPIA_QUI.
Invece, per spostare il file, sostituiamo cp con mv.

Passo sei. Comprimiamo e decomprimiamo i file.
Per creare il file ARCHIVIO.zip con i due
file .png che abbiamo sulla Scrivania,
scriviamo zip ARCHIVIO.zip PROVA.png
PROVA1.png. Per decomprimere il file
.zip, sostituiamo il comando zip con unzip.




Post popolari in questo blog

Gli Scozzesi,usanze,costumi e tradizioni.

Com'è fatta un'automobile.

L'igiene dell'apparato scheletrico. Anatomia.