Pienza.






Pienza (Siena).
Corsignano in Val d'Orcia, fra Montepulciano e Montalcino, fu il luogo di
nascita di Enea Silvio Piccolomini, divenuto papa Pio II nel 1458, che ne
volle fare la residenza estiva della curia; ne fece quindi cambiare il nome in
Pienza e ne ordinò la ricostruzione secondo un modello classico di città ideale.
Su progetto di Bernardo Rossellino, a partire dal 1459 intorno alla nuova
piazza principale vennero costruiti quattro imponenti edifici. Il più importante
è la cattedrale, dedicata all'Assunta, su tre navate parzialmente in stile gotico,
con facciata rinascimentale. Sulla destra della facciata sorge Palazzo Piccolomini,
la residenza papale, a due piani, dal cui giardino pensile si gode una bella veduta
su la Val d'Orcia. A sinistra della facciata invece sorge il Palazzo Vescovile,
residenza del cardinale Rodrigo Borgia, diventato papa nel 1492 con il nome di
Alessandro VI. Nel 1463 venne costruito il Palazzo Pretorio, con portico
affacciato sulla piazza. Sul lato sud orientale si apre un giardino con vista sulle
pendici del Monte Amiata. Dopo le morti quasi contemporanee di Pio II e
Bernardo Rossellino, avvenute nel 1464, si interruppero anche i lavori di ulteriore
espansione urbanistica.
Acquista Online su IlGiardinodeiLibri.it

Post popolari in questo blog

Gli Scozzesi,usanze,costumi e tradizioni.

Le conquiste di Carlo Magno.