Assisi (Umbria)





Assisi basilica e luoghi francescani.
Con San Francesco e gli ordini francescani iniziò ad Assisi nel XIII secolo
una nuova epoca, nella quale la città sarebbe stata per un secolo uno dei più
importanti centri culturali d'Italia. L'anno della canonizzazione di San Francesco
(1228), due anni dopo la sua morte, è anche l'anno di fondazione della basilica a
lui dedicata, nella cui cripta le spoglie del santo vennero poi traslate (1230).
Essa venne consacrata come abbazia nel 1253, in quanto sepolcro del santo e
meta di pellegrinaggio per un flusso di pellegrini in rapida crescita, e fu dotata di
magnifici affreschi di Cimabue, Giotto, Simone Martini e dei Lorenzetti. San
Francesco è la maggiore "chiesa d'arte" italiana. Altre chiese, come il Duomo di
San Rufino, Santa Chiara (dov'è sepolta la santa), Santa Maria sopra Minerva e
l'abbazia di San Pietro contribuiscono ulteriormente al carattere religioso di Assisi.
Sparsi all'esterno della cinta muraria si contano altri luoghi francescani compresi
nel patrimonio dell'umanità: la basilica di Santa Maria degli Angeli con la
Porziuncola, i conventi di San Damiano, l'Eremo delle Carceri e il santuario di
Rivotorto.
Acquista Online su IlGiardinodeiLibri.it

Post popolari in questo blog

Gli Scozzesi,usanze,costumi e tradizioni.

Le conquiste di Carlo Magno.