La storia dell'Impero di Google.

Mauro Goretti

La storia dell'Impero di Google.

Tutto nasce da una coppia di amici dottorandi dell'Università di Standford. I loro nomi sono Larry
Page e Sergey Brin. Questi due amici, un giorno, cominciarono a pensare a un motore di ricerca
che potesse analizzare i rapporti esistenti tra i siti Web: i due sconosciuti dottorandi, da questa ipotesi, costruirono il più grande motore di ricerca del mondo, Google.
La “corporation” vera e propria venne fondata due anni dopo, ma Brin e Page stavano sviluppando
una nuova tecnologia già da qualche tempo. Quale di preciso? Semplice. Un algoritmo che, analizzando le strutture dei collegamenti fra le pagine, erano in grado di produrre risultati migliori
degli altri motori di ricerca. L'intuizione logica che sta alla base di Google è che le pagine più linkate da altre pagine (magari anch'esse con un elevato numero di collegamenti) siano quelle più
importanti e ricercate. Il Page Rank (l'algoritmo) indica proprio questo. Era un'ipotesi sensata?
Si oggi più della metà (54%) di tutte le ricerche effettuate su Internet sono fatte tramite Google e
per molte imprese online raggiungere un punto favorevole nelle pagine di ricerca di Google è un
passo decisivo verso il successo. Agli inizi il motore di ricerca cominciò a costruirsi un fedele
seguito fra i navigatori di Internet, anche grazie all'innovativa progettazione della pagina: Google
era un motore di ricerca e, per questo, il layout prevedeva il solo di campo di ricerca.
Niente immagini, niente banner, niente promozioni. Era un enorme vantaggio, sia per quanto riguardava il caricamento dei dati, sia per quanto riguardava il controllo delle informazioni e delle
distrazioni a cui l'utente veniva sottoposto. La pagina, anni dopo, è rimasta la stessa.

Post popolari in questo blog

L'igiene dell'apparato scheletrico. Anatomia.

Gli Scozzesi,usanze,costumi e tradizioni.

Come cambiare nome utente. Ubuntu.