I monumenti della città più bella del mondo (Firenze).

Mauro Goretti

I monumenti della città più bella del mondo (Firenze).

Il centro religioso.

Il centro religioso è formato dall'unione di due piazze: piazza S. Giovanni, con il Battistero, il palazzo Arcivescovile e la trecentesca Loggia del Bigallo e piazza Duomo dove, oltre al Campanile
e alla Cattedrale, hanno sede la Confraternita della Misericordia ed il Museo dell'Opera.
Centro naturale dell'urbanistica della città, questo spazio è punto di arrivo di numerosissime strade
e vicoli da ognuno dei quali vengono offerti al visitatore scorci dell'impareggiabile scenario: la
magnificenza della Cattedrale, l'eleganza del Campanile, la classicità e l'armonia del Battistero
hanno infatti ancora l'effetto magico di “catturare” il turista che per la prima volta vive questa esperienza. Questo complesso, espressione della ricchezza e dell'ambizione di una città di mercanti,
ma anche d'arte e cultura quale era la Firenze medievale, è da secoli il biglietto da visita della città
ed ha profondamente inorgoglito le generazioni di fiorentini che si sono succedute.

Il bel San Giovanni.

Il Battistero, dedicato a S. Giovanni Battista, patrono della città, è l'edificio più antico di Firenze.
Oggi infatti sono tutti pressoché concordi nel definire il Battistero fiorentino una costruzione romana che risale probabilmente al V secolo. Di stile romanico XI-XII secolo sono invece i rivestimenti marmorei esterni e dell'inizio del XIII secolo la sostituzione dell'antica abside con l'attuale “scarsella”. Il bel S. Giovanni come lo definì Dante, uno dei cittadini più illustri qui battezzato, si avvale di molto materiale di spoglio di altri edifici. Interessante è il motivo della
galleria che corre tutt'attorno a mezza altezza e che prende il nome di matroneo (dal latino matrona)
dal fatto che era spazio riservato alle donne: anche il pavimento è molto ricco ed in parte decorato
con tarsie. In alto, nella volta della cupola, bellissimi mosaici bizantini del XIII-XIV secolo.
Le immagini che traspaiono dai mosaici sono quelle del mondo cristiano: immediatamente sopra
l'arco di trionfo è il Giudizio universale con la grandiosa figura di Cristo che separa le anime pie
dai dannati; il resto è diviso in fasce orizzontali che partendo dal tamburo trattano storie di S. Giovanni Battista, di Cristo, di S. Giuseppe e della Genesi.

Post popolari in questo blog

Gli Scozzesi,usanze,costumi e tradizioni.

Com'è fatta un'automobile.

L'igiene dell'apparato scheletrico. Anatomia.