La scrittura persa.

Mauro Goretti e Aramini Parri Lucia.

La scrittura persa.
Oggi voglio dedicare due righe a chi lavora scrivendo articoli in Rete, scrivo volentieri questo mio pensiero e lo rivolgo a tutti coloro che credono in quello che fanno. Essendo un veterano della Rete ho testato la validità di alcune piattaforme che offrono lavoro per la scrittura di testi, il risultato ha a dir poco dell'impressionante, come tutti noi sappiamo la crisi economica e finanziaria a divorato tutti noi, sia psicologicamente e diciamolo pure anche moralmente, ma i titolari di queste piattaforme sono veramente individui che non hanno nessun rispetto per la professionalità altrui, a parte i prezzi che offrono che dir poco fanno Ribrezzo, si permettono di fare eseguire delle prove con dei test che sono comparabili a delle fantastiche prese di giro per chi lavora. Se poi andiamo ad analizzare il contenuto dei testi che sono pubblicati da questi siti-blog, sinceramente una risata è doverosa:cazzate allo stato puro. È inutile negarlo, stiamo cercando di imitare gli Americani, e, ancora siamo lontani, molto lontani da pensare che gli siamo vicini, ma la cosa che mi fa veramente “incazzare” è vedere tante persone che si mettono in lista sperando in una risposta che non verrà mai. Io non so voi, ma per scrivere un articolo SERIO occorre del tempo, per farsi una reputazione occorre una “vita” e a volte malgrado l'impegno non basta, questi signori che offrono “lavoro” e magari, credetemi, non capiscono niente perché di professionalità nemmeno se vanno ad un centro commerciale riescono a comprarla si permettono di giudicare persone oneste e professionali. Ecco perché vi dico [questo è solo un mio pensiero] stiamo lontani da questi avventurieri: rovinano il lavoro di tante persone mettendo in discussione serietà e professionalità. Poi magari se intendiamo muovere osservazioni, ti rispondono: “ Buon lavoro, caro signore”, ho letto di titoli dei testi che vanno scritti a dir poco allucinanti, eccone uno: “Come montare i porta scii sulla Peugeot 207”, come se la casa o la marca dei porta scii non fornisse la relativa guida per il montaggio, magari chi si offre per scrivere questo articolo, con tutto l'impegno doveroso con risultato discreto, che cosa fanno questi signori? Naturalmente viene Bocciato, strano ma Vero. Ma sempre per la guida sopra citata, io mi metto nei panni di una donna di casa, la quale, non intendendosi di meccanica, magari non conosce nemmeno una parte meccanica del motore della propria vettura, secondo voi, si mette a installare i porta scii sulla sua vettura?. Ditemelo voi, o magari chi propone questi Articoli che come già detto il più delle volte vengono BOCCIATI. Meditiamo i Cavalieri di Ventura sono Arrivati anche in Rete, e lo fanno sul Lavoro degli altri.

Post popolari in questo blog

Gli Scozzesi,usanze,costumi e tradizioni.

Com'è fatta un'automobile.

L'igiene dell'apparato scheletrico. Anatomia.