Le parti di un organismo. Medicina.




Le parti di un organismo. Medicina.

Le cellule.

Le cellule costituiscono la “materia prima” dell'organismo umano. Infatti come le case sono costruite, per la massima parte, con mattoni, così il corpo umano è “costruito”, quasi completamente con cellule. Qualsiasi parte del corpo: pelle, sangue, muscoli, ossa, visceri, nervi, capelli ecc, è composta di cellule. Più precisamente, non solo il corpo umano, ma tutti gli organismi viventi, animali e vegetali, sono “fatti” di cellule. Della cellula sia vegetale sia animale abbiamo parlato nel capitolo precedente.

I tessuti.

Come i mattoni commentati assieme formano i muri, così le cellule unite le une alle altre formano i “tessuti” viventi. Ma tutti sappiamo che con i mattoni si possono fare diversi tipi di muri, secondo la qualità dei mattoni e il modo in cui li disponiamo. Possiamo fabbricare muri spessi fino a quaranta centimetri o sottili meno di dieci; possiamo fare muri adatti a sostenere pesi e muri che hanno semplice funzione di divisorio o di rivestimento; muri di mattoni pieni e muri di mattoni forati, a tre, a sei, a otto buchi. Eppure si tratta sempre di mattoni e di muri. Allo stesso modo, variando la qualità delle cellule, si ottengono differenti tipi di tessuti. Abbiamo il “tessuto muscolare”, di cui sono fatti i muscoli, il “tessuto osseo”, di cui sono fatte le ossa, il “tessuto nervoso”, il “tessuto di rivestimento” ecc. Naturalmente ogni tessuto del corpo umano è costituito da cellule del medesimi tipo.

Gli organi.

Alcuni muri, opportunamente disposti, formano un locale. Si tratta quasi sempre di muri di tipo diverso l'uno dall'altro: un muro a intercapedine, che separa dall'esterno, un muro robusto, che ha funzione di sostegno, e qualche tavolato con semplice funzione di divisorio. Allo stesso modo diversi tipi di tessuti viventi, organizzati per svolgere un unico compito, costituiscono un “organo”.
Sono organi il cervello, il cuore, i polmoni, lo stomaco, la lingua, il fegato, l'intestino, i reni, le diverse ghiandole, gli occhi ecc.. Osserviamo, per esempio, il cuore: esso è formato da un tessuto muscolare (miocardio), da un tessuto di rivestimento interno e da uno esterno (endocardio ed epicardio), e da un tessuto di sostegno (stroma). Ma tutti questi diversi tessuti collaborano a un unico fine: far circolare il sangue.

Gli apparati e i sistemi.

Per rimanere sempre nell'esempio della casa, pensiamo ora ai diversi impianti che vi si trovano: l'impianto di riscaldamento, idraulico, elettrico ecc. Ognuno di questi impianti è formato da diversi apparecchi, disposti anche lontani l'uno dall'altro (per esempio, la caldaia in cantina e i termosifoni nei vari locali), ma tutti collegati e funzionanti per un unico scopo (riscaldare lo stabile, fornirlo di acqua potabile ecc). Anche nel nostro corpo esistono gli “impianti”. Pensiamo all'insieme degli organi che provvedono alla digestione: i denti, le ghiandole salivari, l'esofago, lo stomaco, il pancreas, l'intestino; sebbene siano posti in diverse parti del corpo, sono intimamente collegati e collaborano tutti assieme alla digestione dei cibi. Formano cioè un “apparato”. Abbiamo l'apparato digerente, circolatorio, respiratorio, endòcrino ecc: tutti sono un insieme di organi che collaborano allo svolgimento della stessa funzione. Se un apparato è costituito da organi formati tutti da uno stesso tessuto si ha il “sistema”. Così il sistema nervoso è l'insieme degli organi formati da un tessuto nervoso.

L'organismo.

L'insieme di tutti gli organi, apparati, sistemi, che funzionano aiutandosi l'un l'altro e che formano un essere vivente, si dice “organismo”. Questo è finalmente il corpo umano intero, cioè un grande e meraviglioso edificio.

Post popolari in questo blog

Gli Scozzesi,usanze,costumi e tradizioni.

Com'è fatta un'automobile.

L'igiene dell'apparato scheletrico. Anatomia.