Il calore animale. Anatomia.






Il calore animale. Anatomia.

Tutti noi, almeno una volta, abbiamo compiuto questa operazione: abbiamo posto un termometro, che per l'esattezza si chiama termometro “clinico”, sotto l'ascella, per misurare la temperatura del nostro corpo. E così ci è stato possibile constatare in maniera rigorosa, scientifica, due cose:
la prima, naturalmente, che il nostro corpo è caldo, ha una certa temperatura; la seconda che questa temperatura, in condizioni normali di salute, è di 36,9 gradi.

L'uomo consuma energia.

Noi sappiamo già, per averlo detto più volte, che il nostro corpo è un consumatore di energia: quando ci muoviamo o stiamo fermi, quando siamo svegli o dormiamo, quando pensiamo o (almeno apparentemente) lasciamo riposare il cervello, noi consumiamo incessantemente energia, ricavandola dagli alimenti. Un uomo sfrutta i cibi che introduce giornalmente traendone in media circa tremila grandi calorie, che equivalgono a quasi 5 CV (cavalli-vapore).

Come consuma l'energia.

Ne consumiamo più della metà (cioè 1700 grandi calorie) per vivere, semplicemente per tenerci in vita; il rimanente lo consumiamo per tutto quello che facciamo in più: muoverci, parlare eccetera.
A questo punto, qualcuno potrà chiedersi: ma come è possibile che più della metà dell'energia consumata in media giornalmente serva soltanto per mantenersi in vita senza fare nulla? È proprio così, ed eccone la dimostrazione: anzitutto, anche se stiamo immobili il cuore batte e spinge il sangue: e questo richiede circa 70 grandi calorie al giorno: il torace compie movimenti respiratori, consumando oltre 15 grandi calorie; altre calorie, seppur poche, vengono consumate dal lavoro dei reni, del cervello, degli altri organi. Il totale non è grande: ma vi sono milioni di cellule che ogni giorno debbono venir fabbricate e, soprattutto, vi è la necessità di mantenere sempre a quasi 37 gradi la temperatura del corpo.

A che cosa serve il calore.

E qui, viene spontanea un'altra domanda: e perché si deve mantenere il corpo a una certa temperatura? Il nostro organismo non potrebbe funzionare “a freddo”? La risposta è no; ed eccone la ragione: l'energia necessaria per il semplice vivere e per le varie azioni della vita è ottenuta per mezzo di processi di ossidazione. Cioè le sostanze assorbite per mezzo della digestione, e assimilate, vengono trasportate alle cellule dal sangue. Il sangue trasporta alle cellule anche l'ossigeno: in esse si combina con le sostanze organiche, ed è con queste ossidazioni che si produce l'energia. Ebbene, le ossidazioni possono avvenire solo al di sopra della temperatura di 37 gradi che il nostro corpo ha. Per concludere il calore è assolutamente indispensabile alle reazioni chimiche e ai processi fisiologici.

La termoregolazione.

Non basta che l'organismo produca calore: occorre che la sua temperatura, entro certi limiti, venga mantenuta costante. Perché? Perché siano costanti anche le funzioni dell'organismo, le quali altrimenti subirebbero variazioni, con alti e bassi, enormi. A questo scopo, noi disponiamo di un
meccanismo” che regola la dispersione del calore. La regolazione avviene attraverso particolari fibre nervose ed è diretta da centri termoregolatori che si trovano nel cervello. Non appena questi centri registrano un aumento o una diminuzione eccessivi della temperatura, provvedono ad aumentare la dispersione o la produzione del calore.

Le temperature medie del nostro corpo.

La temperatura del nostro corpo tende ad essere mantenuta uniforme in tutte le parti dell'organismo, per mezzo della circolazione del sangue; ma naturalmente essa non è uguale ovunque, e si riscontra una temperatura più elevata negli organi interni, più bassa negli organi e tessuti periferici.
Ecco le temperature medie:
Nel fegato 38,5-39 gradi
Rettale 37,2 gradi
Ascellare 36,9 gradi
Orale (nella bocca) 36,8 gradi
La temperatura è minima il mattino verso le 5 (con una media di 36,4), massima verso le 6 del pomeriggio (con una media di 37,3). Una temperatura rettale superiore a 37,5 è indizio di febbre.


Post popolari in questo blog

L'igiene dell'apparato scheletrico. Anatomia.

Gli Scozzesi,usanze,costumi e tradizioni.

Com'è fatta un'automobile.