Ubuntu Server.

Mauro Goretti - Programmatore.





Ubuntu Server.



Ubuntu server è dotata di un installer testuale (come
la alternate) e installa una diversa combinazione
di pacchetti (quella adatta per un server). Il kernel
in dotazione è ottimizzato per l’ambito server: monta
uno scheduler più efficiente anche se meno reattivo
(lo scheduler è quella parte di sistema operativo che
gestisce il funzionamento dei processi attivi) e le estensioni
PAE. Le fasi dell’installazione sono le stesse della alternate
ma, alla fi ne del setup, viene proposta la scelta tra alcune
combinazioni di pacchetti in base all’utilizzo al quale dovete
destinare il server. Ad esempio: cloud computing cluster/
node, DNS server, LAMP server, mail server, file server,
ecc. Dal menu principale è possibile accedere a un paio di
installazioni alternative per saltare la fase di scelta pacchetti
(Installazione minimale) e per installare macchine virtuali
minimali (Installa una macchina virtuale minimale).
È inoltre possibile scegliere Installa Ubuntu Enterprise
Cloud che installa direttamente un cluster o un nodo di una
cloud privata. Ricordiamo che si definisce cloud una rete
di PC remota che espone dei servizi (spazio disco, risorse
di calcolo). Ubuntu Karmic Koala incorpora la propria
soluzione di nome Eucalyptus che permette di costruire la
propria infrastruttura cloud privata. Tra i vantaggi di questa
c’è la compatibilità con i servizi EC2 offerti da Amazon. Una
volta installato, Ubuntu server, è privo di interfaccia grafi ca,
quindi l’amministrazione deve essere effettuata da console.

Post popolari in questo blog

Gli Scozzesi,usanze,costumi e tradizioni.

Com'è fatta un'automobile.

L'igiene dell'apparato scheletrico. Anatomia.