Grub - definiamolo bene.

Mauro Goretti - Programmatore.








Grub - definiamolo bene.


GRUB compare prima del sistema operativo. Viene
lanciato dal master boot record del vostro disco primario
quando avviate il computer e da qui si carica in memoria
assieme al RAM disk iniziale. Esso può avviare Windows
o altri sistemi, oltre a Linux, e di norma vi mostra un menu
di scelta. La configurazione per ogni sistema è di solito
memorizzata nella cartella /boot nella partizione di Linux
ed è da qui che potete cambiare i parametri d’avvio
disponibili nel menu, anche se alcune distro offrono
dei tool grafici per fare queste modifiche in modo più
facile. La voce relativa a Linux, ad esempio, punterà alla
versione binaria del kernel e al drive in cui è installato
il sistema. Questa è una delle caratteristiche che
differenzia GRUB dal suo predecessore, LiLo, visto che
GRUB può leggere le partizioni Linux sul disco e avviare
qualunque immagine del kernel vi si trovi. Grazie a questa
capacità, il menu di boot di GRUB è anche interattivo.
Potete cambiare le varie impostazioni d’avvio, modifi care
il kernel da caricare e la partizione da cui partire
premendo il tasto E spostandovi sulla voce che vi interessa
e modificandola con l’editor di testo integrato. Dopo
che avete scelto Linux dal menu d’avvio, viene caricato
il kernel e si da il via al processo di boot. Se la vostra distro
non li nasconde, è in questa situazione che potete leggere
tutti i messaggi del sistema che scorrono sullo schermo.
Il RAM disk viene copiato in una differente sezione della
memoria ed è usato dal kernel per memorizzare un
filesystem Linux temporaneo, che l’initrd che potete
vedere leggendo lo schermo. Si tratta di un’istanza di base
del kernel ed è da qui che viene avviato il primo processo.

Post popolari in questo blog

Gli Scozzesi,usanze,costumi e tradizioni.

L'igiene dell'apparato scheletrico. Anatomia.

Com'è fatta un'automobile.