Affidiamoci a TOR.

Tor pannello di controllo



Affidiamoci a TOR.

Browser.



Ho scritto tanto su questo fantastico browser, che ci consente di comunicare con gli amici in modo sicuro, ci consente anche di proteggere i nostri file più importanti, nascondere i nostri segreti…...Ubuntu ha sempre la risposta efficace per difenderci dai ficcanaso…….. Ma se vogliamo che tutta l'attività che svolgiamo in Rete con il nostro http://www.ubuntu.it/, come la condivisione dei file, si svolga in modo anonimo, è necessario usare uno strumento come Vidalia, creato apposta per gestire i nostri collegamenti con la rete TOR.

Installazione di TOR e VIDALIA.

Per tutte le operazioni seguenti useremo il Terminale, quindi ogni riga la confermeremo con INVIO. Per aggiornare la versione di TOR aggiornata e Vidalia, dobbiamo aggiungere i repository alla nostra distribuzione. Scrivendo: sudo nano /etc/apt/sources.list e in fondo alla schermata che appare aggiungiamo la riga: deb http://deb.torproject.org/torproject.org(relase) main , sostituendo (relase) con utopic, se usiamo Ubuntu 14.10 o con trusty per Ubuntu 14.04. Salviamo il tutto premendo la combinazione dei tasti: Ctrl+X e poi S e INVIO. Ora aggiungiamo la chiave di identificazione. Scrivendo le righe:
gpg –keyserver keys.gnupg.net –recv 886DDD89 e gpg - - export A3C4FOF979CAAA22CDBA8F512EE8CBC9E886DDD89 | sudo apt-key add -, poi aggiorniamo con: sudo apt-get install deb. torproject.org-Keyring e sudo apt-get update. Finalmente possiamo installare TOR e Vidalia tenendo presente che dovremo premere S e INVIO quando richiesto. Durante l'operazione dovremo selezionare con la barra spaziatrice gli utenti del gruppo TOR, spostandoci tra quelli presenti con le frecce, Poi premiamo Tab e INVIO per confermare e riavviamo Ubuntu al termine dell'operazione.

Avvio di Vidalia e configurazione.

Nella sezione Internet della Lens Applicazioni della Dash, facciamo clic sull'icona di Vidalia. Se non dovesse avviarsi, apriamo il Terminale e digitiamo le seguenti righe:
sudo In -s /ect/apparmor.d/usr.bin vidalia /ect/apparmor.d/disable/ e:
sudo apparmor_parser -R /ect/apparmor.d/usr.bin,vidalia e:
sudo /ect/init.d/tor start
Se l'avvio di Vidalia ci viene segnalata la mancanza di TOR, facciamo semplicemente clic su Impostazioni, nell'interfaccia dell'applicazione e, nella scheda Generale deselezioniamo Avvia Tor quando Vidalia viene avviato.
Sempre in Impostazioni visualizziamo la scheda Avanzato. Qui attiviamo Utilizzo di una connessione TCP, lasciando invariati i parametri, e poi, in Autenticazione, deselezioniamo Genera casualmente. Scriviamo una password nel campo vuoto e confermiamo con OK, quindi riavviamo Ubuntu. Con questa operazione attiviamo il proxy TOR che ci consente la navigazione anonima. Ora apriamo Impostazioni di sistema e facciamo clic su Rete. Selezioniamo Proxy di Rete e, nel menu Metodo, scegliamo manuale. In Proxy HTTP scriviamo 127.0.0.1 e nel campo accanto inseriamo lo stesso parametro TCP di Vidalia. Premiamo su Applica all'interno del sistema e riavviamo Ubuntu.
Complicato, ma ne vale la pena……...Credetemi.






Acquista Online su IlGiardinodeiLibri.it

Post popolari in questo blog

Gli Scozzesi,usanze,costumi e tradizioni.

Le conquiste di Carlo Magno.