La migrazione non si ferma.

Mauro Goretti - Programmatore - 





La migrazione non si ferma.

Voglio ricordare che fino a pochi anni fa era impensabile, invece, al giorno di oggi è una realtà che sfocia nella normalità. Infatti dobbiamo rendere conto di nuove fette di mercato che passano dai vecchi sistemi operativi proprietari all'Open Source. Tra l'altro come vedremo non è un fenomeno ristretto solo ad un area geografica ristretta, ma si sta diffondendo in tutto il mondo. Per citare un esempio nella lontana Corea del Sud il Governo ha annunciato l'abbandono di Windows. Così ben presto negli uffici della Pubblica Amministrazione verranno installati Sistemi Operativi basati su Linux, risparmio in dollari in ambito Server per le aziende: $ 300.000. Tornando in Europa, arriva la notizia che anche il Canton Ticino ha scelto la via della migrazione verso Linux, per quello che riguarda i sistemi informatici delle scuole primarie e secondarie. Teniamo presente che Windows quando sostituito da Ubuntu e Office da LibreOffice in ben 190 Istituti, il risparmio [notevole] non sarà solo per la Pubblica Amministrazione,ma anche per le famiglie degli studenti, che potranno usare gratuitamente gli stessi programmi. Naturalmente, sono già stati avviati i corsi di aggiornamento dell'intero corpo insegnante di tutto il Cantone elvetico.

Mi sorge spontanea una domanda: “ Ma l'Italia che cosa sta aspettando?”. O forse la burocrazia in tempo di crisi economica è così cocciuta da non capire e,a volere mettere in pratica la forma del risparmio come altri Paesi fanno già.
 
Acquista Online su IlGiardinodeiLibri.it

Post popolari in questo blog

L'igiene dell'apparato scheletrico. Anatomia.

Gli Scozzesi,usanze,costumi e tradizioni.

Com'è fatta un'automobile.