Pisa Piazza del Duomo.





Pisa Piazza del Duomo.
Nel 1063 si pose mano, all'esterno delle mura cittadine, alla costruzione
del Duomo secondo il progetto dell'architetto Buscheto. L'imponente
facciata, larga 35 metri, si deve a Rainaldo, mentre i pregevoli battenti
bronzei della Porta di San Ranieri, nel transetto destro, vennero eseguiti
nel 1180 da Bonanno Pisano. Il soffitto a cassettoni della navata centrale
risale alla fine del XVI secolo. Il campanile, posto a lato del Duomo, di
struttura cilindrica, venne iniziato nel 1174 presumibilmente da Bonanno
Pisano, ma durante i lavori si inclinò per la cedevolezza del terreno ed è
oggi noto in tutto il mondo come la Torre Pendente. Si è a lungo temuto
per il suo equilibrio statico, ma finalmente si è riusciti a consolidare il
terreno e le fondamenta, garantendo la sua stabilità. L'aspetto del Battistero
(1152-1358), anche per la lunga durata della sua costruzione, risente della
transizione dal romanico al gotico. Particolarmente prezioso, all'interno,
il pulpito marmoreo di Nicola Pisano, realizzato nel 1260. Il Camposanto
racchiuso da un porticato presenta nelle cappelle e nelle pareti del chiostro
pregevoli affreschi del XIV e XV secolo. Gli edifici di piazza del Duomo
(chiamata anche "Campo dei Miracoli") formano un complesso stilistico
unitario per l'impiego uniforme di materiali (il marmo bianco di Carrara)
e di elementi architettonici (arcate e loggette). Diversamente da altre città,
dove la piazza del Duomo è stata stretta da ulteriori costruzioni, qui lo
spazio del complesso monumentale è rimasto intatto. 
Acquista Online su IlGiardinodeiLibri.it

Post popolari in questo blog

Gli Scozzesi,usanze,costumi e tradizioni.

Le conquiste di Carlo Magno.