Arte rupestre in Val Camonica





Arte rupestre.
Pressi Capo di Ponte, sul versante orientale della Val Camonica, in
provincia di Brescia, si trova il più esteso sito europeo di incisioni
rupestri preistoriche. Sono arrivate fino a oggi, su circa 1000 blocchi di
pietra, oltre 200 000 incisioni preistoriche. Le più antiche sono databili
al 6000 a. C. circa. Queste raffigurazioni, di notevole estensione,
rappresentano principalmente temi della vita quotidiana: pastori, animali
domestici e selvatici, scene di caccia e di guerra, armi e attrezzi agricoli,
lavori artigianali. Ai motivi geometrici e alle figure astratte che riempiono
gli spazi fra le diverse scene naturalistiche sono invece attribuibili
significati culturali. Gli artisti, dei quali non si conosce l'identità,
appartenevano probabilmente a una popolazione alpina, i camuni, di
origine retica o euganea, le cui tracce di insediamento risalgono al IV
millennio a. C. Nel parco nazionale delle incisioni rupestri di Naquane,
presso Capo di Ponte, si possono osservare alcuni reperti risalenti all'età
del ferro (VIII-I secolo a. C.).
Acquista Online su IlGiardinodeiLibri.it

Post popolari in questo blog

Gli Scozzesi,usanze,costumi e tradizioni.

Le conquiste di Carlo Magno.