La nefrite. Medicina.

Aramini Parri Lucia - Blogger.






La nefrite. Medicina.

Da un po' di tempo il mio bambino è molto pallido, debole, svogliato, non ha appetito e ha i piedi gonfi”. Quella mamma, alla quale dovesse capitare di dire così del suo bambino, non deve fare altro che rivolgersi a un medico. Questi non avrà difficoltà a capire che i responsabili dei sintomi che accusa il piccolo malato sono i reni, delicatissimi e complicati “meccanismi” del nostro corpo che possono andare soggetti a diverse malattie.

È indispensabile l'analisi dell'urina.

Quando dai sintomi che presenta l'ammalato può nascere il sospetto che “ci siano di mezzo i reni”, il medico gli prescrive innanzitutto di fare l'esame dell'urina. Se riflettiamo un momento sulla funzione di questi due organi, non c'è difficile capire che tale esame è indispensabile. Abbiamo visto infatti, che i reni servono a filtrare il sangue e ad eliminare dall'organismo, con l'urina, le sostanze di rifiuto. Ebbene, quando dall'analisi dell'urina risulta che i “caratteri” di essa (quantità, colore, odore, peso specifico, componenti) non sono normali, si può essere certi che nel complicatissimo meccanismo dei reni c'è qualcosa che non va. È appunto dall'esame dell'urina che si può scoprire una seria malattia che colpisce i reni: la nefrite.

Cause e sintomi.

Tra le varie malattie che colpiscono i reni, la nefrite è una delle più diffuse. È un'infiammazione dei glomeruli renali, dovuta il più delle volte a germi di malattie infettive che hanno causato tonsilliti, angina, influenza ecc. Altre cause possono essere i traumi in corrispondenza dei reni. Il sintomo che rivela l'inizio della malattia è un gonfiore in varie parti del corpo (viso, piedi, gambe, ventre ecc). Nei bambini i sintomi sono debolezza, pallore, sete insistente e mancanza di appetito. L'urina del nefritico è scarsa, torbida e di un colore rosso cupo. Tale colore è dovuto alla presenza di globuli rossi. Questi riescono a passare nell'urina perché i glomeruli, colpiti dall'infiammazione, non riescono più a filtrare perfettamente il sangue. Altri sintomi che compaiono durante la malattia, soprattutto se essa diventa cronica, sono i disturbi di cuore (causati dall'aumento della pressione sanguigna) e quelli di stomaco (nausea e vomito).

La cura.

L'ammalato di nefrite deve sempre ricorrere alle cure del medico. Il riposo (per evitare di affaticare il cuore), un'alimentazione particolare e la somministrazione di medicinali che agiscono sui germi che sono la causa del male e sui capillari del glomerulo sono i mezzi più efficaci di cui il medico dispone per la cura della nefrite. Nell'alimentazione il nefritico deve limitare al massimo i liquidi e il sale che trovano molta difficoltà ad essere eliminati dai capillari malati dei glomeruli. Il malato di nefrite estremamente grave può anche essere trattato con il rene artificiale, strumento che riesce a supplire la funzione del rene anche per anni. L'ultima terapia per nefriti che abbiano portato a danni gravissimi, è il trapianto renale.

La nefrosi.

È una malattia simile alla nefrite. Essa però si manifesta soprattutto nell'infanzia o nell'età giovanile ( raramente colpisce dopo i quaranta anni). Manifestazione tipica della malattia è la presenza nelle urine di albumina (una sostanza proteica che si trova nel plasma del sangue ). Praticamente, il malato di nefrosi ha una perdita di albumina attraverso i reni come se esistesse una “falla”. Tale perdita è dovuta a lesioni del tubulo renale, il sottilissimo e tortuoso canalino che convoglia verso il bacinetto renale l'urina secreta dal glomerulo. Anche la nefrosi si manifesta di solito dopo alcune malattie infettive più o meno gravi (scarlattina, vaiolo, tifo, difterite, varicella, polmonite, morbillo, malaria ecc). Chi è colpito da tale malattia, ha di solito piedi e gambe gonfi (talvolta tutto il corpo), non ha appetito presenta un colore giallastro, è debole e deperito. La cura consiste naturalmente nel combattere i germi che hanno causato la malattia. Tuttavia è necessaria una dieta a base di cibi ad alto contenuto proteico (soprattutto carne, uova, pesce e formaggio) per compensare la perdita di albumina.

Post popolari in questo blog

Gli Scozzesi,usanze,costumi e tradizioni.

Com'è fatta un'automobile.

L'igiene dell'apparato scheletrico. Anatomia.