Davide e Salomone. Storia antica.

Aramini Parri Lucia - Blogger.




Davide e Salomone. Storia antica.

Un giorno Saul, il primo re del popolo ebreo, non volle obbedire a un comando del Signore allora, sdegnato, ordinò al giudice Samuele di recarsi a Betlemme nella casa dell'agricoltore Isai: là gli avrebbe indicato chi doveva succedere a Saul. Una volta giunto a Betlemme, Samuele, per ispirazione divina, consacrò futuro re degli Ebrei il pastorello Davide, che era il minore degli otto figli di Isai. Ma Samuele non disse nulla né a Isai né al piccolo Davide: per il momento la cosa doveva rimanere assolutamente segreta.

Alla corte di Saul.

Il giovanetto Davide non era un pastorello come tutti gli altri: componeva versi e sapeva suonare l'arpa in modo veramente meraviglioso. Per questa sua abilità, un giorno fu chiamato alla corte di Saul. Gli venne affidato il compito di rasserenare il sovrano col suono soavissimo della sua arpa. E Davide riuscì a donare a Saul dei momenti di pace e di letizia. In segno di riconoscenza, Saul lo nominò suo scudiero. Divenuto un giovanotto forte e soprattutto coraggioso, quando venne a sapere che nessun ebreo aveva il coraggio di affrontare Golia, il terribile gigante filisteo (in quel tempo, il popolo ebreo era in guerra con i filistei), Davide decise di sfidare il terribile avversario con una semplice fionda. La sfida fu brevissima: come Golia, armato di tutto punto e sicuro di sé, fece per avanzare verso Davide, questi scagliò una pietra con la sua fionda. Un attimo dopo, il gigante, colpito in piena fronte, stramazzò a terra morente. Allora Davide si avvicinò a Golia, gli tolse la spada dal fianco e con quella gli spiccò il capo. Con questa eroica impresa Davide si guadagnò l'ammirazione di tutto il popolo ebreo e ottenne da Saul il consenso per sposare sua figlia Micol. Tuttavia Saul, invidioso della fama acquistata dal suo giovane scudiero, cominciò a perseguitarlo. Per sottrarsi all'odio e all'ira del sovrano, Davide fu costretto a lasciare la Corte e cercò rifugio addirittura presso i nemici, i Filistei.

Re d'Israele.

Saul si uccise con una spada, dopo essere stato sconfitto dai Filistei, per non cadere nelle mani dei nemici (circa anno 1000 a. C.) e Davide venne riconosciuto come re d'Israele, secondo la volontà del Signore. Dalla Bibbia (i fatti che stiamo narrando sono ricavati da essa) apprendiamo che Davide fu un sovrano saggio e valoroso. Con le sue vittoriose imprese militari (sottomise i Filistei, i Moabiti e gli Ammoniti) ingrandì notevolmente il suo regno, che si estese dal Mar Rosso fino all'Eufrate. A Gerusalemme, dove stabilì la capitale del regno, Davide si fece costruire una sontuosa reggia da architetti fenici. Volle anche che Gerusalemme divenisse il centro religioso di tutto il popolo ebreo: per questa ragione fece trasportare nella capitale l'Arca dell'Alleanza, il più sacro oggetto della religione ebraica. Progettò anche la costruzione di un grande tempio, ma poi non riuscì a realizzare il suo progetto. Sebbene avesse un animo profondamente religioso, a un certo momento Davide trasgredì le leggi del Signore. Da allora la sua vita fu tormentata da una serie di sciagure familiari. La più grave gli fu arrecata dal figlio Assalonne. Questi non esitò a ordire una scongiura contro di lui per impadronirsi del regno. Ma non riuscì nel suo intento: sconfitto dall'esercito del padre, venne ucciso mentre cercava scampo nella fuga. Gli ultimi anni del regno di Davide furono turbati da altre gravi calamità: una carestia e una pestilenza fecero migliaia di vittime tra la popolazione. Davide cessò di vivere cirac nel 963 a. C., a settant'anni di età.

Un re sapiente.

Prima di morire, Davide aveva designato come suo successore il figlio Salomone. Al contrario di suo padre, Salomone si dedicò esclusivamente ad opere di pace. A Gerusalemme fece edificare un grandissimo tempio, che richiese un lavoro di sette anni da parte di 180 000 operai. L'edificio, costruito per dare una degna sede all'Arca dell'Alleanza, fu consacrato solennemente da Salomone nell'undicesimo anno del suo regno. Per sé e per sua moglie (figlia di un faraone egiziano), Salomone fece innalzare dei palazzi sontuosi, nei quali si trovavano tutte le meraviglie del lusso orientale. La Bibbia narra che il trono di Salomone era “d'avorio”, tutto ricoperto d'oro purissimo. Salomone pensò anche al benessere del suo popolo: favorì l'attività commerciale; diede avvio ai grandi lavori idraulici e fondò nuove città (Palmira nel deserto, Elath sul Mar Rosso). Ma l'eccessivo splendore che egli volle dare alla capitale e alla sua Corte andò a discapito delle altre città del paese. Salomone ebbe fama di uomo saggio e sapientissimo: la regina di Saba (antica città dell'Arabia), giunta fino a Gerusalemme per provare la sapienza di Salomone, ne rimase addirittura sbalordita. Eccovi alcune sentenze di Salomone che dimostrano chiaramente la saggezza di questo sovrano.
Chi disprezza il prossimo pecca: sarà invece beato chi avrà misericordia del povero.
Vale più chi sa frenare la sua ira che un conquistatore di città.
Meglio un tozzo di pane secco in pace che una casa piena di banchetti e di discordie.
Una buona reputazione vale più di molte ricchezze.
Salomone morì nel 926 avanti Cristo, dopo trentasette anni di regno.

Salmi.

Davide fu anche poeta: egli compose un gran numero di salmi (gli sono attribuiti circa 70), componimenti poetici di ispirazione religiosa. Il libro della Bibbia che li raccoglie viene chiamato Salterio. Dalla liturgia ebraica, i salmi di Davide passarono poi a quella cristiana: basti dire che le parole”mi accosterò all'altare di Dio, al Dio che allieta la mia giovinezza”, con le quali un tempo iniziava la Santa Messa, fanno parte proprio di un salmo di Davide.

Il benessere e la potenza raggiunta dagli ebrei durante i regni di Davide e Salomone non durarono a lungo, prima per le discordie interne e poi per le invasioni straniere. La rovina completa si ebbe nell'anno 587 a. C., quando il re babilonese Nabucodonosor distrusse il Tempio di Gerusalemme e condusse gli ebrei in schiavitù a Babilonia.

Post popolari in questo blog

Gli Scozzesi,usanze,costumi e tradizioni.

Com'è fatta un'automobile.

L'igiene dell'apparato scheletrico. Anatomia.