Le “famigerate” Keyword.

Mauro Goretti e Aramini Parri Lucia.

Le “famigerate” Keyword.
Ogni volta che un utente compie una ricerca su un motore, inserisce alcuni termini che ritiene attinenti all'argomento di suo interesse.
Nel realizzare un sito Web, occorre fare attenzione ad utilizzare nei testi le parole-chiave che presumibilmente saranno scelte dagli utenti. Se le Keyword rappresentano una buona percentuale del testo complessivo di una pagina, il motore di ricerca tenderà a fare salire il sito nelle liste.
È importante precisare, che non si deve per nessuna ragione aumentare “Artificialmente” la quantità di Keyword presenti nelle pagine . I motori di ricerca, infatti, individuano questo stratagemma penalizzando le pagine { e i siti a cui esse appartengono } con percentuali troppo alte di parole chiave.

Come scegliere le parole-chiave.

La selezione delle Keyword rappresenta una parte molto importante del processo di ottimizzazione di un sito Web. Il traffico generato dalle parole chiave può aumentare notevolmente, anche in poco tempo, se la scelta e la gestione delle stesse risultano coerenti con il relativo sito Web. I motori di ricerca classificano i siti in base al loro contenuto e forniscono i risultati delle ricerche dando priorità a quei siti nei quali le parole richieste risultano più frequenti e più in evidenza rispetto al resto del documento. Durante la selezione delle Keyword bisogna provare a immaginare quali termini l'utente potrebbe usare nei: searrch engine, per cercare un determinato sito Web. In seguito si procede elencando su un semplice foglio di carta tutte le singole parole che descrivono l'argomento principale del sito.
Se, ad esempio, l'azienda in questione si occupa di abbigliamento per appassionati di moto, una prima lista da generare potrebbe essere:
abbigliamento, moto, caschi, guanti, stivali, giacche, giubboni,
Se lo spazio Web è destinato ad utenti di più nazioni, occorre formulare liste separate nelle diverse lingue.
Le Keyword di un sito che vende abbigliamento per appassionati di moto dovranno contenere, quindi tutte le possibili combinazioni che l'utente potrebbe impiegare per la ricerca. Un altro elenco ipotetico potrebbe essere:
abbigliamento moto, casco moto, tuta moto, accessorio moto, guanto moto, stivale moto,
Inserendo tutti i nomi, anche nella forma plurale, la lista raddoppia. Inoltre se l'azienda opera in un area geografica specifica o si occupa di settori esclusivi, è opportuno specificarlo inserendo parole chiave che esprimono tale caratteristica. Un esempio può essere:
caschi moto, tute moto, accessori moto, guanti moto, stivali moto, abbigliamento cross, caschi Milano,
A volte può risultare utile anche inserire parole che rappresentano alcuni “interessi” del potenziale visitatore, legati in modo indiretto al sito in questione. In questo modo si riesce ad attirare e incuriosire anche l'utente che sta svolgendo una ricerca non proprio attinente.
Ad esempio, l'azienda di Milano a cui abbiamo fatto riferimento precedentemente, supponendo che sia specializzata in occhiali da moto, potrà inserire tra le Keyword anche parole di categoria diversa come : occhiali da sole, lenti scure, occhiali elastici, snodabili. Con questo sistema, l'utente che desidera acquistare dei semplici occhiali da sole , può trovare nel sito specializzato in occhiali da moto e decidere di visitare il sito perché ugualmente interessato a questi prodotti.
Nota bene: Per trovare sinonimi, esaminare quanto è ricercata una keyword e quanto traffico può generare, fare una selezione all'interno di un ampia lista di parole chiave, si possono utilizzare strumenti come:
Le differenze maggiori tra i due tools sono fondamentalmente queste: WordTracker al seguente indirizzo web: www.wordtracker.com non unisce i singolari, i plurali e gli errori ortografici in un unico risultato, dando invece, per una determinata parola chiave, risultati separati in base alle ricerche realmente effettuate su tutti i motori di ricerca nel corso dell'ultimo mese.
Overture, indirizzo Web: www.searchmarketing.yahoo.com al contrario, conteggia il singolare e il plurale senza differenza e corregge gli errori ortografici dando un risultato globale [singolare, plurale, errori ortografici].
Altro strumento tecnico di rilievo che può essere utilizzato per la selezione delle parole-chiave e Google Adwords. Questo tool dispone di un sistema di aiuto nella valutazione delle Keywords e delle frasi chiave. Il livello di competitività di ogni parola o frase viene indicato con un indice; maggiore è l'indice, più elevato risulta il livello di competitività.


Post popolari in questo blog

Gli Scozzesi,usanze,costumi e tradizioni.

Com'è fatta un'automobile.

L'igiene dell'apparato scheletrico. Anatomia.