I Giapponesi.





I Giapponesi.

Come sono i Giapponesi.

I Giapponesi, insieme ai Cinesi e ai Coreani, appartengono alla razza sinica,
che ha molti caratteri comuni con la razza mongolica, specie nella forma degli
occhi (asse obliquo dell'apertura palpebrale, grande distanza fra gli angoli interni
degli occhi). I capelli sono nero-bluastri e diritti. Il colore della pelle è gialliccio
assai chiaro; i Giapponesi sono in genere più scuri dei Cinesi. La statura media
dei Giapponesi è bassa: 1,60 m; gli arti sono brevi, la testa grossa, il tronco lungo.
I Giapponesi si distinguono dai Mongoli nella forma del viso, per lo più allungato,
con zigomi non molto pronunciati e mento piccolo. Il naso è pure piccolo, ben
formato, con narici poco dilatate.

Il Riso e il Tè.

I tre quarti del nutrimento del popolo giapponese sono costituiti dal riso.
Esso infatti è sempre presente su ogni mensa. I modi di cucinarlo sono infiniti;
col riso fermentato si ottiene perfino una bevanda calda, il << saké >>.
Per mangiare il riso i Giapponesi usano gli << hashi >>, specie di bastoncini
in legno, avorio od osso che essi utilizzano reggendoli con le prime tre dita
della mano destra. Un altro alimento molto usato in Giappone è il tè.
Esiste un'arte speciale per prepararlo e per sorbirlo. Le stesse tazze sono quasi
sempre belle, solitamente senza manici e finemente decorate.

Le Religioni.

La più antica religione del Giappone, professata da oltre la metà dei Giapponesi,
è lo scintoismo (da Shinto = via degli dei). Lo scintoismo è il culto degli avi e
degli dei nipponici o Kami. Una religione più recente è quella del buddismo,
penetrata in Giappone verso il VI secolo d.C., periodo in cui il Paese venne in contatto
con la civiltà cinese attraverso l'occupazione della Corea. L'introduzione del
buddismo diede impulso alla costruzione di magnifici templi e allo sviluppo di
numerose forme d'arte quali la pittura, la poesia e la musica, e portò in Giappone
l'uso della scrittura. Il buddismo giapponese è diverso da quello cinese.
In Cina la religione è esclusiva del monaco, il quale raggiunge la salvezza attraverso
la meditazione e il distacco da ogni affetto, invece il buddismo giapponese fa sperare
la salvezza e ciascun fedele che si rivolga fiducioso al Dio. Altre religioni, che contano
però un numero di fedeli molto piccolo, sono il confucianesimo, il taoismo e il
cristianesimo.

In Contemplazione della natura.

Molto spesso i Giapponesi organizzano gite per andare ad ammirare i più bei ciliegi
in fiore, la neve, un tramonto o, semplicemente, la luna; e la contemplazione può
durare anche alcune ore. Il Giapponese infatti conserva, dai tempi più antichi, una
vera adorazione per la natura. Anche la sua casa rispecchiava, e ancora talvolta
rispecchia, questo amore: era fatta di legno, con pareti scorrevoli ed un giardino fiorito.
Oggi invece anche le grandi metropoli giapponesi abbondano di cemento e di grattacieli.

Post popolari in questo blog

Gli Scozzesi,usanze,costumi e tradizioni.

Com'è fatta un'automobile.

L'igiene dell'apparato scheletrico. Anatomia.