Alla scoperta di Gnome 3.





Alla scoperta di Gnome 3.

L'interfaccia di Gnome 3 è molto pratica,pulita e ridotta ai minimi termini. Questo non
significa che non sia comoda da usare,ma vuol dire che risulta più semplice sopratutto per
i principianti. Sulla barra superiore sono state organizzate le icone dell'orologio e delle
notifiche e sono scomparsi tutti i menu lasciando spazio al solo menu Attività. Da qui,
con un clic o semplicemente passandoci sopra il mouse,possiamo abilitare la vista Attività
che mostra un'anteprima delle finestre aperte e dei programmi in esecuzione e che permette
di chiudere finestre multiple senza doverle visualizzare. Basta trascinare una finestra,un
documento o un programma per vederlo nella vista Attività dove è disponibile anche la
funzione di ricerca dei file,utile nel caso che il programma o il file che ci interessano non
siano subito ben visibili. Gnome 3 offre inoltre la vista Applicazioni, che funziona anche
con schermi touchscreen e visualizza le icone dei programmi. Un bagliore sotto il nome
indica che l'applicazione è in uso mentre un semplice clic sull'icona spenta la avvia di
nuovo. La colonna sulla sinistra dell'interfaccia permette anch'essa l'avvio rapido delle
applicazioni ed elenca quelle in uso. Questa nuova interfaccia integra inoltre i sistemi di
messaggistica che ci permettono di rispondere a messaggi istantanei e di vedere le nostre
conversazioni senza avviare alcuna applicazione o uscire dalla finestra in quel momento.
Una particolarità che noteremo aprendo le finestre di Gnome 3 è che mancano i pulsanti
per ingrandire o ridurre a icona le finestre. Questo non è assolutamente un errore di
programmazione ma è una nuova funzionalità pensata dal team di progettazione. Possiamo
comunque trascinare i bordi delle finestre per ridimensionarle o con un doppio clic sulla
barra del titolo le ingrandiamo. La riduzione a icona non è contemplata in questo nuovo
sistema e inoltre la rimozione dei due pulsanti evita di cliccare per sbaglio su quello per
massimizzare la finestra quando la si vuole invece chiudere.

Le Applicazioni.

Le novità di Gnome 3 non si fermano al semplice impatto grafico ma abbracciano anche le
applicazioni di Ubuntu. Nautilus,il gestore di file,è stato per esempio progettato di nuovo
e ora include una finestra di dialogo per la connessione a server remoti. Gedit,l'editor di
testo,ha una nuova finestra a comparsa per ricerca,una funzione di correzione ortografica
migliore ed è in grado di aprire e salvare file compressi. Il programma di navigazione
Epiphany è più snello e dotato di un gestore degli scaricamenti non invasivo. Inoltre
riserva più spazio per i siti Web grazie a una modifica della barra di stato. Il visualizzatore
di documenti Evince supporta diversi formati tra cui PDF e TIFF e,nel menu File e sulla
barra degli strumenti,presenta un nuovo pulsante Apri cartella che ci permette di aprire
la cartella che contiene il documento che stiamo visualizzando in quel momento. Ci sono
altre novità nei programmi,come la Galleria immagini di Evolution o la migliore
usabilità di Empathy,e ci divertiremo a scoprirle man mano che li useremo.
 

Post popolari in questo blog

Gli Scozzesi,usanze,costumi e tradizioni.

Com'è fatta un'automobile.

L'igiene dell'apparato scheletrico. Anatomia.