Il poliziotto della Grande Rete.







Il poliziotto della Grande Rete.

Il Software Libero e Open Source è alla base di un'infinità di servizi fondamentali per
Internet. Per renderla più sicura,Google ha annunciato di voler ricompensare coloro i
quali saranno in grado di scovare la vulnerabilità ed errori nel software a codice aperto
di terze parti. Per incentivare,dunque,un tipo di lavoro più completo e organico,e non
semplicemente per sollecitare segnalazioni rispetto ad errori prevedibili e già noti (che
potrebbero mobilitare molti bug hunter generando un numero di rivendicazioni impossibile
da gestire),Google promette di ricompensare coloro i quali individueranno e forniranno
la soluzione per risolvere problemi inediti e non banali. Sono promesse ricompense che
variano da 500 a 3.133,7 dollari per i ricercatori che lavoreranno su “strumenti”
fondamentali per l'infrastruttura di rete: OpenSSH,BIND,ISC DHCP,le librerie libjpeg,
libjpeg-turbo,libjpeg,giflib,OpenSSL,e zlib,l'engine Blink,Chromium nonché i
componenti fondamentali del kernel Linux. Per offrire patch e migliorarle ed ottenere
da Google il riconoscimento,sarà,anzitutto,sottoporre il proprio operato ai responsabili
del codice da sistemare: se la proposta di risoluzione verrà approvata dalla community,
il candidato alla ricompensa non dovrà fare altro che relazionare il tutto a Mountain View.
Google ha messo a disposizione le regole complete del nuovo programma di ricompense e,
in base ai riscontri che verranno ottenuti,medita di estendere il progetto ad altri ambiti:
dai web server (Apache,Lighttpd,Nginx) ai servizi SMTP (Sendmail,Postfix,Exim),
passando per OpenVPN e per strumenti come GCC,Binutils e il compilatore LLVM.
 

Post popolari in questo blog

Gli Scozzesi,usanze,costumi e tradizioni.

Com'è fatta un'automobile.

I Merovingi, Carolingi, Capetingi. Storia.