Suicida per un lavoro.

Questo  articolo non è mio, ma lo pubblico con la piena consapevolezza di dire BASTA, i nostri figli non devono pagare per errori commessi da politici corrotti e pieni di parole. Essendo un padre queste vicende mi toccano nel profondo del cuore. I nostri ragazzi vanno lasciati fuori dalle innumerevoli porcherie che tutti i giorni vengono a GALLA.

MONZA - Nuova vittima della crisi economica . A Meda, in provincia di Monza e Brianza, si è suicidato un giovane disoccupato di 26 anni. La tragedia è avvenuta stamattina: i genitori del giovani sono rientrati in casa intorno alle 11 e, preoccupati per il fatto che il figlio non si fosse ancora alzato, hanno sfondato la porta della sua camera trovandolo morto con accanto una pistola. 

Il ragazzo, secondo le prime ricostruzioni, viveva da tempo una situazione diprofondo disagio per il fatto che, dopo avere perso il lavoro da muratore, non riusciva a trovarne uno nuovo. I carabinieri, giunti sul posto, in via Milano, avvisati dai genitori, intorno alle 12, oltre a cercare di capire come il ragazzo si sia procurato la pistola con la quale si è sparato stanno vagliando alcuni suoi scritti ma non hanno ancora certezze su cosa lo abbia spinto al gesto. In particolare sembra che ultimamente il ragazzo continuasse a ripetere frasi del tipo "Non riesco a trovare niente" o " Non ho nemmeno i soldi per le sigarette" sintomo di un profondo scoramento e per il quale, si ipotizza che il ragazzo stesse pensando al suicidio da molto tempo.

Ancora una volta la mancanza di lavoro a portato una persona a decidere di togliersi la vita. E' asupicabile che tutte le forze politiche, economiche e sociali del Paese facciano il possibile per far ripartire l'economia del nostro Paese

Post popolari in questo blog

Gli Scozzesi,usanze,costumi e tradizioni.

Com'è fatta un'automobile.

I Merovingi, Carolingi, Capetingi. Storia.