Attenti al cibo.

Attenti al cibo.

È arrivata l'estate e di conseguenza il periodo tanto agoniato: le ferie, sinonimo di viaggi e puro divertimento, come sappiamo godersi un periodo di riposo in una località estera è sempre bellissimo nel suo insieme, culture nuove, genti nuove e cibo diverso da quello a cui siamo abituati, ecco perché dobbiamo stare attenti e usare alcuni accorgimenti che ci risulteranno utili.
I golosoni in viaggio rischiano di più, perché in ciò che si mangia e si beve si annidano i parassiti che spesso rovinano la vacanza: non a caso è la malattia più comune fra i turisti e colpisce circa all'80% chi si reca in zone a rischi. Se riteniamo che l'acqua non sia di buona qualità, è bene usare solo quella in bottiglia, anche per lavarsi i denti e cucinare. Se questo non fosse possibile, l'acqua disponibile va sempre bollita prima di qualsiasi uso e trattata poi con Kit che la filtrano e la purificano, che a volte non danno la massima garanzia. Per i cibi vanno evitati quelli crudi o cotti male, i gelati di dubbia provenienza, gli snack acquistati per strada e i piatti contenenti uova crude.

Soluzioni.

In  caso di diarrea, bisogna curare con cura l'idratazione, specialmente nei bambini, per i quali gli antidiarroici sono sconsigliati. Se non si hanno soluzioni idratanti [ si acquistano in farmacia], si può ricorrere al fai date, sciogliendo 6 [sei] cucchiaini di zucchero e 1 [uno] di sale in un litro di acqua di provenienza sicura.



Post popolari in questo blog

Gli Scozzesi,usanze,costumi e tradizioni.

Com'è fatta un'automobile.

L'igiene dell'apparato scheletrico. Anatomia.