La strada verso Zesty Zapus.



La fase di realizzazione di Ubuntu 17.04, il cui nome in codice è Zesty Zapus, è
cominciata ufficialmente. Lo ha annunciato alla Comunità lo sviluppatore Matthias
Klose. Tuttavia non è stata rilasciata alcuna tabella di marcia, quindi non sappiamo
ancora quando verranno rilasciate le varie versioni che precedono quella prevista
per il prossimo aprile. Ma non dovrebbe mancare molto, visto che sono già disponibili
in Rete le prime ISO. Per scaricarle, colleghiamoci a http:/ /cdimage.ubuntu.com/
ubuntu/daily-live/current, pagina ufficiale di Canonical, dedicata proprio a questo
scopo. Naturalmente saremo di fronte a una versione ampiamente incompleta anche se,
secondo le insistenti voci di corridoio, Zesty Zapus avrà pochissime differenze
rispetto all'attuale Yakkety Yak e, come il sistema operativo attuale, verrà supportato
per i nove mesi successivi. Tuttavia, qualcosa comunque cambierà, anche se saranno
modifiche più tecniche che estetiche. Vediamone alcune.
ARM64 (AArch64) e ARMHfGCC (GNU Compiler Collection) faranno capo al
ramo Linaro, inoltre verranno usate le librerie Boost 1.62 e OpenMPI.
Ma esternamente, Ubuntu 17.04 sarà praticamente identico al suo predecessore.
Quindi, salvo cambiamenti in corso d'opera, a cui Canonical ci ha abituati, l'ambiente
desktop rimarrà Unity 7.x, cioè ancora niente Unity 8. Naturalmente il kernel 
sarà aggiornato all'ultima versione.

Post popolari in questo blog

Gli Scozzesi,usanze,costumi e tradizioni.

Le conquiste di Carlo Magno.