Italia sotto analisi

Articolo di Aramini Parri Lucia







Italia sotto analisi

Gli investitori di tutto il mondo mostrano non avere più fiducia nel mercato finanziario Italiano. I rendimenti
di importanti titoli azionari bancari decennali sono scesi ad un livello mai così basso, notizia da
considerarsi anomala, visto che anche i titoli in Svizzera sono crollati in modo preoccupante.La decisione
della Gran Bretagna che secondo alcuni esperti si sta per lanciarsi verso l'ignoto, con una sterlina che
ha toccato i minimi storici [ cosa che non accadeva da 31 anni ] contro il dollaro USA. Ma, analizzando
il voto in Gran Bretagna: Brexit [divorzio] racconta un disagio che ormai è ramificato in tutta Europa. Ma
altra preoccupazione finanziaria arriva dal pericolo che incombe sulle banche italiane sempre più
traballanti e come già detto sull'orlo di una crisi bancaria.

Italia analisi
L'Italia è la quarta "economia" in Europa e una delle più deboli. Il debito pubblico salito in modo
vertiginoso e pauroso al 135% [Impagabile], con un tasso di occupazione tra il più basso in Europa
a eccezione della Grecia. L'economia Italiana per anni soffocata da regole [tasse] e burocrazia
elevata è definita "moribonda" e di conseguenza a rischio di stagnazione e deflazione. Le Banche
italiane sono in uno stato di fatto detto "traballante" con una situazione finanziaria molto seria e
pericolosa, ecco i numeri di indebitamento: 360 miliardi di € di debiti pari a $ 400.000.000 miliardi. Tale
situazione si è venuta a creare per i tanti prestiti concessi a aziende e privati che non sono mai
stati restituiti, in modo collettivo ne sono stati accantonati in una percentuale che ammonta a un
solo 45%. Visto i numeri,ecco gli scenari che si prospettano: nella migliore delle ipotesi le banche
"soffocheranno" ancora di più la futura crescita del Paese Italia, mentre le più deboli saranno costrette
inevitabilmente a fallire. Ecco uno dei principali motivi che a fatto dirottare in altri luoghi gli investitori.
Le azioni delle maggiori banche italiane sono calate di oltre il 50%, azione che si è intensificata
al momento del Brexit, un'altra grande valanga è comparsa all'orizzonte, generando non poche
preoccupazioni: il Monte dei Paschi di Siena [ la più antica banca del mondo ], non sono bastati gli
innumerevoli interventi a sostegno della Grande Banca, interventi che non hanno scongiurato
l'ipotesi di un fallimento: ora vale solo un decimo del suo valore attuale, la situazione che si è
venuta a creare rispecchia la grande confusione e incertezza che gravita su i mercati finanziari
Internazionali. L'Italia ha urgente bisogno di una grande pulizia bancaria, ma questa opzione senza
un salvataggio da parte dello Stato è matematicamente impossibili, visto che l' Europa vieta
qualsiasi forma di soccorso alle Aziende e Banche con denaro statale. Dobbiamo tenere in seria
considerazione che potrebbe arrivare un aiuto da parte di privati italiani che detengono oltre
200 miliardi di € di obbligazioni, cosa "fattibile" ma non certa visto i rischi che esistono in tali
operazioni, anche un piccolo investitore conosce molto bene che comportano tali operazioni
finanziarie, e , non vengono messi in discussioni i "risparmi" di una vita. Come tutti noi sappiamo gli
istituti di credito italiani sono legati alla politica locale, e molti imprenditori sono in difficoltà a
instaurare rapporti validi con chi dovrebbe assicurare loro una fonte di credito costante e seria.
Nessuno degli economisti più conosciuti vede una breve risoluzione a questi problemi che tutti
i giorni da nove anni sono vissuti con nervosismo e talvolta con gesti "sconsiderati" visto i suicidi
dei tanti imprenditori che si sono tolti la vita strozzati dai debiti e dalle banche, nonché dal Fisco
Italiano.



Post popolari in questo blog

Gli Scozzesi,usanze,costumi e tradizioni.

Le conquiste di Carlo Magno.