Irlanda, il clima e l'ambiente marino.



Irlanda, il clima e l'ambiente marino.

Il clima mite e umido dell'Irlanda è dovuto al prevalere di venti da sud-ovest e all'influsso della Corrente del Golfo (Gulf Stream) proveniente dall'Atlantico settentrionale. Il movimento continuo delle masse d'aria origina condizioni meteorologiche estremamente variabili che passano repentinamente dalla pioggia al sole abbagliante. Gli effetti delle depressioni che giungono dall'Atlantico sono avvertibili tutto l'anno. Burrasche e piogge spazzano la zona nord-occidentale dell'isola, generalmente più ventosa e nuvolosa di quella sud-occidentale. In inverno le tempeste in arrivo dalle coste oceaniche che colpiscono l'Irlanda possono essere molto violente.

Le alte scogliere della costa atlantica offrono, da una distanza di 50 m, una veduta eccezionale sul lento avanzare della marea, tra cui flutti trova ospitalità una vita sottomarina assai ricca. In primavera si sviluppa il plancton, nutrimento alla base della catena alimentare delle specie marine. Dalle coste occidentali e meridionali si possono vedere delfini, balene e squali, mentre il litorale è animato dall'andirivieni degli uccelli marini, in fase di migrazione in autunno e in primavera. In inverno la costa atlantica irlandese, dove le rocce erose si innalzano in modo spettacolare sull'oceano, è sferzata da onde di una violenza unica in Europa. In primavera e all'inizio dell'estate le sporgenze delle coste rocciose più erte ospitano un gran numero di uccelli che vi costruiscono il nido. Ogni specie si insedia in un luogo particolare dove i piccoli verranno cresciuti. Anche le isole vicino alla riva sono popolate da grandi colonie di uccelli che si insediano sulla sommità o negli anfratti delle scogliere, lontano dalla presenza umana.
  
Acquista Online su IlGiardinodeiLibri.it

Post popolari in questo blog

Gli Scozzesi,usanze,costumi e tradizioni.

Le conquiste di Carlo Magno.